I 10 nuovi SUV più attesi del 2017, la classifica dei migliori

I 10 nuovi SUV più attesi del 2017, la classifica dei migliori
da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2017, Auto nuove, Classifiche auto, Crossover, Fuoristrada e SUV
Ultimo aggiornamento: Martedì 03/01/2017 15:03

    La categoria dei suv è una di quelle che meno ha risentito della crisi del mondo dell’auto, anzi continua ad aumentare le vendite: oltre ad essere allineati con le mode del momento, questo tipo di vetture risulta pratico per le famiglie, soprattutto se amano viaggiare spesso fuori città e verso le montagne. In questo articolo andiamo a mostrarvi i 10 suv più attesi per il 2017. Si comincia con la prima sport utility del marchio del Biscione l’Alfa Romeo Stelvio, disponibile anche nella variante ad alte prestazioni Quadrifoglio con 510 cavalli. Spazio anche al debutto per il nuovo BMW X2, all’Honda CR-V, al rinnovato Jeep Compass, alla nuova generazione della Jeep Wrangler, alla Peugeot 5008 e molti altri. Tra restyling sostanziosi e nuovi modelli ce n’è per tutti i gusti, andiamo a scoprirli uno ad uno!

    Alfa Romeo Stelvio

    Anno importante il 2017 per la Casa del Biscione, farà il suo debutto infatti il primo SUV della storia Alfa Romeo, lo Stelvio. Arriverà nella prima metà dell’anno, sia nelle versioni normali, che nello sportivissimo allestimento Quadrifoglio. Il family feeling è quello della Giulia, ma le proporzioni sono tutte diverse, sono quelle di un crossover/sport utility molto sportiveggiante ed aggressivo. Il pianale è lo stesso della berlina tre volumi, molto leggero e con ampio uso di materiali nobili, caratterizzato dalla trazione posteriore di partenza. Ovviamente a farla da padrone saranno le varianti Q4 a trazione integrale, che con il sistema intelligente di ripartizione della potenza invieranno il 100% della coppia alle ruote posteriori in caso di aderenza ottimale, privilegiando il piacere di guida. La gamma motori dovrebbe essere composta dal 2.2 turbodiesel da 150, 180 e 210 CV e dai benzina 2.0 litri turbo da 200 e 280 CV. Al top della gamma c’è la Quadrifoglio 2.9 litri V6 biturbo da 510 CV. Stando alle indiscrezioni potrebbe arrivare anche un V6 turbodiesel.

    BMW X2

    Il 2017 sarà anche l’anno della nuova Bmw X2, SUV/crossover compatto che si inserirà tra la X1 e la X3. Presentato in veste di concept allo scorso Salone di Parigi 2016, è ora pronto ad arrivare in listino, ponendosi come una versione più sportiva ed audace della sorella Bmw X1. La piattaforma per il Nuovo Bmw X2 è la medesima di quella adoperata sia per la X1 che per la monovolume compatta Serie 2 Active Tourer, la UKL. Questo sta a significare anche la nuova X2 si aggiunge alla gamma dei veicoli Bmw con trazione anteriore, anche se sarà disponibile ovviamente anche con la trazione integrale xDrive.

    Honda CR-V

    Tanta attesa anche per un modello che in Italia è meno apprezzato rispetto agli altri mercati, ma che globalmente è da cinque anni il SUV più venduto in assoluto. Stiamo parlando della Honda CR-V che ha pure superato i 7 milioni di esemplari venduti. Di conseguenza è logico che, nel progettare la nuova generazione, la quinta, gli ingegneri giapponesi siano stati molto attenti a non stravolgere le caratteristiche di un prodotto così redditizio e tanto ben riuscito. La nuova CR-V, attesa in Europa nel primo semestre, mantiene l’estetica tanto apprezzata dal pubblico, ci sono solo alcuni ritocchi per rinfrescarne un po’ l’immagine. Tecnologia aggiornata, abitabilità migliorata grazie al passo più lungo, motori 1.5 turbo da 190 cavalli e il 1.6 turbodiesel D-Tec da 160 cavalli.

    Jeep Compass

    La nuova generazione della Jeep Compass ha esordito a novembre al salone di Los Angeles, dovremo attendere il secondo semestre del 2017 però per vederla nei concessionari italiani. Il Gruppo FCA ripone grandi aspettative in questo SUV di medie dimensioni. La Compass verrà commercializzata in oltre 100 nazioni, quindi una vera e propria world car. L’obiettivo è quello di superare le già eccellenti vendite della Renegade, con cui condivide la piattaforma (la stessa usata anche dalla Fiat 500X) ed oltre la quale si posizionerà sul mercato, un po’ più in basso della Cherokee. Il design riprende molto quello della sorella maggiore Grand Cherokee. Trattandosi di Jeep, l’anima offroad è sempre molto accentuata, già dalla versione a sola trazione anteriore. Non poteva mancare la variante 4×4 Trailhawk dotata di tutto l’occorrente per l’uso in fuoristrada: assetto rialzato, rapporti del cambio rivisti e generosi angoli d’attacco e uscita per superare agevolmente le pendenze più forti.

    Jeep Wrangler

    Altra novità molto attesa in Casa Jeep è la nuova generazione della Wrangler. Recentemente è stato beccato in fase di prototipo in Michigan, vicino alla sede Chrysler di Auburn Hills. Nelle foto in questione (visibili nella gallery qui sopra) la camuffatura è ancora più pesante del solito e fa somigliare il veicolo ad un mezzo blindato dell’esercito. L’unico elemento che si può distinguere è il tipo di carrozzeria a quattro porte, per cui questo muletto apparterrebbe alla versione Unlimited. Inoltre il parabrezza appare più inclinato dell’attuale, dunque un accorgimento per migliorare la penetrazione aerodinamica e quindi ridurre leggermente i consumi durante l’uso stradale. Tuttavia la mascheratura non lascia capire se il parabrezza sarà sempre abbattibile, come tradizione, o invece diventerà fisso, secondo quanto dicono molte voci.

    Oggetto di una non indifferente campagna pubblicitaria in questi ultimi giorni, farà il suo debutto nelle concessionarie nei primi mesi dell’anno il nuovo modello della Casa britannica. Land Rover Discovery 5 è stata svelata al Salone di Parigi e non si fa fatica a ritrovare il family feeling di prodotti come Discovery Sport e Range Rover Sport. Dalle linee squadrate della Discovery 4 si passa a forme avvolgenti, senza pregiudicare le caratteristiche chiave del fuoristrada, ovvero, tanto spazio a bordo, fino a 7 persone, e incrementandone, anzi, i contenuti tecnologici, portati su quelli che sono oramai gli standard recenti in materia di infotainment e sistemi di assistenza alla guida. I nuovi motori Ingenium turbo 2 litri benzina e diesel saranno l’altra grande novità, insieme a un pianale realizzato in alluminio, vantaggio per consumi, guidabilità e agilità complessiva.

    Dopo soli 4 anni dal debutto, Mazda CX-5 si presenta nella sua seconda generazione. Un modello rivisto profondamente nel design, sempre inserito nel solco dello stile Kodo, abbinamento al quale seguono scelte tecniche mirate: montanti arretrati, baricentro abbassato, carreggiate più ampie. Così il suv compatto punta a ritagliarsi la propria fetta di mercato in Europa. Conta per il 25% delle vendite Mazda, CX-5. Cambiamenti radicali si registrano a bordo, dove spicca una plancia molto più accattivante e moderna di quanto non fosse quella della prima CX-5. Nuovo infotainment, materiali migliori, disegno fresco. In più, il G-Vectoring Control già annunciato su Mazda 3 e 6. In Europa il suv è atteso nel corso del 2017, dopo il debutto sul mercato interno, a febbraio.

    Nel corso del 2017 arriva anche la nuova Mini Countryman che per l’occasione cambia stile e dimensioni: ora è più convincente e dinamica, offre più spazio a bordo e per la prima volta arriverà anche con un sistema ibrido. La meccanica è quella della Serie 2 Active Tourer, pianale UKL e schema ibrido replicano le caratteristiche del modello Bmw. Convincenti le soluzioni di design, specialmente le nervature sui passaruota, il bel taglio dei fari posteriori, l’abitacolo ridisegnato e in sintonia con la gamma Mini berlina. Chiaramente è crossover premium, stacca prezzi importanti, giustificati da contenuti corrispondenti. Lunga 4 metri e 30 centimetri, propone un bagagliaio da 450 litri. I prezzi partono dai 27.450 euro della versione base con motore 1.5 litri turbo benzina, per arrivare ai 41.200 euro della Cooper SD turbodiesel da 190 cavalli, integrale ALL4 e con cambio automatico. Attesa nel 2017 per la presentazione di una probabile Countryman John Cooper Works

    Al quartier generale della Casa del Leone hanno deciso che dopo 7 anni di onorata carriera era ora di mandare in pensione la grande monovolume. A sostituirla ci penserà la 5008 2017, crossover interamente nuova che abbina la linea da suv ad un abitacolo molto spazioso. Aumenta quindi l’altezza da terra che migliorerà ulteriormente la visuale dal posto di guida, oltre a consentire qualche gita fuori dalle strade asfalte ed in montagna senza patemi. La carrozzeria diventa più grintosa e prende i tratti base della sorella minore 3008. Tanto lo spazio a bordo, con 7 posti il baule offre una capacità di carico di ben 640 litri (caricando fino al soffitto). Solamente anteriore la trazione; i motori a benzina sono il 1.2 turbo tre cilindri da 130 cavalli ed il 1.6 turbo quattro cilindri da 165 cavalli. Per quanto riguarda l’offerta a gasolio troviamo il 1.6 BlueHDi da 100 e 120 cavalli ed il 2.0 BlueHDi da 150 e 180 cavalli. Ottima la dotazione di sicurezza, arriverà sul mercato per marzo 2017 ad un prezzo base di 25.450€.

    Per ultima nella nostra classifica in ordine alfabetico, la nuova generazione della Skoda Yeti. L’arrivo è previsto verso la fine dell’anno; si distinguerà nettamente rispetto al modello attualmente a listino. Costruito sul pianale modulare MQB, avrà una lunghezza attorno ai 4 metri e 40 centimetri ed esteticamente riprenderà le linee principali della cugina Tiguan. Dentro spazio per cinque persone e materiali di qualità. Il listino motorizzazioni vede innanzitutto il 1.4 TSI da 125 e 150 cavalli, mentre per quanto riguarda i diesel vi saranno il 1.6 TDI da 115 ed il 2.0 TDI da 150 cavalli. A richiesta anche la trazione integrale ed il cambio automatico a doppia frizione DSG. I prezzi partiranno da circa 21.000 euro.

    1684

    ARTICOLI CORRELATI