Demolizione auto: costo, informazioni e pratiche

Demolizione auto: costo, informazioni e pratiche

demolizione auto

Se non siete riusciti ad approfittare degli incentivi statali sulla rottamazione e dovete demolire la vostra vecchia auto ferma in cortile vi sono dei passaggi da seguire e delle pratiche da svolgere. In questo articolo andremo a spiegarvi le operazioni da effettuare che sono più facili di quello che sembrano ed inoltre non richiedono un notevole esborso di denaro. Di seguito trovate i costi da sostenere e tutte le varie informazioni da sapere per affrontare una corretta demolizione dell’auto rispettando quanto prescritto dalla legge italiana.

A chi rivolgersi per la rottamazione?

Per procedere con la rottamazione di un veicolo, dal 5 febbraio 1997, bisogna rivolgersi esclusivamente ai centri di raccolta autorizzati, chiamati più semplicemente demolitori, in quanto le auto da demolire sono inquadrate come rifiuti altamente inquinanti. E’ quindi vietato lasciare a marcire la vecchia automobile su un terreno di proprietà o, peggio ancora, in strade o luoghi aperti al pubblico.
Il centro di raccolta differenziato, entro 30 giorni dal ritiro del mezzo da demolire, provvederà alla cancellazione del veicolo dal Pubblico Registro Automobilistico, conosciuto brevemente come PRA. Da quel momento in poi il proprietario del veicolo sarà esentato dal pagamento del bollo.

Documentazione da allegare

Al momento della consegna del veicolo da demolire al centro specializzato, bisognerà consegnare:

  • Carta di circolazione
  • Certificato di proprietà o il foglio complementare
  • In caso di perdita delle targhe o della documentazione necessaria – per smarrimento o furto- il proprietario del veicolo dovrà consegnare la relativa denuncia effettuata presso gli organi di pubblica sicurezza.

Certificato di rottamazione

Il certificato di rottamazione è il documento che il Demolitore provvederà a rilasciare al proprietario dell’auto da demolire al momento del ritiro della stessa. Grazie a questo documento l’automobilista è sollevato da qualsiasi tipo di responsabilità -civile, penale, amministrativa- legata all’automobile e determina la fine del pagamento del bollo. Sul certificato di rottamazione dovranno essere specificati i seguenti dati:

  • nome, cognome, indirizzo del proprietario dell’autoveicolo;
  • numero di registrazione e firma del titolare legale dell’impresa che rilascia il certificato;
  • indicazione dell’autorità competente che ha rilasciato l’autorizzazione allo smaltimento dei veicoli;
  • data e ora della presa in carico della vettura:
  • data e ora del rilascio del certificato di demolizione;
  • impegno a provvedere alla richiesta di cancellazione dal PRA entro 30 giorni;
  • estremi di identificazione del veicolo da rottamare: classe, marca, modello, numero di telaio e targa;
  • dati personali e firma di effettua la consegna del mezzo;

IMPORTANTE: dovete ricordarvi che il certificato di rottamazione del veicolo per legge va conservato almeno per 10 anni!

Costo

Demolire un’autoveicolo costa generalmente dai 70 ai 150 euro.
Di questi 36,38 euro sono per la cancellazione dal Pubblico Registro Automobilistico (in breve PRA) che salgono a 51,30 se si tratta di un’auto vecchio modello dotata di foglio complementare. In aggiunta vi sono 7,10 euro per la visura necessaria ad accertare che non vi siano atti giudiziari in essere, il resto serve a coprire le eventuali spese di trasporto del veicolo fino al centro di demolizione.
Se l’auto da demolire è un modello abbastanza recente o ancora funzionante diversi demolitori ritireranno la vostra auto gratis. La legge permette di smontare la vettura e vendere i singoli pezzi di ricambio.

Demolire auto con fermo amministrativo

Se vi trovate in possesso di una vettura sottoposta a fermo amministrativo, prima di richiedere la cessazione della circolazione per demolizione dovete provvedere a pagare le somme dovute. Per valutare la situazione di un veicolo sottoposto a fermo amministrativo potrete richiedere la seguente documentazione:

  • Visura nonimativa allo stato attuale da richiedere presso l’ufficio provinciale ACI-PRA: costa 2.84 euro per ogni veicolo richiesto più altri 2.84 euro per ogni veicolo estratto
  • Visura attraverso il servizio Visure on line direttamente sul sito dell’ACI, al costo di 5.62 euro.

Demolizione per esportazione

Per esportare la vostra vettura in uno stato estero dovrete richiedere al PRA la cessazione della circolazione per demolizione. Per ottenere tale documento bisognerà presentare:

  • Certificato di proprietà o foglio complementare
  • Targhe del mezzo
  • Carta di circolazione oppure la relativa denuncia in caso di furto o smarrimento
  • Nota di presentazione al PRA
  • Certificato del demolitore estero di avvenuta demolizione con in allegato la traduzione autenticata del testo.

800

Segui AllaGuida

Mar 30/04/2013 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
cristina.f
Cristina.f 15 novembre 2013 13:52

Salve ho una peugeot 206 xs del 2003 incidentata quindi che dovrei rottamare però l’auto e priva dei pezzi di ricambio come motore fari stop sedili e piccole altre cose..mi sono recata in uno sfasciacarrozze del mio comune e si rifiuta di rottamarmi la macchina perche priva di questi pezzi elencati…la mia domanda è: lo possono fare? non dovrebbero essere obbligati a rottamarmi l’auto dato che il telaio le targhe e la carrozzeria ci sono ancora??

Rispondi Segnala abuso
Seguici