Carburanti: molto più alti i consumi reali delle moderne vetture

da , il

    I consumi reali della moderne auto sono ben  più alti di quanto dichiarato dalle Case

    Che bella sorpresa per gli automobilisti italiani che giunge in un periodo che, al di là delle feste, è contraddistinto da segnali di prossime venture raffiche di aumenti in tutti i settori ed adesso ci mancava anche l?allarme lanciato dalla rivista Quattroruote circa i reali consumi delle automobili.

    L?aveva già fatto Autobild ma ora la rivista italiana sottolinea l?amara realtà, denunciando che i consumi reali di un numero stragrande di modelli attuali è di gran lunga maggiore di quello dichiarato, visto che si assesta fra il 17 e quasi il 50% in più.

    Il motivo sarebbe da ricondursi al tipo di test cui vengono sottoposti i veicoli da parte delle Case, si pensi ai consumi rilevati in condizioni ideali e mai attuabili dall?automobilista su strada. Un esempio, l?accensione dell?aria condizionata che non è più un accessorio per pochi ma sempre più diffuso, un altro dato riguarda la velocità con la quale si testano i consumi, 120 km /h in assenza di variazioni e in condizioni ottimali poco attuabili nella realtà.

    “Lo scandalo – spiegano a Quattroruote – ha assunto proporzioni endemiche. Scandalo ancora più grande se si pensa che raccontare mezze verità su consumi significa anche farlo sulle emissioni di C02 proprio quando in un numero crescente di nazioni europee ci spingono a cambiare l’auto per comprarne altre meno inquinanti”.

    Nell?analisi condotta da Quattroruote le differenze cominciano a palesarsi già con una Toyota Rav4, laddove si assiste a maggiori consumi dell?ordine del 17% e via di seguito, come da tabella. Insomma, davanti a questi dati che dire, che parlare di raggiro legalizzato non sarebbe troppo azzardato.

    Ecco la tabella dei veri consumi riguardante alcune autovetture in vendita:

    Modello Auto Consumo effetivo rispetto

    a quello dichiarato Modello Auto Consumo effetivo rispetto

    a quello dichiarato

    Alfa Romeo 159 1.9 JTD + 28% Ford S-Max 2.0 TDCi + 22%

    Audi A6 3.0 TDi + 23% Lancia Ypsilon 1.4 16V + 35%

    Bmw 118d + 47% Nissan Qashqai 1.5 dCi + 43%

    Bmw X5 3.0d + 37% Opel Corsa CDTi + 37%

    Citroen CI 1.0 + 30% Renault Twingo 1.5dCi + 37%

    Fiat 500 1.2 + 37% Toyota Auris 2.0 D-4D + 30%

    Fiat Bravo 1.9 MJT + 34% Toyota RAV4. D-4D + 17%

    Fiat Croma 1.9 MJT + 23% Toyota Yaris 1.0 + 33%

    Fiat Punto 1.3 MJT + 26% Toyota Yaris 1.4 D-4D + 29%

    Fiat Punto 1.4 + 28% Volvo V50 2.0 D + 19%

    Fiat Panda 1.2 + 21% VW Golf 2.0 TDI GT + 20%

    Ford Mondeo 2.0 TDCi + 36% VW Passat 2.0 TDI + 34%

    Fonte: Quattroruote