NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Blocco totale del traffico a Milano il 9 e 10 dicembre, stop a moto e auto e scuole chiuse

Blocco totale del traffico a Milano il 9 e 10 dicembre, stop a moto e auto e scuole chiuse

Blocco totale del traffico per il 9 e 10 dicembre, a causa del livello delle polveri sottili che resta al di sopra dei limiti nonostante il provvedimento che ha riguardato i diesel Euro3

da in Blocco traffico
Ultimo aggiornamento:

    Blocco totale milano

    Le polveri sottili sono oltre i limiti da 22 giorni e Milano deve correre ai ripari al più presto per tutelare la salute pubblica dei suoi cittadini. Dopo il provvedimento del 20 novembre, anche la decisione di bloccare i veicoli Euro3 diesel sprovvisti di filtro antiparticolato non è stata sufficiente. Ed ecco quindi la proposta del comune: chiusura delle scuole, blocco totale del traffico nelle giornate del 9 e 10 dicembre dalle 10 alle 18 e prolungamento del divieto di circolazione dei veicoli Euro 3 diesel.

    Non mancheranno certamente le polemiche, ma i giorni scelti per far scattare l’ordinanza cadono all’interno del lungo ponte di Sant’Ambrogio, quando solitamente la città si svuota e quindi i disagi dovrebbero essere minori. L’ATM ha già garantito un potenziamento dei mezzi pubblici soprattutto nelle ore più critiche, e nel provvedimento è inserita anche la possibilità di prolungare l’orario di apertura dei negozi fino alle 24 fino a domenica. Questo non dovrebbe essere quindi d’intralcio allo shopping natalizio, posticipando la fascia oraria di maggior afflusso negli esercizi commerciali.

    La decisione di chiudere le scuole poi dovrebbe assicurare anche un miglioramento della qualità dell’aria, diminuendo il numero degli impianti di riscaldamento in funzione per 5 intere giornate.

    Ricordando che la sanzione prevista per i trasgressori è di 155€, restano valide le stesse deroghe delle domeniche senz’auto, con l’esenzione per i seguenti veicoli:

    • veicoli elettrici;
    • veicoli di Forze Armate, Polizia, Vigili del Fuoco, Arpa, Asl, Aso, servizi di soccorso, Protezione Civile in servizio, Polizia Locale e Provinciale, Corpo Forestale, Corpo Diplomatico e Consolare, veicoli in dotazione a Enti Locali, Stato, Aziende ed Enti di Servizio pubblico solo per emergenze, o obblighi di legge, veicoli utilizzati dall’Autorità Giudiziaria, dagli Agenti e Ufficiali di Polizia Giudiziaria in servizio e con tesserino di riconoscimento, veicoli impegnati per i servizi di raccolta rifiuti e di rimozione forzata;
    • veicoli del car sharing e adibiti al servizio bike sharing;
    • taxi di turno, mezzi pubblici, veicoli in servizio di noleggio con conducente;
    • macchine agricole;
    • veicoli per il trasporto di portatori di handicap e persone affette da gravi patologie o sottoposte a terapie indispensabili o dimesse da ospedali con adeguata certificazione;
    • veicoli di medici e veterinari in visita domiciliare e muniti di tessera dell’Ordine, veicoli di operatori sanitari e assistenziali in servizio con certificazione del datore di lavoro, veicoli utilizzati da farmacisti di turno, veicoli per il rifornimento urgente di medicinali;
    • veicoli utilizzati da lavoratori con turni lavorativi o domicilio/sede di lavoro tali da impedire l’utilizzo dei mezzi pubblici e con certificazione del datore di lavoro;
    • veicoli per il trasporto di pasti per il rifornimento di mense ospedaliere, case di riposo per anziani, strutture sanitarie e assistenziali;
    • veicoli utilizzati dagli operatori dell’informazione muniti di tesserino dell’Ordine e veicoli al servizio di testate televisive e per riprese cinematografiche con a bordo i mezzi necessari alle attività;
    • veicoli che svolgono servizi di manutenzione di emergenza con contrassegno o certificazione del datore di lavoro;
    • veicoli impegnati nelle operazioni di trasloco con precedente autorizzazione dell’autorità competente;
      veicoli di imprese che svolgono lavori urgenti per conto del Comune con adeguata documentazione dell’Ente;
    • veicoli di Associazioni o Società sportive affiliate al Coni utilizzati per manifestazioni sportive;
    • veicoli usati da partecipanti a battesimi, matrimoni e sacre celebrazioni con adeguata documentazione;
    • veicoli per i trasporti funebri;
    • veicoli di sacerdoti e ministri di culto per le funzioni del proprio ministero;
    • veicoli utilizzati da venditori ambulanti con autorizzazione a occupare il suolo pubblico di domenica e regolare licenza;
    • veicoli usati dagli edicolanti di turno;
    • veicoli usati per la consegna a domicilio di fiorai, ristoratori, pasticceri.

    683

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Blocco traffico
    PIÙ POPOLARI