NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Expocar 2008: alla rassegna catanese delle quattro e due ruote, tante appassionanti novità

Expocar 2008: alla rassegna catanese delle quattro e due ruote, tante appassionanti novità

Expocar 2008: alla rassegna catanese delle quattro e due ruote, tante appassionanti novità

da in Anteprima auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    A Catania, all’inaugurazione avvenuta al Centro Fieristico le Ciminiere, c’eravamo anche noi per assistere all’Expocar 2008, giunta alla sua sedicesima edizione, una manifestazioni fra le più importanti che si svolgono nel Sud Italia.

    Merito dell’importante vetrina va ascritto ad Euro Eventi che ha visto graditi ospiti esponenti della Provincia Regionale di Catania, del Comune del Capoluogo etneo e del Presidente della Camera di Commercio dottor Agen. L’Expocar 2008, che chiuderà oggi i battenti, è sede di grande attenzione da parte di migliaia di visitatori che proprio in questa edizione registra un numero crescente di appassionati delle due e quattro ruote provenienti da ogni angolo della Sicilia.

    Auto, moto, accessori, servizi, anteprime nazionali sono gli elementi salienti di questa manifestazione che guarda al mondo dei motori senza trascurare accessori e sistemi di guida per i disabili, dove la tecnologia, anche in quest’ambito, ha fatto passi da gigante e, per gli appassionati, spazio è stato riservato anche ai Quad che nell’ultimo periodo stanno riscuotendo sempre maggiore interesse da parte del pubblico di tutte le età.

    Punta di diamante in fatto di attrazione all’Expocar 2008, la Ferrari 430 Scuderia che avevamo visto al Motor Show 2007 e che nella vetrina siciliana sta rappresentando la chicca d’eccezione sempre in grado di catalizzare l’attenzione dei visitatori che con questa strepitosa supercar faranno la conoscenza immediatamente, vista la posizione strategica che è stata riservata alla regina dell’intera manifestazione.

    Così come, anche nell’ambito delle due ruote, non mancheranno le anteprime da parte di Ducati con la Monster, oltre allo spazio riservato alla prima tappa italiana del Legend on Tour di Harley-Davidson e Buell, insomma una rassegna che getta un fascio di luce sulla città di Catania e sul Meridione d’Italia, una parte del Paese sempre all’altezza, come qualsiasi altra zona d’Italia, nell’organizzare e seguire eventi importanti come tutti quelli riguardanti il mondo dei motori.

    Del resto, le parole di Enzo Messineo general manager di Euroeventi, a cui si deve il merito e il successo di Expocar, sono chiare, atteso che Catania non ha nulla di meno rispetto a tante altre metropoli italiane, da questa città dovrà passare il riscatto dell’immagine di una realtà che vive, pulsa e cresce ed Exopocar ne è l’esempio tangibile con le migliaia di visitatori che stanno affollando gli spazi loro riservati.

    Ed un giro fra gli stand allestiti al meglio ci da l’idea di come cresca l’attenzione nei confronti dell’auto da parte di espositori e del pubblico che matura nelle coscienze anche un rapporto più consapevole nei confronti del mondo delle quattro ruote con un occhio alle novità, alle prestazioni dei singoli modelli ed un altro puntato verso tutti quei sistemi moderni che vogliono un’auto sempre più sicura, più affidabile e sempre meno inquinante nei confronti dell’ambiente e del rispetto di tutti gli utenti della strada.

    All’Expocar 2008 si è assistito anche a questo, così come ci son sembrate attenti a questi problemi le parole di quasi tutti gli espositori intervistati che non hanno mai tradito l’emozione di fronte ai loro più recenti modelli, fra i quali erano comprese delle anteprime nazionali ed internazionali che sono vanto essi stessi di Expocar 2008, ma senza nascondere, soprattutto da parte dei referenti di marchi esteri, un pizzico di apprensione nei confronti di un mercato, quello dell’auto, che in Italia soffre i segnali di una crisi importante, la stessa di quella riferita a tanti altri beni di consumo durevoli. E il confronto con i marchi esteri ci da l’occasione per stigmatizzare una certa preoccupazione che è trapelata nel confronto del successo che queste auto hanno ottenuto nella loro patria d’origine rispetto alla nostra, segno evidente che ad essere in crisi non è il settore dell’auto, semmai il mercato dell’auto in Italia, tant’è che da parte di molti espositori presenti alla rassegna catanese è emersa l’aspettativa dei prossimi giorni in cui sarà chiara, finalmente, la compagine del prossimo Governo alla guida del Paese lasciato per troppo tempo privo di un a direzione da intraprendere.

    Tornando alle anteprime e novità nazionali e assolute, lungo gli stand allestiti alle Ciminiere di Catania, ci siamo imbattuti su una splendida Porsche Cayenne GTS, di cui si è parlato a lungo in diverse occasioni, così come, dal vivo, una certa emozione ci ha fatto la vista delle novità BMW, X6 in testa.

    Ricco e piacevole lo spazio riservato al marchio Audi dove a far bella mostra di sé la nuova A4 e poco più in là la splendida A5, una coupè quattro posti Granturismo, sofisticata, bella e intrigante nelle linee, negli interni, nel colore prescelto per la presentazione. E che dire delle Jaguar, la cui rappresentante di rango, la XF, era essa stessa attrattiva principale di tutto il Salone, senza con questo voler far torto a tutte le presenze dell’Expocar. Ricchi anche gli stand degli altri marchi, Citroen e la sua C5, Opel, con l’Agila, Ford con nuova Focus, Seat con la nuova Ibiza e Leon, Suzuki e la Splash, Fiat con la nuova 500 e Grande Punto, Skoda con Fabia Wagon e lo spazio riservato alle ultime in ordine di presentazione, microcar di Ligier.

    E se mai come adesso il mondo delle due ruote “viaggia” a stretto contatto con quello a quattro, non stupisce assistere all’anteprima di modelli appartenenti al segmento delle moto cui è prestata analoga attenzione in una rassegna unica che conglobi le due tipologie di mezzi, come avvenuto alla rassegna di Catania. Ecco perché analoga emozione abbiamo ricevuto davanti alla nuovissima Ducati 696 proveniente dal Salone di Barcellona e davanti ai mostri sacri della Harley Davidson oltre a i maggiori marchi cui l’Expocar ha riservato un angolo importante di tutta la rassegna.

    Insomma, si può dire che dopo Bologna, in Italia esiste anche Catania? Rispondiamo con le parole di Enzo Messineo organizzatore di Exopocar, da uno stralcio di un’intervista rilasciata al quotidiano “La Sicilia “ di Catania: “ il paragone per noi è assolutamente lusinghiero, ma siamo perfettamente consapevoli del nostro ruolo e delle nostre dimensioni , Bologna col suo Motor Show sicuramente rappresenta un modello per tutta l’italia e quindi anche per noi, credo che il nostro lavoro negli anni riuscirà a farci ritagliare uno spazio sempre più importante e prestigioso. Oggi siamo la manifestazione del genere più importante del sud Italia e il nostro obiettivo è quello di consolidare la nostra posizione e crescere sempre di più nell’interesse della nostra terra e dei nostri conterranei”.

    E come non essere perfettamente d’accordo con il massimo esponente dell’Expocar 2008

    Un ringraziamento a Ruggero Sardo, conduttore Antenna Sicilia ed al suo staff, per l’assistenza prestataci.

    1287

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoMondo auto
    PIÙ POPOLARI