Fioravanti Hidra: l’evoluzione dello stile a Ginevra

Fioravanti Hidra: l'evoluzione dello stile a Ginevra

da , il

    Fioravanti Hidra a Ginevra

    Bisogna proprio andarci al Salone di Ginevra e non solo per gustarsi il meglio che l?industria automobilistica espone in fatto di nuovi modelli o concept car dell?ultimo momento, ma anche perché, nella celebre vetrina europea, non mancheranno di stupire anche prototipi col chiaro intento di far conoscere ed esportare innovazioni in fatto di design le cui soluzioni stilistiche sono quanto mai evolute.

    Tali sviluppi dell?industria del design, atteso che di una scuola applicata all?industria automobilistica parliamo e che, parimenti a quanto accade alla componente tecnologica dell?auto, risente di continui aggiornamenti in continuo divenire, apportano soluzioni anche in fatto di miglioramento della mobilità e della vivibilità in auto, considerato anche che ogni soluzione nuova applicata all?esterno si riflette anche all?interno.

    Ecco sulla scorta di quali nuove acquisizioni ci accosteremo al prototipo italiano Fioravanti che, forte dell?esperienza di un ventennio di vita, esporrà la sua ultima creatura in ordine di tempo, la Hidra, un?auto con caratteristiche di multifunzionalità ma che conserverà il suo temperamento da coupè sportiveggiante, quanto mai moderna e attinente alla logica costruttiva delle auto dei giorni nostri.

    Non a caso, la Casa costruttrice ha aggiunto la sigla M.P.C. (Multi Pur pose Coupè) alla Hidra, proprio a sottolineare questo rinnovato spirito della vettura che, laddove fosse prodotta, un domani, si avvarrà della soluzione a 5 porte e sarà omologata per quattro persone che dovrebbero poter viaggiare all?insegna del massimo confort e della sicurezza assoluta in condizioni di estrema visibilità e luminosità interna, stante l?evidenza delle ampie superfici vetrate di cui si avvale la Fioravanti Hidra.

    Vedremo mai su strada quest?auto? Forse no, ma se le soluzioni adottate dovessero superare le resistenze rappresentate dal mercato e invece conciliarsi con le esigenze costruttive delle Case automobilistiche, non è escluso che in tante nuova auto potremmo notare?. ?pezzetti? della Hidra!