Motor Show Bologna 2016

Auto più costose al mondo 2016: la classifica delle prime 10 [FOTO]

Auto più costose al mondo 2016: la classifica delle prime 10 [FOTO]
da in Auto 2016, Auto Edizione Limitata, Auto nuove, Classifiche auto, Supercar
Ultimo aggiornamento: Domenica 17/01/2016 08:10

    Spesso ci si interroga su quali siano le auto più costose al mondo. L’appassionato come l’automobilista medio, quello che si rapporta tradizionalmente alle utilitarie, accomunati da una curiosità comunque destinata a restare irrealizzabile: possedere il non plus ultra a quattro ruote. Decisamente ristretto è il gruppo di chi può vantarsi di possedere una top-car. Resta da capire quali sono i modelli top, e a quanto ammonta il loro costo. Allaguida.it ha realizzato una speciale classifica, costituita dalle 10 auto più costose del momento. Non stiamo parlando di comunissime supercar da un paio di centinaia di migliaia di euro: andiamo a pescare nell’Olimpo dell’automobile, dove ci si può avvicinare solo ragionando nell’ordine dei milioni di euro. Certo, ad accontentarsi si strappa anche qualche affare da 400 mila euro o poco più. Mettetevi comodi, magari su un comodo cuscino e iniziamo a sognare.

    10. Rolls Royce Phantom Drophead Coupé

    Una vettura che incarna al meglio il concetto di “regalità”. 561 cm di lunghezza per un’auto che a dispetto della stazza e delle linee “ingessate” non ha nulla da invidiare ai bolidi delle altre case. Il motore 12 cilindri V, garantisce un dato di potenza pari a 338 kw (460 CV) e una coppia massima di 720 Nm. Da 0-100 in 5,9 secondi con una velocità massima di 240 km/h. Prezzo 475.000 €

    9. Porsche 918 Spyder

    Un gioiello dell’ingegneria, che esemplifica al meglio le nuove frontiere dell’automobilismo. La Porsche 918 è una vettura ibrida, abbina la spinta fornita da un motore V8 endotermico centrale, e di 2 motori elettrici posti rispettivamente uno sull’asse anteriore e uno sull’asse posteriore. Il motore elettrico posteriore eroga 115 kW (156 CV), mentre quello sull’asse anteriore da 95 kW (129 CV), offrendo quindi altri 210 kW (285 CV). La potenza totale dunque si attesta sugli 887 CV con 1275 Nm di coppia massima. Dietro la cellula dell’abitacolo è riscontrabile la presenza della batteria raffreddata a liquido con ioni di litio che compone il sistema d’accumulo di energia. In modalità ibrida passa da 0 a 100 km/h in 2,8 sviluppando una velocità massima 340 km/h. Con l’ausilio del solo propulsore elettrico impiega 7 secondi per raggiungere i 100 km/h, arrivando ad una velocità massima di 150 Km/h (con autonomia massima di 29 km). Il telaio è un monoscocca in fibra di carbonio rinforzato in plastica. Prezzo 786.954 €

    8. McLaren P1

    E’ l’erede diretta della McLaren F1 di metà anni Novanta. Con la P1 la casa di Woking torna tra le hypercar, seguendo il filone tecnico più evoluto e moderno, quello di un’architettura ibrida con motore biturbo V8 e unità elettrica in stile F1. Aerodinamica esasperata, linee perfette, è stata lanciata al Salone di Ginevra 2013. Fa qualcosa come 370 km/h di velocità massima e i cavalli a disposizione sono più di 910. Gli esemplari prodotti saranno 375 appena e il prezzo di listino tutto sommato è quasi un affare se si considera il bagaglio tecnologico che si acquista. Prezzo 880.000 €

    7. Hennessey Venom GT

    Cavalli in quantità esagarata. La Venom GT assicura l’incredibile potenza di 1500 cavalli, erogati da un sontuoso motore V8 biturbo da 7 litri. Inutile sottolineare come sia progetto made in Usa, fatto per stupire. Non dispiace la linea, vagamente evocativa di alcune Lotus sul frontale. Ma è sulla velocità massima che c’è da aver paura, perché i 459 km/h rappresentano una soglia critica verso la quale spingersi. Le mancherà il blasone e la storia delle hypercar europee, ma quanto a esagerazione non è seconda a nessuno. Prezzo 960.000 €

