Fiat Ottimo: al Salone di Pechino 2014 arriva la Fiat Viaggio due volumi [FOTO]

Fiat Ottimo: al Salone di Pechino 2014 arriva la Fiat Viaggio due volumi [FOTO]

Arriva la Fiat Ottimo, la nuova berlina due volumi e cinque porte della casa del Lingotto

da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2014, Auto nuove, Berline, Fiat, Salone auto, Salone di Pechino 2016
Ultimo aggiornamento:

    Era già da molto tempo che si parlava di una variante a due volumi della Fiat Viaggio. Dopo le anticipazioni avevamo anche visto alcune foto spia, ma eccoci finalmente giunti al termine di tutto ciò. Dal Lingotto hanno svelato la nuova Fiat Ottimo ed ufficialmente anche al Salone di Pechino 2014. L’inedita berlina compatta destinata al mercato cinese e derivata proprio dalla Fiat Viaggio. Nonostante la parentela con la sorella a tre volumi, la Ottimo non è una semplice Viaggio senza la coda, ma include interessanti novità stilistiche, capaci di darle una personalità più marcata. Tanto per cominciare il frontale, pur portando in dote gli stessi fari della sorella, ottiene una mascherina più sottile ed uno scudo paraurti dall’aspetto più moderno e giovanile. Il risultato, a nostro avviso, è davvero ben riuscito, con un aspetto aggressivo e moderno quanto basta.

    Nella vista laterale ed in quella posteriore è impossibile non notare qualche somiglianza con l’Alfa Romeo Giulietta, specialmente per quanto riguarda l’andamento di padiglione, finestrini e portellone posteriore. Proprio nella coda la Ottimo si differenzia maggiormente dalla Viaggio, con gruppi ottici dal taglio differente, a sviluppo orizzontale. Il portellone, anche se dotato di un incavo simile a quello della Giulietta, si differenzia per la presenza dello spazio per la targa, mentre anche la fascia paraurti include un bell’elemento inferiore che ingloba il faro retronebbia, i catarifrangenti e la luce per la retromarcia.

    Svelata in occasione del Guangzhou International Auto Show 2013, la Fiat Ottimo si è fatta scoprire anche all’interno. La plancia resta quella della Fiat Viaggio, di derivazione Dodge Dart, con un look abbastanza semplice e razionale, impreziosito dall’ampio schermo al centro della consolle centrale. Un po’ spoglie sembrano le zone dei comandi del climatizzatore o il tunnel centrale. Lo sterzo, di derivazione Dodge ancora una volta, appare un po’ fuoriluogo a chi è abituato agli interni delle Fiat europee.

    La motorizzazione sarà una sola: l’1.4 litri quattro cilindri in linea sovralimentato, facente parte della famiglia T-Jet. Due i livelli di potenza, ovvero 120 o 150 cavalli.

    Con l’introduzione sul mercato cinese della nuova cinque porte, la Fiat conta di raddoppiare la sua produzione nell’impianto della Guangzhou Automobile Group, costruttore locale che produce per la casa torinese. Le vendite partiranno da dicembre, mentre Fiat ha smentito ogni possibilità di commercializzazione in altri mercati. Un po’ un peccato, perchè con degli interni più rifiniti sarebbe potuta essere una valida sostituta dell’attuale Fiat Bravo.

    468

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto 2014Auto nuoveBerlineFiatSalone autoSalone di Pechino 2016
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI