Salone di Parigi 2016

Fiat, accordo separato per Pomigliano

Fiat, accordo separato per Pomigliano

La Fiat trova un accordo incompleto per lo stabilimento di Poimigliano d'Arco

da in Fiat, Mondo auto, Sergio Marchionne
Ultimo aggiornamento:

    Pomigliano

    Fiat trova un accordo con i lavoratori dello stabilimento di Pomigliano d’Arco. Ma non con tutti. L’accordo è stato firmato dalle sigle sindacali Fim-Cisl, Uilm e Fismic. La Fiom-Cgil si è riservata la possibilità di decidere in un secondo momento, ma teme la rottura col gruppo industriale torinese. Per prendere coscienza della situazione, in cui si trovano tutte le maestranze dello stabilimento di autovetture campano, è stato indetto un referendum, col quale, le tute blu di Pomigliano, vaglieranno il testo del suddetto accordo di lavoro.

    Le agenzie di stampa battono la notizia che anche la sigla sindacale Ugl, durante la riunione, in un primo momento, sembrava intenzionata a rifiutare l’intesa. Al contrario, poi, il segretario generale Giovanni Centrella, al termine dell’incontro, ha dichiarato che il suo sindacato ha preferito accettare il programma presentato da Fiat proprio per difendere lo stabilimento in se e per sé. Ciononostante, l’Ugl ha in mente di suggerire alcune correzioni al testo integrale fornitole.

    Per quanto riguarda la Fiom, invece, il suo segretario Maurizio Landini ha detto che l’operazione messa in atto dalla Fiat rappresenta un ricatto bello e buono nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici di Pomigliano.

    Infatti il testo proposto dall’azienda deroga ai contratti e alle leggi nazionali. La Fiom, tuttavia, non sbatte le porte in faccia a nessuno e pensa ad un altro incontro per cercare di trovare un punto di convergenza con l’azienda.

    Lunedì, infatti, ci sarà il comitato centrale con i lavoratori e si discuterà ancora del problema. Il Governo, per bocca del Ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, dice alla Fiom-Cgil di non chiudersi a riccio perché potrebbe trovarsi in isolamento. Le firme delle altre organizzazioni sindacali stanno a testimoniare il fatto che si può sostenere la crescita e l’occupazione, negoziando. La speranza è che la Fiom rifletta sul proprio auto isolamento e concorra a dare a Pomigliano l’unica prospettiva possibile.

    376

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiatMondo autoSergio Marchionne Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:20

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI