Dodge Challenger 2015, restyling al Salone di New York 2014 [FOTO]

Gioca in casa il marchio Dodge al Salone di New York 2014

da , il

    Gioca in casa il marchio Dodge al Salone di New York 2014. Dopo aver svelato la nuova Charger facelift, il costruttore del gruppo Chrysler ha tolto i veli dalla nuova Dodge Challenger 2015. Anche per la celebre muscle car di Auburn Hills è il momento di un leggero maquillage, che ne svecchia lo stile, pur senza stravolgerlo particolarmente. A differenza della Charger, infatti, la Challenger cambia davvero poco all’esterno, con sapienti modifiche che la rendono ancora più vintage. Se già prima era particolarmente retrò nel suo stile, in Dodge si sono sforzati per portare alla massima espressione questo concetto. Il frontale ha, adesso, una nuova mascherina sdoppiata, nonchè un rigonfiamento più marcato sul cofano motore e luci fendinebbia leggermente ridisegnate.

    Il posteriore della nuova Dodge Challenger 2015 include gruppi ottici a LED con finitura in nero lucido, nonchè un nuovo spoiler dalle dimensioni maggiorate, che fa sembrare la vettura più larga di quanto non sia in realtà (le dimensioni esterne sono rimaste invariate). Gli abbinamenti cromatici sono l’ennesimo richiamo all’iconico modello del 1971.

    Aprendo lo sportello veniamo accolti da un interno più moderno e curato rispetto a prima, che è del tutto simile a quello della Dodge Charger. La plancia ha un aspetto moderno, complici le finiture in alluminio spazzolato e l’ampio display del sistema multimediale UConnect, con diagonale da 8,4 pollici. Nuovi sono anche i rivestimenti per i sedili ed il volante, mentre la strumentazione di ispirazione retrò ha un elemento di modernità al suo centro. Di cosa stiamo parlando? Tra il contagiri ed il tachimetro c’è uno schermo da 7 pollici che è possibile configurare secondo i propri gusti. Per una maggiore sicurezza, la dotazione viene arricchita del forward collision warning, dell’adaptive cruise control, del monitoraggio degli angoli ciechi e del controllo del superamento involontario delle linee di carreggiata.

    Nuove versioni

    La più importante novità a livello meccanico è l’introduzione del cambio automatico ad otto marce TorqueFlight. Debuttano, poi, due nuove versioni: la Scat Pack e la Shaker. La prima è dotata del grosso V8 da 6.4 litri, capace adesso di erogare una potenza massima di 485 cavalli e 683 Nm di coppia motrice. Offerta sia con cambio manuale a sei rapporti che con il nuovo TorqueFlight con paddles al volante, si contraddistingue per i freni maggiorati realizzati dalla Brembo e per i cerchi in lega da 20 pollici dallo stile dedicato, nonchè per la mascherina nera lucida ed altri particolari dedicati.

    La Shaker, invece, è disponibile sia con il 6.4 che con il 5.7 V8. La dotazione di serie prevede il pacchetto di sospensioni Super Track Pak, pneumatici sportivi Goodyear Eagle F1, un pacchetto di dettagli di colore nero e sedili sportivi.

    Salone di New York 2014, tutte le auto e le novità esposte