Dusenberg coupè, fra leggenda e realtà

da , il

    Dusenberg coupè, fra leggenda e realtà

    Per quanto l’originale azienda, la Maple Plain Corporation con sede nel Minnesota, fosse stata ceduta alla tedesca Dusenberg nel 1996, quest’ultima, ha lasciato intatto lo stile americaneggiante delle sue vetture, come si nota in questa particolarissima coupè, stile anni trenta, che debutterà quest’anno. L’auto è stata progettata da tale Jeff Teague, da notarsi, immediatamente, lo strasbordare delle generosissime fiancate e della livrea di diverse taglie superiori a quello che è, di fatto, il corpo vettura. Ma questo ero lo stile di un settantennio fa.

    La coupè Dusenberg, monta un propulsore a 12 cilindri, prodotto da Mercedes, con la particolarità di non far uso della pompa dell’olio, perché sostituita da un dispositivo che aspira la benzina insieme all’olio di lubrificazione per poi separarlo nelle camere di scoppio. Sarà per questo fatto che può utilizzare entrambi i carburanti, benzina e gasolio?

    Ma c’è di più, l’auto produce un sesto del calore che si svilupperebbe da analogo propulsore, che verrebbe, pertanto, raffreddata ad aria, con risparmio di tutto ciò che fa riferimento al raffreddamento ad acqua, dal radiatore, al liquido refrigerante e così via.

    Questa coupè è solo un prototipo, ma, secondo quanto ci fa sapere la Casa madre, nel ‘2007 è possibile averla su prenotazione nell’allestimento Elegance. Secondo le previsioni aziendali, la produzione di quest’auto dovrebbe essere in ragione di una cinquantina di pezzi all’anno, almeno inizialmente e sono allo studio i primi 25 esemplari da prodursi per far conoscere al mondo, questa particolare vettura a metà strada fra leggenda e realtà.