Foto spia Citroen DS3 Cabrio: il tetto in tela sarà come quello della Fiat 500C

da , il

    Citroen DS3 Cabrio foto spia

    La Citroen DS3 perde letteralmente il tetto o meglio, per essere precisi, viene dotata di una capote in tela retrattile, capace di renderla una cabrio a tutti gli effetti. Per vederla in veste defintiva dovremo aspettare ancora un paio di mesi: la casa del Double Chevron ha in mente di presentarla al prossimo Salone di Parigi 2012, in programma tra il 29 di settembre ed il 14 di ottobre. In attesa della rassegna parigina, vi proponiamo un paio di foto spia della nuova Citroen DS3 Cabrio, che si mostra con poche camuffature a bordo di una bisarca. Queste foto non fanno che confermare le anticipazioni che avevano cominciato a circolare in rete ultimamente: l’auto sarà dotata di un tetto in tela, mentre gli archi dei montanti saranno fissi, insomma delineando una configurazione del tutto analoga a quella che ha debuttato sulla Fiat 500C nel 2009. Dopo il mezzo flop della vecchia Citroen C3 Pluriel, l’azienda d’oltralpe decide di riprovarci con un’altra utilitaria scoperta ed un po’ chic.

    A differenza della C3 Pluriel, però, la nuova Citroen DS3 Cabrio non avrà la possibilità di smontare i montanti laterali. Del resto sulla Pluriel questa operazione era piuttosto laboriosa e richiedeva molto tempo: le volte che i proprietari di questo tipo di auto l’hanno resa cabriolet a tutti gli effetti, probabilmente, si possono contare sulle dita di una mano.

    Grazie a questa soluzione di carrozzeria, la Citroen DS3 si rende cabrio con un investimento da parte della casa più contenuto, che logicamente si ripercuoterà anche come un vantaggio economico sul cliente finale. Nonostante i camuffamenti sembra che il tetto si possa ripiegare secondo varie configurazioni (esattamente come sulla 500C). Quando è tutto aperto anche il lunotto viene ripiegato, mentre il cofano posteriore resta fisso: niente di particolarmente strano, ancora una volta la soluzione è sempre la stessa già vista sulla torinese.

    La meccanica sarà esattamente la stessa delle normali Citroen DS3: l’unica differenza riguarda il peso, che come è normale che sia sarà leggermente superiore per via del meccanismo del tetto apribile. Anche i motori saranno gli stessi, benzina e diesel a quattro cilindri con potenze comprese tra i 68 ed i 156 cavalli. Difficile azzardare un prezzo: sicuramente ci saranno almeno un paio di migliaia di euro in più sul listino rispetto alle rispettive versioni ‘chiuse’. Come avevamo già anticipato in passato, la Citroen DS3 Cabrio arriverà sul mercato ad inizio 2013.