Cinquino in Vespa 2013: primo raduno a Treviso per rivivere pezzi di storia [FOTO]

Un raduno di Fiat & Abarth 500 vecchie e nuove, altre vetture d'epoca e Vespe avvenuto a Resana, provincia di Treviso organizzato dal "500's club di Castelfranco Veneto" (TV), dal club "Amici delle Vespe" e dal "Fiat & Abarth 500 Friends Veneto"

da , il

    Si è svolto domenica 25 Agosto 2013 il primo appuntamento per il raduno chiamato “Cinquino in Vespa 2013″. E’ stato per tutto merito dell’organizzazione della pro loco del Comune di Resana, in provincia di Treviso, se ci si è trovati, tra appassionati di Vespe d’epoca e Fiat & Abarth 500 vecchie e nuove, in circa 120 persone con, all’attivo, oltre 50 vetture.

    Insomma una perfetta sincronia tra il “500′s club di Castelfranco Veneto” (TV), il club “Amici delle Vespe” ed il “Fiat & Abarth 500 Friends Veneto” se il tutto è stato possibile, se è stato possibile infatti radunare tutte quelle auto e dar vita quindi alla prima edizione di uno dei raduni veneti che sicuramente avrà un futuro.

    Il ritrovo per il raduno è stato effettuato in concomitanza con la sagra di S. Bartolomeo che ne ha permesso anche una grande area espositiva dei mezzi parcheggiati lungo la via principale del paese chiusa al traffico per l’occasione.

    In tarda mattinata tutte le vetture capitanate dalle storiche Fiat e Abarth 500 con altre vetture d’epoca come Fiat Topolino, Giardinetta, 124 e 126, MG sono partite per la consueta carovana che le ha portate in giro per le rinomate strade del vino, tipiche della città di Treviso con chiusura della lunga “sperpentina” d’auto data dalle mitiche Lancia Delta degli anni ’80/’90 in svariate edizioni speciali come una Verde York, Giallo Ginestra, una in livrea ufficiale Martini Racing ed altre ancora.

    Dopo un rinfresco di stagione e quindi una breve pausa volta anche per fare qualche foto ricordo ai modelli nuovi e non posteggiati in riva al lago artificiale del ristorante che ha proposto prodotti tipici trevigiani, si è ripartiti per il ritorno in piazza a Resana, ancora una volta passando per molti e più posti suggestivi, posteggiare nuovamente le vetture diversificate per epoca e marca e concludere la giornata nel pieno del divertimento e all’insegna della passione che accomuna automobilisti giovani e meno giovani ma soprattutto chi conserva ancora con cura modelli storici che, più che un valore economico, ne hanno uno più grande: quello che porta all’esserne tanto affezionati al punto tale di portare la vetture fuori dal garage solamente per eventi come questo di Resana, che è stato il primo di una lunga serie grazie alla partnership tra i tre Club citati in apertura di articolo.

    Passione che accomuna anche i giovani dicevamo… quelli che, più che esser affezionati ai modelli d’un tempo, fanno ancor oggi esaltare il mito italiano, la 500 tanto in veste Fiat quanto in quella Abarth! Due in tutto i modelli “normali”: una in versione Sport, vernice nera metallizzata equipaggiata dal 1.2 da 69 cavalli benzina ed una Lounge sempre nera metallizzata dotata del 1.3 Multijet da 75 cavalli, non più disponibile nel mercato.

    Tutte le altre, le restanti undici 500, erano tutte Abarth e nello specifico erano presenti due 500 Abarth Esseesse Bianco Gara, due 500 Esseesse Grigio Campovolo, una in colorazione Bianco Gara, una serie speciale e nello specifico una 500 Abarth 695 Tributo Ferrari Giallo Modena prodotta in 299 esemplari, due 500 Abarth Bianco Iridato (colore perlato), una 500 Abarth Grigio Campovolo e due versioni cabrio, nello specifico una 500 C Abarth Grigio Campovolo ed una in colorazione Rosso Officina con cerchi Montecarlo bianchi.