Hyundai i30 3 porte: apri e chiudi la serratura con lo smartphone

da , il

    La Hyundai i30 3 porte sarà presente al Salone di Ginevra 2013 con un modello hi-tech e iper-connesso, sviluppato in collaborazione con LG. Grazie alla nuova ‘Hyundai App’, attraverso il proprio smartphone sarà possibile connettersi all’auto a distanza. In questo modo, oltre ad aprire e chiudere la propria auto a distanza, si potrà risalire all’esatta posizione del parcheggio e controllare la corretta chiusura di finestrini e tettuccio. Non solo: si potrà verificare il livello del carburante, l’autonomia residua e sfruttare la geolocalizzazione per pianificare i dettagli e la durata del viaggio che si intende intraprendere.

    Grazie alla ‘Full Connectivity’, anche le impostazioni dell’auto si potranno personalizzare a distanza: dai sedili regolabili elettricamente alle stazioni radio preferite, dal layout del menu all’inclinazione degli specchietti retrovisori e così via. Lo smartphone, infine, si ricarica in modalità ‘wireless’, senza bisogno di gestire fili e prese all’interno dell’abitacolo.

    Il sistema introduce l’innovativo software wireless MirrorLink, che permette al guidatore di utilizzare il proprio smartphone e le sue app comodamente dallo schermo touch screen presente a bordo. Sarà quindi possibile navigare in rete, accedere alle email, ai contatti, al registro chiamate e ai contenuti multimediali. “La struttura Ricerca&Sviluppo di Hyundai sta lavorando per rendere la mobilità delle persone sempre più semplice, personalizzata e connessa”, afferma Seungwook Yang, presidente di Hyundai Motor Europe Technical Center. “Il nostro progetto di integrare lo smartphone quale strumento da utilizzare alla guida rappresenta un nuovo traguardo in questa direzione. Hyundai è oggi in grado di offrire agli automobilisti una tecnologia dai vantaggi intuitivi, semplice da utilizzare e versatile, perfettamente in linea con le esigenze dei nostri clienti”.

    La nuova compatta di Segmento C sarà solo il primo dei modelli su cui Hyundai svilupperà questa tecnologia che integra l’uso dello smartphone all’esperienza di guida, rendendola sempre più piacevole e personalizzata. Già alla fine dello scorso anno Hyundai si era distinta nel lancio di auto accessibili dall’alto contenuto tecnologico in quanto a connettività. E’ il caso, ad esempio, della ix20 App Mode, dotata della stazione multimediale Pioneer Multimedia System AVIC-F840BT e con tecnologia Advanced App Mode, che permette di gestire direttamente dal display circa 20 applicazioni. Alcuni esempi: CarBrowser, che permette di navigare in rete direttamente dallo schermo touch; Waze, applicazione GPS che offre un vero supporto “social” nel traffico, grazie alle informazioni condivise dalla community degli automobilisti; e Mixtrax, che permette di ascoltare i brani presenti sulla propria libreria iPhone in playlist mixate senza interruzioni e con piacevoli effetti di transizione da una traccia e l’altra.

    La nuova tecnologia, per la i30, sarà comunque un ulteriore arricchimento per una delle protagoniste più belle, economiche e tecnologicamente valide del segmento C. Merito soprattutto del tipico design Hyundai che i coreani chiamano “Fluidic Sculpture”, un mix di aggressività nel frontale e di linee più bombate sulle fiancate. Rispetto al modello a cinque porte, questa i30 si mostra ancora più sportiva grazie allo spoiler posteriore e alla griglia di colore nero sulla quale risalta il marchio cromato della Casa sudcoreana. Da sottolineare anche il paraurti dotato di nuovi fendinebbia di forma circolare. Per quanto riguarda i motori, a spingere la i30 3 porte c’è un 1.4 benzina da 100 CV, oppure un diesel1.4 CRDi da 90 cavalli o un 1.6 CRDI da 110 o 128 cavalli, quest’ultima disponibile anche con cambio automatico.