Ferrari al Salone di Ginevra 2015: 488 GTB e Pininfarina Sergio le vedette [FOTO]

Quali sono le nuove Ferrari esposte al Salone dell'Auto di Ginevra 2015 in programma nella prima settimana di marzo? Ecco a voi tutte le novità auto esposte del Cavallino.

da , il

    E’ un grande Salone di Ginevra 2015 anche per Ferrari, che scopre quella che sarà l’erede spirituale della berlinetta presentata quarant’anni fa, la 308, e l’erede fisica di una delle vetture del Cavallino più titolate ed ammirate degli ultimi anni, la 458. Stiamo parlando della 488 GTB, una sigla che appunto richiama alla berlinette del passato, ma che sicuramente guarda al futuro, sia per la tecnologia applicata alla vettura, sia per le prestazioni mostruose che questa sportiva ha nel pedigree. Al padiglione di Maranello ci si potranno rifare gli occhi anche con la Pininfarina Sergio.

    Ferrari 488 GTB

    La Ferrari ha deciso come sempre di non rimanere indietro rispetto alla spietata concorrenza che si ritrova sul campo, quindi con la 488 GTB ha deciso di mettere mano agli 8 cilindri ed aumentare la cavalleria di 100 cavalli in più, rispetto a quanto già facesse la 458. La 488 GTB quindi ha una potenza massima di 670 cavalli, e sfrutta tutte le conoscenze apprese dal Cavallino rampante nel mondo delle competizioni, dalla Formula 1 alla 24 ore di Le Mans, nella quale la 458 è stata assoluta trionfatrice delle ultime due edizioni. I dati salienti e un po’ freddi di questa macchina, sono eccezionali e non si può rimanere indifferenti, perché da 0-100 km/h questa Rossa li fa 3 secondi netti, la velocità massima è superiore ai 330 km/h, mentre da 0-200 km/h siamo sugli 8,3 secondi. Davvero dati da capogiro. La gestione dell’eccezionale potenza è affidata al cambio con Variable Torque Management che eroga la poderosa coppia (760 Nm in settima) in modo crescente e continuo. La specifica calibrazione dei rapporti rende la progressione con acceleratore aperto estremamente travolgente per fortunati che si trovano nell’abitacolo della vettura. Per raggiungere queste eccelse performance, è stato sviluppato un maniacale lavoro sull’aerodinamica, che con questo modello ha raggiunto il parametro di efficienza di 1,67, record assoluto per le vetture di serie di Maranello. Gli elementi cardine per questa eccezionale aerodinamicità sono due elementi innovativi tra cui lospoiler anteriore doppio e le prese d’aria laterali “base bleed” e al retrotreno l’aerodinamica attiva insieme allo spoiler soffiato.

    Il design è caratterizzato da una forte personalità, esaltata dalla presa d’aria modellata con un movimento a “colpo di frusta”. La caratteristica sgusciata, è il dettaglio che lega di più questo modello alla 308 GTB originale, attraversata da un profilo alare che divide il canale d’ingresso in due. Il frontale è provvisto di un largo alettone con profili sovrapposti per migliorare l’efficienza termica dei radiatori, sospeso e staccato dal volume. Al centro due piloni sono abbinati a un deflettore che incanala aria verso il fondo piatto. Il posteriore, largo e basso, è anch’esso dominato dalle soluzioni aerodinamiche in cui fa capolino lo spoiler “soffiato” nella parte superiore, che genera carico verticale senza aumentare la resistenza, associato ad un diffusore aggressivo, dotato di portelle aerodinamiche attive e disegnato intorno ai due scarichi rialzati. L’abitacolo è invece high tech è veramente sportivo, si respira proprio l’aria delle competizioni a cui le vetture di Maranello partecipano da sempre.

    Pininfarina Sergio

    E’ nata come un omaggio al grande designer italiano, la Pininfarina Sergio. Prima realizzata sotto forma di concept car, si è materializzata nel corso del 2014 fino a diventare prodotto concreto e proposto a una ristrettissima cerchia di fortunati. Al salone di Ginevra 2015 fa il suo debutto in anteprima, in quelle che sono le forme finali del progetto. Ricordiamo che la meccanica è quella della Ferrari 458 Spider.