    6. Pagani Huayra

    Per definizione è una berlinetta. Il vezzeggiativo non rende giustizia però ad un’auto esageratamente performante. Il nome Huayra è un richiamo al dio del vento della cordigliere andina. Segno palese che questa Pagani nasce per fendere l’aria con massima velocità. La Huayra monta un motore V12 M158 AMG, appositamente elaborato dalla Pagani. Il propulsore è un biturbo da 5.980 cm³, in grado di erogare 700 CV nella versione standard e 730 in configurazione hi-power. La coppia massima di 1.000 Nm (1.100 la hi-power) Nm, spinge il bolide in questione fino ai 370 km/h. La trasmissione si basa su un cambio 7 marce sequenziale montato trasversalmente e prodotto dalla XTRAC. Il telaio è in monoscocca in lega di carbonio e titanio, mentre l’architettura dell’abitacolo è stata rinforzata con kevlar balistico, carbonio e poliestere per garantire massima sicurezza. Prezzo 1.027.290 €

    5. Ferrari LaFerrari

    Un’opera d’arte italiana. Inutile girare intorno, LaFerrari è La supercar per eccellenza. L’equilibrio del design, la ricerca sui materiali, la tecnica al vertice fanno dell’erede della Enzo un prodotto senza eguali. Come la McLaren P1, anche per LaFerrari si è scelta la strada dell’ibridizzazione, affiancando il Kers al motore V12 da 790 cavalli. Il risultato finale sono 950 cavalli a portata di acceleratore. In meno di 7″ si toccano i 200 orari e solo Dio sa quale sia la velocità massima possibile. Mettetevi l’anima in pace, comunque: se non siete tra i 499 eletti, già clienti Ferrari e possessori di una hypercar delle passato, l’unica chance di avere una LaFerrari è andare a supplicare la vendita di un esemplare usato. Prezzo 1.050.000 €

    4. Koenigsegg Agera R

    In attesa di conoscere il prezzo dell’ultima nata, la One:1, in casa Koenigsegg riescono a entrare tra le prime quattro auto più costose al mondo grazie alla Agera R. Evoluzione estrema della Agera S, monta un motore V8 biturbo da 5 litri, progettato e realizzato dalla stessa casa svedese. A seconda del tipo di carburante impiegato si ottengono tra i 900 e 1100 cavalli (benzina a 95 ottani o biofuel E85 nel secondo caso). La coppia è di 1000 Nm mentre il peso è contenuto in 1330 kg a secco, quando una berlina di segmento C. Le prestazioni? Basti sapere che la velocità massima teorica è stata fissata in 440 km/h. Prezzo 1.200.000 €

    3. Bugatti Veyron 16.4 Grand Sport Vitesse

    E’ stata la prima auto stradale ad abbattere il muro dei 1000 cavalli. Una serie infinita di versioni si è succeduta negli anni e sembra che non avrà un’erede. La Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse ha debuttato al Salone di Shanghai del 2013 e assicura una velocità massima di 408 km/h. Motore W16 8 litri da 1200 cavalli. Ne sono stati prodotti appena 8 esemplari, il che giustifica un prezzo decisamente monstre. Prezzo 2.000.000 €

    2. W Motors Lykan Hypersport

    Si possono fare auto sensazionali in Libano? La W Motors ha dimostrato che è operazione possibile. La Lykan Hypersport si segnala non solo per il suo prezzo esorbitante, ma anche per alcuni particolari quantomai curiosi, come i diamanti collocati nei gruppi ottici anteriori, gli inserti in oro sui sedili, il display olografico. Motore derivato da un’unità Porsche, elaborata da Ruf: un sei cilindri boxer biturbo capace di 750 cavalli, la Hypersport è realizzata in appena 7 esemplari, con tanto di “regalo”: un esclusivo orologio del valore di 200 mila euro. Prezzo 2.720.000 €

    1. Lamborghini Veneno Roadster

    La Veneno arrivò in versione coupé al Salone di Ginevra 2013, ma il timing fu sbagliato perché venne “oscurata” da LaFerrari e McLaren P1. A fine anno, poi, è toccato alla versione Roadster, capace di catturare tutte le attenzioni del caso. Quest’anno non se ne produrranno più di 9 esemplari, caratterizzati da una potenza di 750 cavalli e prestazioni riassumibili in uno zero-cento da 2″9, oltre a 355 km/h di velocità massima. Pesa appena 1490 kg e ha un rapporto peso-potenza di 1.99 kg/cavallo. E’ lei l’auto più costosa al mondo nel 2015. Prezzo 3.600.000 €

    1397

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI