Fiat al 52% di Chrysler, fuori il Tesoro Usa

Fiat al 52% di Chrysler, fuori il Tesoro Usa

Fiat ha raggiunto un accordo con il Dipartimento del Tesoro Usa per l'esercizio dell'opzione del 6%

da in Chrysler, Fiat, Mercato Auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    fiat chrysler marchionne obama

    Fiat ha raggiunto un accordo con il Dipartimento del Tesoro Usa per l’esercizio dell’opzione del 6% da parte della casa automobilistica italiana per una somma pari a 500 milioni di dollari. Il Tesoro Usa è così ufficialmente fuori da Chrysler. Con questa operazione, con la quale la casa torinese sale al 52% del gruppo automobilistico americano, accelera il progetto di integrazione che ha come obiettivo quello di creare un costruttore globale, come dichiarato dall’amministratore delegato di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne, che ha espresso tutta la propria gratitudine all’amministrazione di Barack Obama.

    Quella di Chrysler ha rappresentato per il Governo Usa una delle svolte più difficili della propria storia, ma ora la casa automobilistica sta creando nuovi posti di lavoro ed effettuando vari investimenti. Obama visiterà nelle prossime ore l’impianto Chrysler di Toledo, si tratta della sua terza visita in uno stabilimento Chrysler da quando l’azienda è stata salvata. Anche il presidente della Fiat, John Elkann, si è detto molto soddisfatto dell’operazione.


    In base all’accordo che è stato raggiunto, il Dipartimento del Tesoro ha accettato di cedere a Fiat, per una cifra di 75 milioni di dollari, tutti i diritti che gli spettano dall’Equity Recapture Agreement che è stato concluso tra il Dipartimento del Tesoro e VEBA il 10 giugno 2009.

    L’Equity Recapture Agreement attribuisce a chi è il titolare dei diritti previsti in esso i benefici economici legati alla partecipazione in Chrysler di VEBA che eccedano una certa soglia, che sono pari a 4,25 miliardi di dollari USA oltre ad un intesse annuo del 9% a partire dal 1 gennaio 2010.

    304

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ChryslerFiatMercato AutoMondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI