Hyundai I30: come va a poco tempo dal lancio

da , il

    Hyundai I30

    E? appena uscita, ma stuzzica già la fantasia di tanti, la Hyundai I30 a sottolineare il ruolo sempre più incisivo che ha questa Casa coreana anche su mercati come il nostro.

    La I30 deriva dalla Kia Cee?d e già solo questo è sinonimo di qualità, peccato che, come la Cee?d, non ha la garanzia di sette anni ma solo di 3 a chilometraggio illimitato. A parte un design moderno e piacevole la vettura colpisce per gli interni, per via dello spazio abbondante che è capace di offrire.

    Ottimo anche il motore di cui si dota, un turbodiesel, un moderno propulsore 1.600 da 116 cavalli di potenza che accelera in poco meno di 11 secondi raggiungendo i 190 km/h di velocità massima con consumi che le consentono percorrenze dell?ordine dei, quasi, 17 chilometri con 1 litro di gasolio. Viste le doti di quest?auto risulta facile immaginare che la I30 si presta bene per tutti i percorsi, città compresa, conferendo in ogni situazione, un elevato confort di marcia.

    Completa la dotazione di serie, non esistono optional, a parte il metallizzato, visto che ritroviamo l?ABS con ESP, i cerchi in lega leggera da 16 pollici di diametro, il filtro antismog e i fendinebbia, oltre al clima automatico a 6 airbag, ai poggiatesta attivi. Utile anche ritrovare i sensori per luci e tergicristallo. Insomma, la vettura oltre che di un abitacolo confortevole e ben arredato con materiali di buona qualità, si dota anche di un discreto bagagliaio oltretutto facilmente caricabile.

    Unico neo il prezzo, mai al di sotto dei 20.500 euro, peccato, le concorrenti, a parte un paio, fanno di meglio, un esempio? La Ford Focus 1.800 costa 18.700 euro e la Cee?d un migliaio di euro in meno della I30 .