Della Valle: “La Fiat è un bidone”, Lapo Elkann risponde su Facebook

Lapo Elkann risponde ai commenti di Diego Della Valle sui modi in cui è stato estromesso Montezemolo, nonché gli "apprezzamenti" sulla Fiat. La polemica viaggia su Facebook.

da , il

    Quando il famoso-per-essere-famoso Lapo Elkann lancia le sue invettive via social network, l’obiettivo è sempre assicurato: far parlare, in maniera positiva o meno. Questa volta il bersaglio è Diego Della Valle, reo di aver liquidato come “vergognoso” il modo in cui è stato fatto fuori, “dimesso”, Luca Cordero di Montezemolo dalla Ferrari. Aggiungendo: «Il modo in cui è stato liquidato Montezemolo è stato vergognoso, il motivo evidente: Ferrari ha salvato quel bidone che è Fiat».

    Il patron di Tod’s aveva esternato il suo disappunto dopo la notizia che FCA prima della quotazione in Borsa del 10% di Ferrari riceverà dalla casa di Maranello 2,25 miliardi di euro, sotto forma di dividendi e trasferimenti di liquidità: «Prima della separazione da Ferrari intendiamo entrare in certe altre transazioni, comprese distribuzioni e trasferimenti di fondi da Ferrari, attualmente stimati a 2,25 miliardi di euro», si legge nel dettaglio delle comunicazioni alla Sec. La risposta di Elkann ha preso di mira il marchio Hogan di Tod’s.

    Hogan? Il wrestler

    Il creatore di Italia Independent ammette che l’unico Hogan che stima è l’iconico Hulk, protagonista del wrestling. Altro che scarpe. E’ solo uno degli attacchi al brand di scarpe di Della Valle. Sui contenuti della “disputa”, tuttavia, è innegabile che abbia ragione l’imprenditore marchigiano, che mette sul piatto due elementi difficilmente confutabili.

    Marchi che hanno una storia

    Altro affondo di Lapo, chiamando in causa direttamente il marchio Fiat, artefice della motorizzazione di massa in Italia.

    Hogan off-limits

    Decisamente di cattivo gusto, invece, la scelta di affiancare il divieto di accesso in negozio sulla scarpa, considerata più “pericolosa” di un cane. Anche perché sul senso estetico ci sarebbe tanto da scrivere su alcune realizzazioni a dir poco stravaganti dello stesso Lapo.

    Una macchina che fa sognare

    Sconfina nell’esagerazione, poi, il post: “Una macchina può far sognare più di un paio di scarpe! Enjoy the silence!”. Verissimo come concetto, semmai è una Ferrari, però, a far sognare, non certo una 500 Beach Cruiser…

    Il mocassino dell’Avvocato

    Restando sulle scarpe “giuste”, Lapo rilancia Car Shoes, a suo dire un vero brand con una storia. Il classico mocassino con inserti gommati sulla suola, storico per essere stato ai piedi dell’Avvocato e di JFK. A onor del vero la storia del gruppo Tod’s inizia nei primi del Novecento e si stabilizza con la produzione industriale negli anni Settanta…

    La stoccata finale

    L’assalto definitivo è: “Scusa hai le Hogan, non ti posso parlare”. Probabilmente è l’emblema della bassezza della polemica, inscenata sul piano più scadente possibile, attacchi tra brand senza scendere nell’essenza dei fatti e dei contenuti.

    L’obiettivo di far parlare è stato pienamente centrato. Alla prossima puntata.