Codice della Strada: le modifiche salienti

Codice della Strada: le modifiche salienti

Diciamo ciò al fine si sgomberare il campo da quelle notizie prive di fondamento di chi ritiene che a seguito di una violazione stradale vada soggetto alle conseguenze previste dal nuovo provvedimento, mentre invece, fino adesso, tutto resta invariato

da in Codice della strada, Consigli e Guide, Incidenti Auto, Mondo auto, Sicurezza Stradale
Ultimo aggiornamento:

    Polizia Stradale

    Chiariamo subito una cosa, il testo sulla sicurezza stradale è stato approvato alla Camera, ciò non significa però che diventi da domani mattina operativo, ciò in quanto affinché ciò avvenga, il provvedimento dovrà passare indenne o comunque passibile di modifiche, al Senato ed in questo caso l’operatività del testo potrebbe trovare applicazione pratica, nella migliore delle ipotesi, prima di ferragosto.

    Diciamo ciò al fine si sgomberare il campo da quelle notizie prive di fondamento di chi ritiene che a seguito di una violazione stradale vada soggetto alle conseguenze previste dal nuovo provvedimento, mentre invece, fino adesso, tutto resta invariato.

    Detto ciò sintetizziamo i punti salienti del testo sulla sicurezza stradale così come l’avrebbe predisposto la commissione Trasporti della Camera.

    Alcol: arriva il “ tasso zero”

    Se venisse approvato il tutto, i neopatentati non potranno bere neanche un goccio di alcol prima di mettersi alla guida, tale disposizione riguarderà infatti coloro che hanno conseguito la patente da meno di tre anni ed i conducenti che abbiano un’età inferiore a 21 anni. Alla stessa regola dovranno sottostare i guidatori professionisti, taxisti e titolari di patente C,D,E compresa la BK.

    Narcotest, abilitata anche la Stradale ad eseguirlo

    E’ data la possibilità agli Agenti di Polizia Stradale di eseguire il narcotest che stabilisca la quantità di sostanze stupefacenti detenute nel sangue del fermato. Tale esame andrà fatto previa presenza di personale sanitario sul posto. Qualora il fermato si opponga alla prova verrà condotto, anche senza la propria volontà, presso una struttura sanitaria attrezzata alla circostanza.

    Ubriachi in galera

    Se passasse il provvedimento in tema di sicurezza stradale, chi causa un incidente mortale mentre era sotto l’effetto dell’alcol o delle sostanze stupefacenti, rischia una pena che al massimo della sua applicazione prevede 15 anni di reclusione. E’ chiaro l’intento del legislatore che ha ritenuto che l’ubriaco o il tossicodipendente in uno stato alterato non può non sapere le conseguenze che il proprio stato comporterà nella guida di un veicolo e dunque deve essere ammessa la volontarietà e non la colpa grave nel sinistro.

    Chi investe un animale deve soccorrerlo

    E’ un grande passo verso la civiltà, mai più soggetti che investono un animale per strada e lo lasciano lì, quando va bene, ad agonizzare in attesa che un altro lo finisca travolgendolo con l’auto. La pena che soggiace chi investendo un animale non lo soccorre va da 389 a 1559 euro di multa per chi in caso di “incidente con danno a uno o più animali domestici, da lavoro o protetti, non ottempera all’obbligo di fermarsi”.

    Foglio rosa a 17 anni

    Il possessore di patente A, pur se minorenne può esercitarsi alla guida di un’auto con la presenza di un adulto accanto che abbia la patente conseguita da più di 10 anni.

    Targa
    Ne verrà rilasciata una che seguirà ogni trasferimento di proprietà del mezzo.


    L’elettronica per la sicurezza stradale

    Come negli aerei e nei mezzi pesanti entra in auto la scatola nera, registrerà gli istanti che hanno preceduto un sinistro con luogo, data e orario in cui si è verificato. L’assicurato non può accedere alla strumentazione elettronica montata in auto, potranno farlo Compagnie di assicurazioni e Forze dell’Ordine. Arriva anche il casco elettronico, provate a non allaccialo e moto e scooter non si accenderanno.

    Esercitazioni in autostrada

    Si potranno esercitare gli aspiranti a patentarsi anche in autostrada ed in condizioni più difficili da quelli rappresentati dal traffico urbano

    Ed ecco gli altri punti all’interno del provvedimento:

    Educazione stradale

    Inizierà dall’anno scolastico 2010/2011 e saranno obbligatori

    In pensione la patente di carta

    Entra in scena la credit card al posto della vecchia patente cartacea

    Certezza della Pena, fine del congelamento delle sanzioni

    Chi incappa in una sanzione e fa ricorso al giudice di pace non potrà più sfruttare la cosiddetta ‘sospensione’ della sanzione stessa. Si dimezzano invece i tempi per la comunicazione dell’infrazione: si passa dagli attuali 150 giorni a 90 giorni.

    Certificato antidroga anche per chi guida mezzi pesanti

    Chi è in possesso di una patente per veicoli ‘pesanti’ (anche pullman) dovrà esibire una prova che attesti il non uso di alcol e droghe.

    Obblighi dei medici

    Il medico che venga a conoscenza di una patologia di un suo assistito, che determina una diminuzione della idoneità alla guida, deve darne comunicazione scritta e riservata al ministero delle Infrastrutture.

    Multe più ” care” ma arrivano gli sconti

    Chi pigia sull’acceleratore e supera i limiti di velocità tra i 40 e i 60 km/h pagherà tra 500 e 2mila euro ma vedrà i punti ridursi di sei unità e non più di dieci, mentre chi supera di 60 km/h il tetto pagherà tra gli 800 e i 3200 euro.

    Massimo rispetto per i pedoni

    Chi non fa spazio a polizia e ambulanze vedrà i propri punti decurtati di 5 unità e sale la sanzione per chi non rispetta i pedoni (8 punti contro i 5 precedenti). Se le strisce non ci sono, la sanzione é più bassa ma comunque raddoppia.

    Multe per chi non rispetta l’ecologia
    Multe da 155 a 624 euro per chi circola “con un veicolo appartenente, relativamente alle emissioni inquinanti, a categorie inferiori a quelle prescritte”. Se poi si commette l’infrazione due volte nel giro di un biennio si rischia la “sospensione della patente di guida da quindici a trenta giorni”.

    1095

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Codice della stradaConsigli e GuideIncidenti AutoMondo autoSicurezza Stradale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI