Daimler Super Eight, il sapore del tempo che pare essersi fermato

Daimler Super Eight, il sapore del tempo che pare essersi fermato
da in Auto nuove
Ultimo aggiornamento:

    Un ritorno al passato, un tuffo ai tempi andati rievocati da un’ auto dalle fattezze un po’ anacronistiche ma fedele agli standard strutturali e qualitativi che ne han fatto sempre una gloriosa limousine per pochissimi eletti.

    Parliamo della nuova Daimler Super Eight, presente al Motor Show Bologna e in vendita da circa un mese anche in Italia. Lo sfarzo in questa vettura è palese, ma a differenza di altre auto del genere, il sapore dell’ effimero, nella Super Eight, è meno fastidioso, anzi, è persino piacevole, coi suoi toni caldi di una tradizione britannica che si mischia all’ antico e si riporta al moderno in contrapposizione ad una tecnologia sbattuta in faccia, priva di quel minimo di calore, che solo Daimler riesce a trasferire in un oggetto meccanico.

    Pelle, cromo, radica sono gli elementi di base su cui poggia l’ intera struttura architettonica dell’ auto, da un punto di vista stilistico. I dettagli, quali le maniglie fatte a mano, il radiatore, frutto della maestria artigianale di pochi mastri tornitori, fanno di quest’ auto un oggetto antico da conservare per sempre e questa consapevolezza inizia fin dall’ acquisto. Da questo punto di vista Daimler non ha rivali.

    Una storia travagliata, quella dello storico marchio, che transita da una serie di inglobamenti e vendite aziendali che ha esordi lontani di quasi mezzo secolo, quando passa di mano alla Jaguar che ne firma l’ autonomia costruttiva soltanto a metà degli anni sessanta per poi inglobarla in politiche commerciali chiuse all’ interno dell’ azienda negli anni settanta.

    Chi compra un’ auto del genere, ben sa, come il sapore del tempo si arresti nel prestigioso e ricco abitacolo di quest’ automobile, nell’ unicità delle sue forme, nei concetti estremizzati di spazio pur nell’ intimità dei suoi angoli.

    Sa bene, anche, che una Daimler è per sempre, perché cederla o rivenderla interromperebbe quella fusione di emozioni, quell’ insieme di valori, trasferiti nei ricordi di un passato che si è fuso con un oggetto che sa di antico, fin da quando è protetto dal cellophane degli interni e dalla cera protettiva del suo motore.

    La Super Eight monta un propulsore ad otto cilindri da 4.200 cc. sovralimentato da 395 Cv. e solo nella parte meccanica, questa esclusiva vettura, riesce egregiamente a confrontarsi col tempo che muta e porta nuovi accorgimenti e nuova tecnologia.

    Il prezzo è notevole, il costo, quasi, di un miniappartamento, oltre 122.000 euro, ma chi può spenderli sa bene, che l’ acquisto di una Daimler ce li vale tutti, calda e accogliente com’è, capace di ricalcare il sapore di intimissima casa, fin dall’ apertura della sua massiccia portiera.

    453

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuove
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI