Fiat Stilo Multiwagon: un’auto ancora di qualità ma che si svaluta tanto

Fiat Stilo Multiwagon: un’auto ancora di qualità ma che si svaluta tanto
da in Fiat, Fiat Stilo, SW Station Wagon
Ultimo aggiornamento:

    Fiat Stilo Multiwagon

    Cercate una station wagon e pensate di doverla tenere a lungo e siete poco inclini a spendere troppo e poco portati a considerare le lusinghe della moda all’ultimo grido? Scegliete, allora, una Fiat Stilo Multiwagon.

    Certo, se la cercate nuova non avrete molto trempo per farlo, perché la vettura sta per uscire, definitivamente, di produzione, ma anche questo potrebbe essere un vantaggio, per via degli sconti che è possibile ottenere.

    Dalla parte della Stilo, lo spazio interno, i bassi consumi, la buona tenuta di strada, il costo competitivo, la potenza delle sue frenate e la buona affidabilità. I difetti, se così si possono definire, la linea un po’ datata e la grande svalutazione cui si è sottoposti acquistando una Stilo.

    Le motorizzazioni possibili a benzina sono due, un 1.400 cc. ed un 1.600, entrambi 16 valvole , il primo con 95 cavalli di potenza, che accelera, da 0 a 100 orari, in 13 secondi e raggiunge i 175 km/h di velocità massima e che con 1 litro di carburante percorre anche 15 chilometri. Il secondo, dispone di 105 cavalli di potenza, raggiunge i 185 km/h di velocità massima, accelera in 12 secondi e mezzo e con 1 litro di carburante percorre anche 14 chilometri.

    Meglio sarebbe, a meno di non dotarla di impianto GPL, visto lo spazio a disposizione, scegliere il diesel di 1.900 cc.

    Multijet con 120 o 150 cavalli di potenza; con il primo è possibile accelerare in 11 secondi e mezzo raggiungendo i 190 orari di velocità massima e con consumi che consentono di percorrere 18 chilometri con 1 litro di gasolio. Con il più potente diesel, invece, si raggiungono i 200 orari di velocità massima e si accelera, da 0 a 100 orari, in 9 secondii con consumi di 1 litro per 17 chilometri. Per tutte le versioni disponibili cambi a 5 e 6 marce.

    I prezzi sono da valutarsi attentamente, perché se è vero che si parte da 17.000 euro, per la 1.400 benzina, se ne spendono 20/21.000 per il 1.600 .
    Così come, il più conveniente diesel, da la possibilità, spendendo 17.000 euro, di portarsi a casa un 1.900 da 120 cavalli mentre negli altri allestimenti si “rischia” di spendere dai 22 fino ai 23.500 euro e, in questi casi, a meno di sconti sostanziosi, converrà vedere cosa offre la concorrenza, visto che, la Stilo, in qualsiasi allestimento la si acquisti è destinata a svalutarsi enormemente.

    391

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiatFiat StiloSW Station Wagon
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI