Fiat: definitivo l’accordo con la Zastava di Belgrado

Fiat: definitivo l’accordo con la Zastava di Belgrado

FIAT

Ce l’ha fatta Fiat ad acquisire il 70% del pacchetto di Zastava la Casa automobilistica serba sulla cui acquisizione si era scatenata una vera e propria caccia all’affare che ha visto sul filo di lana oltre al marchio torinese anche quello di Volkswagen.

Con la firma apposta sul memorandum d’intesa, Fiat s’è aggiudicata l’affare che prevedrà per il breve periodo una sorta di joint venture fra il Lingotto e lo stato serbo volto alla costruzione di veicoli in comune. L’intervento finanziario di Fiat consiste in un investimento di 700 milioni di euro, mentre 100 saranno messi a disposizione dal Governo di Belgrado al fine di ristruttura lo stabilimento di Kraguievac, già noto perché mezzo secolo fa l’allora industria torinese capitanata dall’avvocato Gianni Agnelli fece un accordo col Maresciallo Tito per la costruzione di auto nello stato comunista.

Nello stabilimento una volta ristrutturato si prevede di produrre la Punto ed altri modelli Fiat, ancora da stabilirsi che si affacceranno al mercato dei Paesi balcanici, un progetto che vedrà la realizzazione di 200 mila esemplari costruiti nel 2009 fino a raggiungere l’optimum nel 2011, quando i modelli prodotti raggiungeranno quota 300 mila veicoli all’anno.,

245

Segui AllaGuida

Ven 02/05/2008 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici