Hyundai Atos, buono il propulsore, meno il resto

Una city car che si contraddistingue per l'ottimo propulsore

da , il

    Hyundai Atos, buono il propulsore, meno il resto

    Ormai è noto, le auto da città possono tranquillamente usarsi anche per spostamenti exstraurbani senza rinunciare del tutto al confort, la Hyundai Atos ne è un esempio.

    Piccola nelle dimensioni, piccola nel propulsore, una sola motorizzazione rappresentata dal 4 cilindri da 1.100cc. capace di erogare 63 cavalli ma non per questo privo di quegli spunti che, vista la leggerezza della vettura, 880chilogrammi, riesce a concedere con prestazioni non certo elettrizzanti ma sicuramente che trasmettono un temperamento abbastanza allegro e brioso.

    L’abitacolo non offre un particolare sfarzo, l’essenziale è la regola in Atos, tant’è che se non vogliamo rinunciare del tutto a tutte le comodità, meglio optare per il top di gamma, la Actyve che, in aggiunta all’airbag per il conducente, il servosterzo, il divano posteriore sdoppiato, la predisposizione dell’autoradio e le cinture con pretensionatore, tutte dotazioni previste già per la base, offre anche il climatizzatore, l’airbag passeggero, i fendinebbia e la chiusura centralizzata. Tutto ciò ha un costo che la fa lievitare gli 8.500 euro iniziali fino a 9.800 .

    Vero è che nonostante tutto è accogliente, che è affidabile e briosa, però quasi 10.000 euro, onestamente, non ci sembrano tanto pochi….