Così l’erario penalizzerà le auto

Così l’erario penalizzerà le auto
da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Fisco

    Ormai è noto, lo Stato italiano è stato condannato dalla Corte di Giustizia Europea a restituire l’IVA agli aventi diritto dal 2003 fino ad oggi.

    Un grosso colpo per l’Erario che si troverà a dover far fronte a qualcosa come 13 miliardi di euro e mezzo e, di questi, quasi 4 sono relativi al 2006.

    E cosa fa lo Stato? paga i suoi errori coi soldi degli stessi cittadini, in particolare di quei contribuenti che si vedranno tagliate le importanti deducibilità fiscali e il gioco è fatto e non solo, così facendo il Fisco incamera altri 5 miliardi di euro in più.

    Ma c’è di più, nonostante la Legge 212/2000 dello Statuto dei Diritti dei Contribuenti che vieta all’erario di pretendere somme con effetto retroattivo, lo Stato si farà pagare dall’inizio del 2006.

    Vediamo in questo raffronto come dal 2006 si cambia rispetto allo scorso anno. Infatti, nel 2005, come quest’anno, la detrazione dell’auto e di tutti i suoi costi, se questa era utilizzata come strumento per l’attività, era integrale.Per quanto riguarda invece gli agenti di commercio, ieri, come oggi, potevano dedurre il costo del veicolo in ragione dell’80% fino al limite di 25.822,84 euro e, se in leasing, entro i limiti prestabiliti.

    Ma, se ad utilizzare l’auto è un’azienda che utilizza il mezzo in prevalenza per la sua attività ma non esclusivamente, l’ammortamento che, fino al 2005 era del 50% del costo della vettura entro il limite massimo di 18.075,99 euro e per le spese afferenti all’auto in ragione dello stesso 50%, la medesima azienda, nel 2006, non potrà godere di alcuna deducibilità.

    Così come, mentre fino al 2005 i professionisti e gli artisti potevano detrarre il costo della vettura e dello stesso mantenimento come nell’esempio riportato per le aziende, limitatamente ad una vettura per ogni socio dell’eventuale società o associato, adesso è possibile farlo ma solo col limite del 25% entro l’importo massimo di 18.075,99 euro e, per i costi afferenti all’auto, entro il limite del 25% .

    Ogni riflessione è superflua.

    345

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI