Ferrari 458 Italia, tuning Misha Design: arriva il bodykit in stile FXX K [FOTO]

Ferrari 458 Italia, tuning Misha Design: arriva il bodykit in stile FXX K [FOTO]
da in Auto 2015, Auto nuove, Ferrari, Ferrari 458 Italia, Supercar, Tuning
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18/03/2015 17:18

    E’ tutt’altro che al capolinea la carriera della Ferrari 458 Italia. Misha Design, infatti, sfoggia un pacchetto estetico con numerosi interventi sul fronte aerodinamico per la supercar di Maranello, ultima rappresentante della lunga storia di berlinette a motore aspirato V8. C’è la Ferrari 488 GTB a sostituirla, superiore in tutto se si osservano i numeri, ma per gli inguaribili nostalgici del sound del plurifrazionato Ferrari non sarà mai la stessa cosa. Chissà come accoglieranno, invece, il tuning suggerito da Misha Design, declinato in due versioni.

    Caratteristiche

    Si parte dalla “standard”, che sfoggia un insieme di elementi in fibra di carbonio, acquistabili anche singolarmente, e composti da cofano anteriore, paraurti (anteriore e posteriore), minigonne e passaruota modificati. I primi 20 clienti, invece, che acquisteranno il kit, avranno a disposizione la variante Limited Edition, che ai componenti elencati aggiunge un’ala posteriore con piani indipendenti e ispirata alla Ferrari FXX K, oltre a modificare l’andamento delle minigonne, rendendole ancor più aggressive e profilate.

    Come cambia

    Il look cambia drasticamente, soprattutto quello dell’anteriore, con un paraurti che integra un ampio splitter e pinne nelle parti più esterne, davanti alle ruote, insieme a sfoghi d’aria sui passaruota, di derivazione 458 Speciale. Questi ultimi si contraddistinguono anche per l’apertura posteriore, là dove si raccordano con la portiera. Al retrotreno, per chi non riuscirà ad avere il pacchetto Limited Edition, cambieranno comunque conformazione lo spoiler e il diffusore.

    Non sarà un’elaborazione limitata alla Ferrari 458 Italia chiusa, visto che anche per la Spider saranno disponibili i medesimi elementi in fibra di carbonio.

    Fabiano Polimeni

    330

    ARTICOLI CORRELATI