Salone di Parigi 2016

Fiat: Fiom pensa ad uno sciopero generale

Fiat: Fiom pensa ad uno sciopero generale

Fiat nei giorni scorsi ha comunicato che intende disdire dal 2012 tutti gli accordi sindacali in atto nei propri stabilimenti produttivi

da in Fiat, Mondo auto, Sergio Marchionne
Ultimo aggiornamento:

    fiat fiom sciopero sindacati

    Fiat nei giorni scorsi ha fatto sapere che intende disdire dal 2012 tutti gli accordi sindacali in atto nei propri stabilimenti produttivi. I sindacati ovviamente non ci stanno e hanno immediatamente fatto sentire la prorpia voce. I più contrari alla decisione presa dall’amministratore delegato del Gruppo Fiat Chrysler, Sergio Marchionne, sono i rappresentanti del sindacato Fiom, le cui tute blu sono pronte a uno sciopero generale della categoria per mantenere questi accordi validi anche dopo il 1 gennaio 2012, data indicata dal manager come inizio di una nuova era.

    Giorgio Cremaschi di Fiom ha dichiarato: “Quello che era stato imposto a Pomigliano d’Arco è stato esteso a tutto il Paese, si tratta di un’imposizione che nega le libertà ai lavoratori“. Il più grande sindacato dei metalmeccanici, che in passato ha votato contro il piano Marchionne per Pomigliano e per Mirafiori, teme che questa decisione sia seguita anche da altre grandi aziende che sono attualmente presenti sul territorio nazionale, con degli effetti che potrebbero rivelarsi devastanti per il diritto del lavoro. Più possibilista è invece, il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti che ha però previsto due ore di assemblea in tutti gli stabilimenti per decidere come muoversi e se accettare questa decisione presa da Fiat.

    Diversa è anche la posizione della Cisl, che ha reso noto che non ricorrerà a scioperi, invocando una maggiore unità dei sindacati di fronte a questa situazione.

    Per il segretario nazionale Luigi Bonanni non si tratta di una novità, visto che ci sarà un contratto nazionale per tutte le aziende dell’auto metalmeccaniche di Fiat e poi regole diverse da stabilimento a stabilimento. La richiesta sarà quella di richiedere un unico contratto nazionale.

    338

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiatMondo autoSergio Marchionne Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:20

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI