Fiat 500X: prova su strada, prezzi, motori e interni [FOTO E VIDEO]

Tutto ciò che c'è da sapere sulla Fiat 500X, con la nostra prova su strada. Ed inoltre in anteprima assoluta prezzi, dimensioni, motori, interni e scheda tecnica del nuovo crossover.

da , il

    Abbiamo effettuato con piacere una prova su strada della nuova Fiat 500X. Si propone come un crossover dinamico come pochi la nuova Fiat, nata dal pianale della Jeep Renegade e presentata in occasione dal Salone di Parigi 2014. Il brand gestito da Sergio Marchionne ha puntato molto su questa vettura, che quindi dovrebbe avere la capacità di stupire i clienti ed offrire la “copertura” di un segmento che raramente ha interessato il suo listino. La produzione del crossover urbano è stata assegnata allo stabilimento di Melfi ed il mercato interessato riguarda non solo gli appassionati del segmento ma anche giovani dinamici e donne, storicamente attirate da una posizione di guida rialzata. Non ci resta che scoprire tutto di questa Fiat 500X.

    Design ed esterni

    Le linee della Fiat 500X sono tondeggianti e chiaramente ispirate alla capostipite della famiglia 500, ma è rialzata. Il look è accattivante e suggerisce all’occhio una sensazione di dinamismo, segno che i progettisti del Centro Stile Fiat, che hanno lavorato a mani basse sul design, sono riusciti a centrare l’intento di proporre un’auto che racchiudesse un “qualcosa di già visto e conosciuto” con un “qualcosa di nuovo e che spezza la tradizione”.

    Anche considerando le dimensioni della Fiat 500X si capisce quanto l’obiettivo sia una facilità di utilizzo a 360 gradi anche in città, per la quale sono state pensate dimensioni di 4,25 metri di lunghezza, 1,80 di larghezza ed 1,61 di altezza, con un bagagliaio dal volume di 350 litri.

    Interni ed infotainment

    Le linee degli interni della Fiat 500X richiamano il family feeling 500, con una fascia che percorre la plancia per tutta la sua lunghezza, impreziosita dal logo 500, votato ormai ad elemento di design. Caratteristica che spicca, in comune con la Jeep Renegade, è la presenza di portaoggetti sparsi un po’ ovunque nell’abitacolo.

    La Fiat 500X usa l’ormai noto sistema UConnect nelle declinazioni da 5 o 6,5 pollici per intrattenere i passeggeri ed offrire informazioni ed ausilio alla guida grazie alla connettività bluetooth, che permette agevolmente di chiacchierare ed utilizzare lo smartphone. Infine non mancano a corredo le ormai indispensabili prese Aux ed USB, ma è il navigatore ad introdurre una reale novità grazie al software aggiornato.

    Elettronica

    Come ogni buona auto che si rispetti anche la Fiat 500X è proposta con una serie di ausili elettronici alla guida volti ad aumentare la sicurezza ed in confort degli occupanti. Oltre alla possibilità di installare la telecamera posteriore è disponibile un pacchetto di assistenza che comprende il Blind Spot Assist, il Brake Control per la frenata d’emergenza ed il Lane Assist per evitare il cambio involontario di corsia. A venire incontro allo stato d’animo del guidatore ed alle condizioni del fondo stradale, poi, ci pensa il Drive Mood Selector settabile su Auto, Sport ed All-Weather, che agisce su motore, freni, sterzo e cambio (in caso di automatico) e predilige ora una guida più dinamica e prestazionale ora una marcia più cauta in condizioni di scarsa aderenza.

    Motorizzazioni

    La Fiat 500X verrà lanciata sul mercato inizialmente con quattro motorizzazioni disponibili, mentre altre arriveranno in secondo momento. Le prime ad approdare saranno un 1.4 Turbo Multiair 2 da 140 cavalli abbinato alla trazione anteriore ed al cambio manuale a sei rapporti, un 1.6 litri “E-TorQ” da 110 cavalli con cambio manuale a 5 marce e trazione anteriore, un 1.6 litri MultiJet II da 120 cavalli con trazione anteriore e cambio manuale a sei rapporti ed un 2.0 MultiJet II da 140 cavalli con trazione integrale e cambio automatico a nove rapporti. Successivamente faranno l’ingresso in gamma delle interessanti proposte, come un 1.4 Multiair II da 170 cavalli con trazione anteriore e cambio automatico a nove rapporti, un 2.4 Tigershark da 187 cavalli sempre con automatico nove rapporti e trazione integrale, un 1.3 MultiJet II da 95 cavalli con trazione anteriore e cambio manuale a cinque rapporti ed un 2.0 MultiJet II da 140 cavalli con trazione integrale e cambio manuale a sei rapporti.

    Allestimenti

    In Italia la Fiat 500X sarà commercializzata in cinque differenti allestimenti, tre con vocazione stradale e due con vocazione incentrata più sull’off-road. La base di partenza è la versione Pop, con paraurti in tinta con la carrozzeria, cerchi da 16 pollici, cromature per cornice fari e baffo, ausili elettronici come ESC con ASR, DST, ERM, Hill Holder e MSR. Si sale d livello e si passa all’allestimento Popstar, che offre un upgrade con cerchi da 17 pollici, sistema UConnect 5″, selettore di guida Mood Selector e volante con rivestimento pregiato. La stratale trova poi la sua massima espressione con l’allestimento Lounge, che offre ulteriori aggiunte come cerchi da 18 pollici, climatizzatore automatico bizona, fari allo Xenon, quadro strumenti con display TFT a colori e sistema keyless entry.

