Fiat punta tutto sul metano

Con la sua linea di automobili ibride “Natural Power”, la Fiat si conferma in prima linea nel mercato delle vetture alimentate a metano, il carburante più economico ed ecologico attualmente a disposizione

da , il

    Fiat Natural Power

    Forse non sarà il carburante alternativo del futuro, ma il metano è diventato quello del presente: oggi come oggi viaggiare su un’auto a metano costa il 50% in meno rispetto ad una alimentata a benzina e il 30% in meno rispetto al diesel, senza contare i risparmi in termini di inquinamento. E la Fiat vuole puntare tutto su questo carburante economico ed ecologico.

    L’attuale mercato automobilistico sembra sempre più orientato verso la propulsione a metano, come dimostra un aumento del 76% nelle vendite rispetto ai primi 6 mesi del 2008. In tempi di crisi, un risultato egregio che ha attirato l’attenzione di molti marchi automobilistici.

    La casa torinese parte però da una posizione di vantaggio, poiché ha già investito molto nel settore e gode del primato europeo nel mercato delle automobili OEM (di primo impianto a metano) e con la linea ecologica “Fiat Natural Power” offre un’ampia gamma di autovetture a doppia alimentazione benzina/metano.

    E proprio la “Natural Power” – offerta su tutte le tipologie di auto, dalla Panda alla Grande Punto - si è confermata per il secondo anno consecutivo la gamma più ecologica tra i 10 marchi più venduti in Europa, con il valore medio di emissioni di CO2 di 133,7 g/km.

    Quello di Fiat sembra essere quindi investimento lungimirante, anche perché il costo del metano sembra essere ulteriormente in calo (l’Autorità per l’energia ha annunciato una riduzione del 7,7% a partire da luglio, mentre Federmetano prevede nei prossimi mesi un’ulteriore discesa nei prezzi, che scenderanno da 0,84-0,88 euro/kg a circa 0,795 euro/kg) e il Governo italiano ha deciso di concedere un bonus di 3.500 euro – a cui si può aggiungere l’incentivo per la rottamazione – per chi acquista un’automobile a metano entro il 2009.