BMW H2R, il futuro è già oggi

BMW H2R, il futuro è già oggi
da in Auto Ecologiche, Bmw, Concept Car
Ultimo aggiornamento:

    Continua l’impegno delle Case costruttrici nella ricerca dell’energia alternativa e, ancora una volta, è l’idrogeno a tenere banco, in testa alle classifiche, quale combustibile pulito e, a quanto pare, disponibile ad alimentare auto di prossima commercializzazione.

    Interessata al progetto, stavolta, la BMW, col suo modello H2R, non ancora pronto per essere venduto in serie, ma sicuramente idoneo per dimostrare quanto si vuol vedere applicato in quest’auto. Innanzitutto la proibitiva velocità di oltre 300 chilometri orari, raggiunta facilmente anche grazie al corpo vettura affusolato e aerodinamicamente perfetto a cui si aggiungono le prestazioni brucianti come lo sarebbe la sua omologa a benzina.

    La H2R usa un propulsore modificato rispetto anche a vetture dotate della stessa alimentazione, un 12 cilindri da 6 litri modificato con recupero dell’acqua senza emissioni esterne del liquido. Ma parlando di celle di combustibile di idrogeno, gioverà conoscere, succintamente, il procedimento che esse adottano.

    Immaginiamo l’accumulatore di una normale batteria di uso quotidiano.

    Questo all’interno sviluppa delle reazioni elettrolitiche che si propagano nell’acqua in esso contenuta. Alla stessa maniera avviene nella cella ad idrogeno, che al contrario dell’accumulatore, però, non è sigillata, ma consente i rabbocchi periodici con idrogeno e ossigeno. Per quanto riguarda il primo gas, questo può anche essere ricavato anche da altri gas, anzicchè dall’aria, come il metanolo dove è possibile ricavare l’atomo di idrogeno che occorre come combustibile, ma,in questo caso, il rendimento è minore.

    251

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheBmwConcept Car
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI