Citroen Revolte: non verrà prodotta

Le forme della Citroen Revolte sono particolari con un design stravolgente, basti vedere le originali aperture delle portiere a rovescio, ai tre posti a disposizione e occhio ai particolari che non passano di certo inosservati per quanto concerne gli interni, dove ci avvediamo di materiali quali pelle, velluti, canapa e metallo che si interseca fra i vari rivestimenti dell’auto

da , il

    Citroen Revolte

    Qualcuno ci sperava molto, rivedere sul mercato una nuova Citroen 2CV, remake dell?antico modello di metà del secolo scorso che sarebbe stato gradito da molti alla stregua di quanto avvenuto ai seguaci di altre vetture della nuova Fiat 500 .

    Dunque nessun ritorno alla Citroen 2CV così come è stata abbandonata la possibilità di un?eventuale Citroen DS di piccole dimensioni.

    Si era deciso dunque su un modello quale la Citroen Revolte che avevamo beccato in veste di concept car al Salone di Francoforte scorso, una vettura anch?essa di piccole dimensioni, addirittura più piccola della Citroen C3, tre metri e settanta centimetri, insomma, dimensioni che non la annoverano al rango di city car ma troppo piccola al contempo per essere inserita nel segmento delle medie.

    Le forme della Citroen Revolte sono particolari con un design stravolgente, basti vedere le originali aperture delle portiere a rovescio, ai tre posti a disposizione e occhio ai particolari che non passano di certo inosservati per quanto concerne gli interni, dove ci avvediamo di materiali quali pelle, velluti, canapa e metallo che si interseca fra i vari rivestimenti dell?auto.

    C?è da dire che se quest?auto doveva essere l?erede della Citroen 2CV come si vede siamo abbastanza lontani dalla realtà; ma non serve scervellarsi più di tanto, perché la Citroen Rivolte non verrà prodotta sicuramente!