    Per chi punta agli allestimenti dedicati al fuoristrada la base di partenza è la versione Cross, con skid plates di protezione sui paraurti, cerchi da 17 pollici, sistema elettronico di trazione Traction Plus, il terminale di scarico cromato così come lo sono le finiture, il sistema UConnect da 5 pollici ed il Mood Selector. Upgrade per questa versione è l’allestimento Cross Plus, che aggiunge cerchi da 18 pollici con finitura bicolore, fari allo Xenon, climatizzatore bizona, quadro strumenti con display a colori TFT da 3.5 pollici e sistema keyless go.

    Test Drive

    E’ finalmente giunto il momento di metterci a bordo della nuova Fiat 500x e di cominciare la nostra prova su strada. La prima cosa che notiamo appena seduti e forse l’eccessiva durezza di queste poltrone: saranno anche avvlgenti, ma un filo più di morbidezza non avrebbe guastato. Il sedile si può impostare in innumerevoli posizioni, impostando anche la seduta in maniera “sportiva”. Accendiamo la vettura con il pulsante, inseriamo la marcia e partiamo. La nostra 500x è equipaggiata con il motore 1,6 multijet da 120 cavalli e 6 marce. La frizione nei primi istanti ci appare un po’ dura, ma è solo questione di abitudine, non abbiamo mai problemi ad inserire le marce nel percorso cittadino inizialmente effettuato.

    Accendiamo il bluetooth per sentire la musica che più ci piace ed impostiamo la meta nel navigatore: la grafica non è male per nulla mentre al touch però è poco reattivo. Si va in direzione Juventus Stadium per effettuare un po’ di foto alla vettura nella più totale calma. Il crossover si dimostra agile e scattante: da fermo la vettura sprizza aggresività e personalità, nonostante le dimensioni non certo da citycar. Si riesce a stare in terza marcia per lunghi tratti, senza dover mai cambiare marcia. Lo Start&Stop ci mette un po’ a caricarsi, ma quando è in funzione fa si che la vettura si spenga tutte le volte che siamo fermi in coda, e alle 9 di mattina nel centro di Torino è un continuo.

    Nonostante il traffico giungiamo alla prima meta. Facciamo un po’ di foto alla vettura e proviamo a notare diversi particolari: prima di tutto sul divano posteriore si sta comodi, magari fare un viaggio lungo in cinque in macchina può diventare problematico, ma in due dietro si sta a meraviglia. Il bagagliaio è spazioso e capiente, mentre il tappo della benzina è un lontano ricordo.

    Abbandoniamo lo stadio della Juve e ci avviamo in direzione Balocco. E’ circa una mezz’ora di autostrada, provando la vettura finalmente fuori città. Abbiamo la conferma che questo 1,6 spinge che è un piacere, dato che ci ritroviamo quasi a 160 km/h senza accorgercene, però non possiamo certo dire che la vettura sia silenziosa: a 130 il rumore si sente eccome, ma soprattutto si fanno sentire i sistemi di sicurezza. Fortunamente si possono abbassare di volume, ma tra lane assist e segnale dell’angolo morto la vettura ti avverte in maniera fin troppo aggressiva. La prima volta ci siamo quasi spaventati per l’allarme, per poi capire che il solo aver messo la freccia per cambiare corsia quando la luce dell’angolo morto è accesa fa “andare su tutte le furie” la vettura. Comunque siamo sempre d’accordo: la sicurezza viene prima di tutto. Intanto che guidiamo, con i colleghi discutiamo sul posto di guida: il bracciolo nel tunnel centrale è scorrevole, ma spesso limita il braccio destro nei movimenti. Il cruscotto invece permette di visualizzare molte funzioni, tra cui la velocità e il navigatore. Infine molto bello il tetto panoramico, anche se il cielo di Torino purtroppo non ci è stato amico durante la giornata.

    Usciamo dall’autostrada e ci avvicinamo a Balocco, parcheggiando la nostra vettura. La visuale a 360° è ottima e la telecamera posteriore è una delle più nitide mai provate.

    Lasciamo con un po’ di tristezza la nostra 500x, per metterci a bordo della versione cross con cambio automatico a9 marce per un rapido giro nella pista di offroad nella sede della Fiat. Breve ma divertentissimo percorso, ricco di saliscendi e tanto fango. Purtroppo è durato troppo poco per avere feedback sulla vettura, anche se impostando la modalita traction abbiamo potuto notare come questa vettura possa salire ovunque, perfino i pendii più irti di ostacoli.

    Prezzi

    La nuova Fiat 500X verrà offerta ad un prezzo base di 17.500 euro, nella versione con motore 1.6 E-TorQ da 110 cavalli, mentre la top di gamma arriverà a toccare quota 30.650 euro in allestimento Cross Plus e con il motore 2.0 MultiJet. Sarà però possibile sfruttare uno sconto ed ordinare la Web Edition, disponibile solo per un periodo di tempo limitato, alla cifra di 17.250 euro con il motore 1.6 da 110 cavalli.

    Conclusioni

    La nuova Fiat 500X convince quasi a pieni voti. Pochi i tratti negativi da segnalare, da febbraio saremo sommersi da questa vettura sulle nostre strade. Benvenuta alla nuova leader nel segmento in Italia.