Autovelox: due milioni di multe nel 2006

Autovelox: due milioni di multe nel 2006
da in Autovelox e Tutor
Ultimo aggiornamento:

    Due milioni di automobilisti multati con l'autovelox

    Altro che patente a punti, gli italiani, dopo l’iniziale spauracchio per eventuali sanzioni che potessero comportare persino la perdita del prezioso documento, hanno “metabolizzato” il tutto e hanno ripreso ad infrangere il Codice della Strada, alla…. Grande!

    Infatti, secondo i dati in possesso della Polizia Stradale, nel 2006 si è battuto ogni record con, addirittura, 1 milione di contravvenzioni per eccesso di velocità, ciò ha significato un aumento dell’11,5% in più rispetto all’anno precedente.

    Ma è in autostrada, dove il “piede sull’acceleratore” non vuol saperne di mollare la presa, che le infrazioni sono aumentate di ben il 20% . Addirittura, se si sommano alle multe della Polstrada anche quelle dei Carabinieri e delle altre Forze dell’Ordine, l’anno scorso si è giunti a toccare addirittura i due milioni di multe per questo tipo di infrazioni.

    Una riflessione, a seguito di questi dati, occorre farla pur sempre, anche considerato che all’interno delle strade statali, regionali, provinciali e comunali, l’incremento di infrazioni c’è stato ma di modesta portata, appena il 3,5% .

    Se si commettono tante infrazioni, verrebbe da pensare, è perché il margine entro il quale si finisce nella rete dell’autovelox è troppo esiguo e, atteso che chi guida dovrebbe soprattutto controllare la strada e non continuamente il tachimetro, evitare di finire sotto lo sguardo impietoso della fotocamera è davvero difficile.

    Per non contare che, se il limite dei 130 km/h in certi tratti autostradali è persino eccessivo, stante lo stato precario, in generale, della nostra rete stradale, in altri percorsi tale limite potrebbe addirittura essere elevato di qualche decina di chilometri in più, anche solo considerando il fatto che le moderne vetture sono progettate per marciare in condizioni di sicurezza verso velocità più elevate, purchè entro limiti prestabiliti, rispetto a vetture di analoga cilindrata di soli vent’anni fa.

    Tuttavia, ciò che ci si chiede è, se troppe volte, l’ottusa propensione di alcuni Enti preposti alla nostra sicurezza non abbiano avuto degli interessi molto lontani dal preservarci da eventuali incidenti e molto vicini a meno nobili motivazioni volte a far quadrare i conti dissestati delle proprie Amministrazioni….

    397

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Autovelox e Tutor
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI