Motor Show Bologna 2016

Fiat-Chrysler al salone di Detroit 2016: Sergio Marchionne annuncia le ibride Maserati

Fiat-Chrysler al salone di Detroit 2016: Sergio Marchionne annuncia le ibride Maserati
da in Fiat, Maserati, Mercato Auto, Salone auto, Salone di Detroit 2016, Sergio Marchionne
Ultimo aggiornamento: Giovedì 14/01/2016 11:30

    Sergio Marchionne

    Nella conferenza stampa del gruppo FCA al salone di Detroit 2016, l’amministratore delegato Sergio Marchionne ha seminato ottimismo sulle prospettive di Fiat-Chrysler. “Quando andiamo a guardare i mercati globali la nostra è l’unica azienda che riesce a guadagnare in tutte le quattro regioni dove produce. In America cresciamo ininterrottamente tutti i mesi da oltre cinque anni. Meno male che c’è il mercato americano, ovvio dirlo“.

    Marchionne è stato categorico sui piani del gruppo: “Tutti i piani sono confermati per come li conoscete. Nessun bisogno di ristrutturazioni. Non programmiamo cessioni, raggiungeremo i nostri obiettivi con la cassa“. E non gli interessa il discorso sui volumi di vendita: “Abbiamo la flessibilità necessaria per adattare la produzione alla domanda. Il nostro target di utili può essere raggiunto anche con meno vetture, ma più remunerative“. Poi aggiunge: “Il 2015 è andato oltre le aspettative con ottimi risultati a partire da quelli di Jeep. Raggiungere i nostri obiettivi ci libererà anche da quelli che Renzi chiama i gufi. Sapremo arrivare al 2018 senza l’aiuto di nessuno. Quando si conosceranno i risultati dello scorso anno si vedrà che quanto ho programmato per il 2018 non è poi così lontano“.

    E per quanto riguarda il discorso della fusione con General Motors, di cui si parla da parecchio tempo? “Al momento sono nulle le prospettive di partnership con la General Motors“. La sua “corte” a Mary Barra, boss di GM, si è conclusa senza altri contatti; tuttavia Marchionne sottolinea che “Aggregarsi e condividere i costi è un obiettivo che resta invariato“. Le norme americane ed europee per limitare le emissioni stanno obbligando tutti i costruttori a ricorrere all’elettricità, sia attraverso auto ibride che elettriche totali. Sull’elettrica l’AD di Fiat-Chrysler è molto chiaro: “Nessun costruttore guadagna con le auto elettriche, nemmeno Elon Musk“. D’altra parte la strada è obbligata, per cui anche Fiat dovrà entrare nel mondo dell’ibrido. Il CEO comunica che “Il primo modello del gruppo ad introdurre questa tecnologia in Europa sarà la Maserati Levante; verrà poi estesa alla Quattroporte e a tutta la gamma di questo marchio. Il nostro obiettivo è arrivare ad avere la metà dei modelli nella gamma del gruppo FCA mossi da sistemi ibridi entro il 2020“. Google ed Apple sembrano muoversi nel settore automobilistico. Nemici? Partner? Marchionne ha detto che “Schierarsi contro la Silicon Valley è un’idiozia di quelle bestiali. Continueremo a lavorare con Google e con altri“.

    516

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI