NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Gruppo Fiat al Salone di Detroit con la 500 “Tenebra” e “Cattiva” [FOTO]

Gruppo Fiat al Salone di Detroit con la 500 “Tenebra” e “Cattiva” [FOTO]
da in Abarth, Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2013, Auto nuove, Dodge, Fiat, Jeep, Maserati, Salone auto, Salone di Detroit 2017
Ultimo aggiornamento:

    Il Gruppo Fiat ha fatto un gran debutto al Salone di Detroit 2013 con i suoi modelli esposti al pubblico. Si tratta addirittura di una cinquantina di modelli che fanno il loro esordio come novità o come restyling. Appunto quindi per questi motivi non poteva che essere particolarmente speciale l’allestimento dell’intero stand, con una verve che tende al lussuoreggiante.
    Da oggi il Salone internazionale parte con le consuete anteprime stampa volte all’annunciazione di tutti i nuovi modelli, tutte le loro caratteristiche tecniche, i prezzi per alcuni, le motorizzazioni e quant’altro.
    Tra tutte le vetture spicca in maniera particolare la futura ammiraglia della Casa del Tridente: la nuova Quattroporte, oltre poi alle Abarth 500 ‘Tenebra’ e Fiat 500 ‘Cattiva’, si passa poi al marchio americano Dodge che espone la Dart; chiudono poi le anteprime Casa Jeep: il Grand Cherokee con la motorizzazione EcoDiesel, Compass e Patriot e ora vi andremo ad annunciare tutte le peculiarità di ogni modello.

    Maserati Quattroporte

    Per quanto riguarda la Maserati Quattroporte, come sappiamo, si tratta di un’ammiraglia che farà sicuramente scalpore in questo Salone di Detroit. Rispetto all’attuale versione in listino, questa sarà più lunga con l’ambizione di diventare la vettura per eccellenza dei top manager americani. La grande berlina sportiva di Modena, inoltre, sfoggia linee più affilate e decise che le regalano un’ancor maggiore aggressività. Notevole grinta a partire dal frontale, che riprende quello della coupé GranTurismo, con la grande mascherina prominente e i fari che si allungano verso i passaruota. L’esteso uso di alluminio nella carrozzeria e nella scocca lascia prevedere che la nuova vettura possa essere più leggera dell’attuale. Le motorizzazioni al momento del lancio saranno sostanzialmente due e si tratta di due biturbo: un 3.8 V8 e un 3.0 V6 entrambi progettati in stretta collaborazione con Ferrari e con potenze di oltre i 410 e i 530 cavalli. In abbinamento a questi motori ci saranno il cambio automatico a otto rapporti della ZF e la trazione posteriore. Per la prima volta, inoltre, le versioni più potenti dovrebbero avere la trazione integrale.
    Le prestazioni saranno sensazionali: la velocità massima raggiungibile si attesta essere oltre i 300 chilometri orari. Internamente regna il lusso, come si prevedeva. La plancia è rigorosamente in legno con inserti in pelle e la dotazione è composta anche da un hotspot WiFi: nonché un impianto audio premium surround Bowers e Wilkins con ben quindici altoparlanti ed il display che si trova al centro appunto della plancia è di 8,4 pollici con tecnologia touch-screen.
    Stando al prezzo di partenza, si annuncia sia attorno ai 115.000 Euro. La produzione sarà tutta italiana e avverrà nello stabilimento di Grugliasco, in provincia di Torino. Farà il suo debutto commerciale anche negli Stati Uniti ma posticipatamente all’Italia, si parla per la prossima estate.

    Abarth 500 “Tenebra” e Fiat 500 “Cattiva”

    Abarth 500 Tenebra

    Rimanendo nel made in Italy parliamo del marchio Abarth che si presenta in questo autosalone con una novità assoluta: si tratta di una versione speciale della piccola 500. La sua denominazione è “Tenebra”. Si tratta di una vettura che si mostra accattivante ed aggressiva tanto esternaente quanto anche nei numerosi dettagli tecnici volti a dare un buon riscontro alla meccanica stessa quanto magari per corrispondere con la denominazione che le contraddistingue.
    Ad esempio si può scorgere dalla foto che vediamo qui sopra un total black per la carrozzeria esterna, un grigio opaco per la precisione ma comunque con inserti volti al mantenere l’animo accattivante appunto perché gli elementi di finitura esterni sono in Nero Chrome e gli interni dei gruppi ottici in nero lucido come i cerchi in lega d’alluminio da 16 pollici anch’essi decorati in Hyper Nero Chrome. Non mancano ovviamente delle specifiche decal Abarth, sempre in tonalità grigia. Le tonalità tendenti al nero ed al grigio le si trovano anche internamente con elementi come sedili, volante e strumentazione rivestiti in pelle nera, dotati di bordi e cuciture in grigio; il pannello della strumentazione è poi in fibra di carbonio autentica, con finitura opaca. L’impianto audio è un Beats Audio a sei altoparlanti e un subwoofer da 8 pollici.

    Passo in avanti anche per la “normale” 500 di Fiat che si presenta al Salone di Detroit anch’essa in un’edizione speciale e parliamo di quella denominata “Cattiva” che riprende pur sempre gli stili adottati dall’Abarth precedentemente descritta.
    Questa particolare edizione è basata sulla 500 Turbo, da poco in commercio nel nord America. Contrariamente all’Abarth la colorazione esterna non è più volta a colori scuri ma sul rame, cui fa contrasto l’uso del nero per altri elementi, tra cui il tetto, lo spoiler posteriore, l’interno dei gruppi ottici e i bordi dei finestrini; i cerchi sono da 16 pollici in grigio scuro satinato, messi in ulteriore risalto da un assetto sportivo ribassato.

    All’interno, come per la 500 “Tenebra” è ancora il nero a far da padrone per i sedili sportivi rivestiti in pelle, il pannello della strumentazione in uno specifico nero opaco, e il volante e la leva del cambio in pelle nera con cuciture argento. Anche in questa vettura, come per l’altra, l’impianto audio e della Beats Audio.

    Abarth 500 Cattiva arancio

    Arricchiscono lo stand Fiat inoltre anche l’Abarth 500C, l’elettrica 500e, e le 500L anche nella versione Trekking.

    Dodge Dart

    Per Dodge invece non si tratta di anteprima assoluta quella presentata a Detroit. Anzi il modello di cui vi stiamo parlando, la Dart infatti, è in commercio ormai da qualche mese e pare stia pure facendo molto bene dopo l’impatto con la clientela americana. Sostanzialmente la meccanica e molto altro è stato ripreso dall’Alfa Romeo Giulietta ed infatti è chiamata da molti come l’Alfa Romeo “americana”. Si tratta comunque non di una berlina compatta ma di una tre volumi molto curata tanto negli interni quanto anche nelle linee estetiche. Peccato però non sia commercializzata anche in Italia.

    Jeep Grand Cherokee Ecodiesel

    Conclude le novità esposte il marchio Jeep leader nel segmento dei SUV e 4X4. Espone infatti al Salone americano la Grand Cherokee in una versione speciale: la EcoDiesel. Ovviamente gli aggiornamenti, o meglio, la novità riguarda il propulsore che contribuirà sicuramente a fare ancora meglio nel mercato americano nonostante la vettura sia al top nelle vendite nella propria categoria.

    Jeep Compass

    Oltre al Grand Cherokee due ancora sono le novità che verranno svelate e non si tratta di anteprime assolute. Riguarderanno il Jeep Compass ed il Patriot.
    Stando alle prime indiscrezioni, il primo è destinato a cambiare essenzialmente nel frontale proponendo una nuova mascherina dai bordi cromati, le calotte degli specchi laterali verniciate nelle stessa tonalità della carrozzeria, nuovi cerchi in lega da 18 pollici e la retrocamera di parcheggio, mentre all’interno debuttano i sedili in pelle di inedita fattura ed i rivestimenti in cuoio Saddle Brown. L’evoluzione viene resa inoltre evidente dalle inedite cromature e dalle ottiche dei fanali anteriori leggermente ristilizzate.

    Jeep Patriot

    2014 Jeep Patriot

    Per il Jeep Patriot, invece non è destinato a subire aggiornamenti estetici come appunto il precedente Compass descritto. Invariati anche gli allestimenti che rimarranno lo Sport, il Latitude e il Limited con scelta di trazione anteriore o integrale. Si aggiungeranno alla dotazione della vettura anche alcuni particolari sul fronte sicurezza attiva e passiva, grazie alla presenza di oltre una trentina fra i sistemi e le tecnologie che rendono Patriot una fra le fuoristrada più sicure presenti sul mercato e addirittura a basso prezzo.

    Ciò che accomuna le due fuoristrada dalle piccole-medie dimensioni è il nuovo cambio automatico PowerTech a sei rapporti dotato di una sesta marcia lunga e quindi indicata per contenere i consumi. Infine, tanto per Compass quanto per Patriot, le commercializzazioni inizieranno dal secondo trimestre 2013.

    Previsioni per il futuro

    Come vi anticipavamo, in questi giorni dedicati alle conferenze stampa, è molto probabile che l’amministratore delegato del Gruppo Fiat Sergio Marchionne dichiari ulteriori modelli in previsione per il mercato cinese per quanto riguarda il marchio Jeep, in stretto gemellaggio con Guangzhou Automobile Group GAC, gia’ suo partner locale nella produzione della berlina compatta Fiat Viaggio (tre volumi), secondo anticipazioni di stampa.
    La Cina, come si sa, è il piu’ grande mercato automobilistico del mondo e sta da tempo rappresentando un grande potenziale di espansione per tutti i marchi sostanzialmente ma in particolar modo per quello Jeep che lo scorso anno ha registrato una crescita addirittura estesa al 107%. Cresce poi anche il marchio Chrysler di 41,5 punti percentuali facendo ancora una volta risaltare il Gruppo.

    LE RAGAZZE DEL SALONE DI DETROIT 2013

    1695

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbarthAnteprima autoAnticipazioni AutoAuto 2013Auto nuoveDodgeFiatJeepMaseratiSalone autoSalone di Detroit 2017
    PIÙ POPOLARI