Ford, stop a fabbrica in Belgio per risparmiare pezzi

Ford, stop a fabbrica in Belgio per risparmiare pezzi

Ford ha deciso di chiudere per 5 giorni la sua fabbrica di Genk, in Belgio, per risparmiare pezzi e componenti: si attende una carenza di forniture a causa del terremoto in Giappone

da in Ford, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    ford genk

    La Ford ha annunciato che dal 4 aprile interromperà per cinque giorni le operazioni della sua fabbrica di Genk, in Belgio, per conservare pezzi e componenti. L’iniziativa servirà per far fronte alla carenza di parti costitutive attesa come conseguenza del terremoto in Giappone, dello tsunami e della crisi nucleare. La catastrofe che si è abbattuta sul Paese asiatico, infatti, ha provocato il blocco delle forniture per via della chiusura di diversi impianti. Inizialmente la misura era stata prevista per maggio, ma l’azienda ha deciso di anticiparla.

    Il portavoce di Ford Todd Nissen ha dichiarato: «In questo modo ci assicureremo di avere sufficiente disponibilità di pezzi. Data la situazione attuale in Giappone, abbiamo adottato questa misura precauzionale.

    In effetti fino ad oggi non abbiamo riscontrato nessun problema a causa della mancanza di parti o componenti».

    La fabbrica di Genk è situata circa 80 km ad Est di Bruxelles ed è utilizzata dalla casa costruttrice americana per l’assemblaggio della Ford Mondeo, della Ford S-Max e della Ford Galaxy. Per il momento l’azienda ha subito solo conseguenze marginali a causa della crisi dell’industria automobilistica dovuta al terremoto: ad esempio ha smesso di prendere ordinazioni per le auto di alcuni colori data la chiusura di una fabbrica di vernice che si trova nei pressi della centrale nucleare di Fukushima.

    Tutte le principali case costruttrici giapponesi e le aziende dell’indotto hanno subito gravi danni, causando perdite ingentissime all’intero settore automobilistico del Paese asiatico, con ripercussioni in tutto il mondo.

    307

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FordMondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI