BMW-M1: al Concorso d’Eleganza di Villa D’Este

Fa ancora un figurone al Concorso d'Eleganza di Villa D'Este la BMW M1

da , il

    BMW-M1: al Concorso d’Eleganza di Villa D’Este

    La sua comparsa la fece negli anni settanta, parliamo della BMW M1, una coupè sportiva a soli due posti, aveva motore postero-centrale e all?epoca a realizzarla fu il nostro designers Giorgietto Giugiaro; sia chiaro niente a che vedere con le attuali serie M, la M3 e M6 per fare un esempio, tanto particolare era la M1 da poter essere un?ottima alternativa alle Ferrari, peccato che non se ne fece mai nulla.

    A trent?anni di distanza dalla sua apparizione, ecco ripresentarsi la M1 al Concorso d?Eleganza di Villa D?Este e qui la vettura ha fatto la sua bella figurona, col suo bell?abito elegante, un po? trasbordante ma sempre attuale, tanto aggressiva, sportiva e imponente si presenta la vettura.

    Nonostante tutto alla BMW credono a questa auto, al punto che pensare alla M1 oggi ad un esercizio di stile per la prossima produzione di sportive della Casa tedesca non appare azzardato purchè si doti la coupè di una giusta motorizzazione, oltretutto lo spazio nel suo vano motore ci sarebbe eccome, dunque, non ci resta che aspettare.