NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Ford Ka usata: prezzi, consumi, difetti del modello 1.3 benzina [FOTO]

Ford Ka usata: prezzi, consumi, difetti del modello 1.3 benzina [FOTO]

La prima serie della Ford Ka ha resistito sul mercato per ben 12 anni

da in Auto usate, Ford, Ford KA+
Ultimo aggiornamento:

    Con la sua linea anti-convenzionale e simpatica, la Ford Ka prima serie ha riscosso un buon consenso tra gli automobilisti. Dimensioni compatte da citycar, design originale, interni altrettanto, scegliere un esemplare usato potrebbe essere un buon affare, ma non vanno dimenticate molte pecche, a partire dai consumi e dal motore di vecchia concezione.
    Proviamo a raccontare pregi e difetti della piccola Ford frutto del centro stile californiano, con la prova su strada di una Ka Leather Collection del 2005.
    La prima serie è stata lanciata sul mercato nel 1996 ed è rimasta in commercio fino al 2008.

    A guardarla non diresti punteresti un euro sul design figlio degli ultimi anni Novanta. Ancora piuttosto attuale, la Ford Ka prima serie sa rendersi originale, più di quanto non abbia fatto chi ne ha raccolto l’eredità.

    Il frontale è caratterizzato dai gruppi ottici dalle forme appuntite, a spicchi d’arancia, incastonati alla perfezione in un complesso nel quale la calandra gioca un’importante funzione stilistica, visto che gli indicatori di direzione nascono dal suo prolungamento sui fari. Paraurti avvolgente, in tinta con la carrozzeria nelle versioni più accessoriate, mentre i primissimi esemplari montavano elementi in plastica grigia o nera.
    Anche la fiancata sa regalare spunti d’interesse, con quella coda tagliata in maniera netta, buona per dire qualcosa di diverso nel panorama delle citycar pur penalizzando l’abitabilità interna e il bagagliaio. Nel complesso, lo stile della Ford Ka prima serie è da promuovere con voti alti.

    Motore e consumi
    Il quattro cilindri da 1.3 litri montato sotto al cofano è un’unità piuttosto datata. Il Duratec 8v guadagna un albero a camme rispetto alla distribuzione aste e bilancieri presente sull’Endura, oltre a una decina di cavalli. In totale sono 69, con 106 Nm di coppia massima, posizionata intorno ai 3000 giri/min.

    La verve è quella giusta per muoversi in agilità, anche se occorre salire di giri per sfruttare appieno coppia e potenza a disposizione. Il rovescio della medaglia sono i consumi. Eccessivi. Le medie dichiarate da Ford sono fin troppo ottimistiche (8.9 litri/100 km in città), visto che mediamente la Ka 1.3 litri 69 cavalli percorre tra i 9 e 10 km/litro. L’essere particolarmente attenti al vostro stile di guida vi porterà al massimo a raggiungere gli 11, comunque traguardo impegnativo da tagliare.
    La regolarità di funzionamento è intaccata talvolta da strappi ai bassi regimi, mentre intorno ai 2.500 giri/min si riesce a mantenere un’andatura in surplace apprezzabile. Altro neo riguarda la rumorosità eccessiva che filtra dentro l’abitacolo.

    Complessivamente è un’unità carente su molti punti di vista, alla quale non daremmo la sufficienza nonostante prestazioni adeguate (170 km/h di velocità massima e un’accelerazione da zero a cento in 13.7 secondi; dati Ford).

    strumentazione Ford Ka 1.3

    Assetto, sospensioni e freni
    Divertente da guidare ma con una posizione di guida non idonea. Se sul lato dinamico la Ford Ka ripaga con un bel comportamento vivace, la voglia di viaggiare allegramente viene mortificata da una posizione di guida priva delle regolazioni in profondità del volante, dalla sua inclinazione perfettibile e da sedili poco contenitivi.
    Sterzo con servoassistenza idraulica, lo sentirete più pesante rispetto a un recente elettro-idraulico, ma ripaga con una fedeltà maggiore su ciò che accade sotto le ruote.

    Passo corto (appena 2 metri e 45 centimetri) e sterzo pronto danno un bel feeling, mentre i freni non brillano per potenza, soffrendo nell’uso intenso con un eccessivo allungamento della corsa e spugnosità del pedale.

    L’architettura delle sospensioni è improntata alla tradizione, con McPherson più ponte rigido al posteriore. Complessivamente positivo anche il giudizio sull’assorbimento delle asperità stradali, cittadine in particolare: la gommatura 165/60 R14 restituisce un confort adeguato.

    Interni

    volante

    Il tocco di originalità che caratterizza l’esterno si ritrova anche dentro l’abitacolo. La versione Leather Collection sfoggia interni in pelle di buona fattura, fatta eccezione per il rivestimento del volante, soggetto a una rapida usura. Pelle anche sulle portiere, per un ambiente caldo e a prima vista di alta qualità. Poi, purtroppo ci sono anche le plastiche della plancia, rigide e con accoppiamenti non proprio perfetti che stonano nel complesso raffinato che si voleva creare. Pochi gli spazi portaoggetti da sfruttare appieno, o meglio sono poco capienti e costringono a disseminare documenti e quant’altro un po’ per l’abitacolo.

    Certo non mancano le forme movimentate, come quella a goccia della plancia centrale, dove trovano posto i comandi del climatizzatore e la radio. Interessanti le bocchette d’aerazione a sfera, mentre la strumentazione comprende le informazioni essenziali: contagiri, tachimetro e indicatore livello benzina.
    Capitolo spazio a bordo. Davanti si sta abbastanza ccmodi, con uno spazio sufficiente per le gambe, ma se si è costretti a viaggiare in quattro la vita diventa assai più complicata. Chi siede dietro sconta una difficoltà d’accesso ai sedili frutto dell’altezza complessiva ridotta (la Ka misura 136 centimetri) e del poco spazio tra montante e sedili anteriori. Una volta a bordo è il lunotto posteriore a creare problemi a chi supera il metro e 72 centimetri di altezza, mentre le gambe sono rannicchiate nello spazio che concede chi siede davanti.

    Non possiamo certo farne una colpa viste le misure compatte della Ka, lunga appena 3 metri e 62 centimetri.
    Infine, una nota sul bagagliaio. Lo spazio è adeguato per la spesa di tutti i giorni, con una buona accessibilità e un vano posizionato non troppo in alto.

    Quotazioni
    L’esemplare in prova (42 mila chilometri, anno 2005) ha decisamente meno chilometri di quanto non prevedano le tabelle di riferimento per il modello, con stime intorno ai 91.000 per un esemplare dello stesso anno. In questo caso la quotazione è di 1.600 euro con climatizzatore incluso, tuttavia, la presenza degli interni in pelle e dei cerchi in lega lascia spazio a qualche discrepanza di alcune centinaia di euro.

    Consapevoli del fatto che è un’auto dai consumi elevati per essere una citycar, strappare un prezzo inferiore ai 2.000 euro con relativamente pochi chilometri e una dotazione ricca come la Leather Collection può dirsi un buon compromesso.

    Scheda tecnica Ford Ka 1.3 Leather Collection 2005
    Lunghezza: 3 metri e 62 centimetri
    Larghezza: 1 metro e 63 centimetri
    Altezza: 1 metro e 36 centimetri
    Bagagliaio: 186 litri
    Motore: 4 cilindri 1.3 litri
    Potenza: 69 cavalli
    Coppia massima: 106 Nm
    Consumi effettivi rilevati: 10 km/litro media complessiva

    twitter: @fabianopolimeni

    1126

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto usateFordFord KA+
    PIÙ POPOLARI