I SUV più attesi del 2017, le migliori novità

Tra i SUV più attesi nel 2017 ha fatto grande scalpore l'Alfa Romeo Stelvio. Importanti novità anche da Land Rover, Peugeot, Opel, BMW, Mercedes, Nissan, Jeep e Mazda

da , il

    I SUV più attesi del 2017, le migliori novità

    I SUV più attesi del 2017 si stanno facendo largo tra i listini, perché SUV e crossover continuano a farla da padrone nei gusti del pubblico. Limitare l’elenco a 10 proposte non è semplice, tanto varia è l’offerta, tra modelli pronti al debutto su strada e altri che vedremo nella seconda parte dell’anno. Dal segmento B dei SUV urbani, fino ai più grandi SUV full size. All’inizio del 2017 ha destato grande scalpore l’Alfa Romeo Stelvio, le cui vendite sono già interessanti, in attesa della cattivissima Quadrifoglio per la fine dell’anno. E’ arrivato anche l’ingresso nei concessionari della nuova Peugeot 5008, uno dei nuovi SUV 2017 a 7 posti sul mercato, proposto dalla casa francese. Il 2017 si chiuderà anche con l’arrivo di BMW X3 e Opel Grandland X, così come la Range Rover Velar, esempio di stile ed eleganza introdotto al Salone di Ginevra 2017. Mettiamo ordine tra tutte le novità e stiliamo la classifica dei modelli più importanti fra quelli già arrivati e quelli attesi, SUV 2017 economici oppure premium.

    Alfa Romeo Stelvio

    Anno importante il 2017 per la casa del Biscione, ha debuttato con successo il primo SUV della sua storia. Le versioni normali dell’Alfa Romeo Stelvio sono già in vendita e stanno regalando le prime soddisfazioni. A fine anno arriverà la sportivissima Quadrifoglio. Il family feeling è quello della Giulia, ma le proporzioni sono tutte diverse, sono quelle di un crossover/sport utility molto sportiveggiante ed aggressivo. Il pianale è lo stesso della berlina tre volumi, molto leggero e con ampio uso di materiali nobili, caratterizzato dalla trazione posteriore di partenza. Ovviamente a farla da padrone saranno le varianti Q4 a trazione integrale, che con il sistema intelligente di ripartizione della potenza invieranno il 100% della coppia alle ruote posteriori in caso di aderenza ottimale, privilegiando il piacere di guida. La gamma motori è composta dal 2.2 turbodiesel da 180 e 210 CV e dai benzina 2.0 litri turbo da 200 e 280 CV. Al top della gamma ci sarà la Quadrifoglio 2.9 litri V6 biturbo da 510 CV.

    Mercedes GLA restyling

    Restava l’ultimo tassello della famiglia Classe A da aggiornare. Il facelift di Mercedes GLA ci porta un crossover rivisto leggermente nello stile, nulla che stravolga il progetto di base. Interessante per la proposta di versioni maggiormente caratterizzate nelle protezioni sulla carrozzeria, che restituiscono l’idea di un crossover votato all’off-road, al vertice dell’offerta troviamo la AMG GLA 45. Con 4 metri e 42 centimetri si inserisce nella partita tra i crossover compatti premium.

    Mazda CX-5

    Dopo soli 4 anni dal debutto, la Mazda CX-5 si presenta nella sua seconda generazione e arriva nei concessionari a fine maggio. Un modello rivisto profondamente nel design, sempre inserito nel solco dello stile Kodo, abbinamento al quale seguono scelte tecniche mirate: montanti arretrati, baricentro abbassato, carreggiate più ampie. Così il SUV compatto punta a ritagliarsi la propria fetta di mercato in Europa. Conta per il 25% delle vendite Mazda, CX-5. Cambiamenti radicali si registrano a bordo, dove spicca una plancia molto più accattivante e moderna di quanto non fosse quella della prima CX-5. Nuovo infotainment, materiali migliori, disegno fresco. In più, il G-Vectoring Control già annunciato su Mazda 3 e 6.

    Peugeot 5008

    Al quartier generale della Casa del Leone hanno deciso che dopo 7 anni di onorata carriera era ora di mandare in pensione la grande monovolume. A sostituirla ci pensa la Peugeot 5008 2017, in arrivo a maggio. Un crossover interamente nuovo che abbina la linea da SUV ad un abitacolo molto spazioso. Aumenta quindi l’altezza da terra che migliorerà ulteriormente la visuale dal posto di guida, oltre a consentire qualche gita fuori dalle strade asfalte ed in montagna senza patemi. La carrozzeria diventa più grintosa e prende i tratti base della sorella minore 3008. Tanto lo spazio a bordo, con 7 posti il baule offre una capacità di carico di ben 640 litri (caricando fino al soffitto). Solamente anteriore la trazione; i motori a benzina sono il 1.2 turbo tre cilindri da 130 cavalli ed il 1.6 turbo quattro cilindri da 165 cavalli. Per quanto riguarda l’offerta a gasolio troviamo il 1.6 BlueHDi da 100 e 120 cavalli ed il 2.0 BlueHDi da 150 e 180 cavalli. Ottima la dotazione di sicurezza, prezzo base di 25.450€.

    Land Rover Discovery

    Ha già debuttato la Land Rover Discovery di nuova generazione. Progetto completamente sviluppato dal foglio bianco, un nuovo pianale più leggero, in alluminio, moderni motori modulari Ingenium. Va a listino con prezzi che in Italia partono da 52.700 euro, per la motorizzazione d’accesso, il turbodiesel 2 litri 180 cavalli in versione S. E’ un SUV di grandi dimensioni, lungo 4 metri e 97 centimetri, con un bagagliaio dal volume imponente, ben 2.500 litri nella configurazione massima, con i sedili della seconda fila abbattuti. Oltre al turbodiesel 180 cavalli, da segnalare il 2 litri turbodiesel 240 cavalli e il 3 litri sei cilndri a V da 250 cavalli. Top di gamma è il V6 3 litri benzina sovralimentato da 340 cavalli. Trazione integrale e cambio automatico 8 marce sono la regola per tutte le varianti.

    Jeep Compass

    La nuova generazione della Jeep Compass ha esordito a novembre 2016 al salone di Los Angeles, dovremo attendere il secondo semestre del 2017 però per vederla nei concessionari italiani. Il Gruppo FCA ripone grandi aspettative in questo SUV di medie dimensioni. La Compass verrà commercializzata in oltre 100 nazioni, quindi una vera e propria world car. L’obiettivo è quello di superare le già eccellenti vendite della Renegade, con cui condivide la piattaforma (la stessa usata anche dalla Fiat 500X) ed oltre la quale si posizionerà sul mercato, un po’ più in basso della Cherokee. Il design riprende molto quello della sorella maggiore Grand Cherokee. Trattandosi di Jeep, l’anima offroad è sempre molto accentuata, già dalla versione a sola trazione anteriore. Non poteva mancare la variante 4×4 Trailhawk dotata di tutto l’occorrente per l’uso in fuoristrada: assetto rialzato, rapporti del cambio rivisti e generosi angoli d’attacco e uscita per superare agevolmente le pendenze più forti.

    Range Rover Velar

    La “quarta Range”, così ha debuttato a Ginevra. Tra Evoque e Range Rover Sport si inserisce la Range Rover Velar. Progetto sviluppato partendo dalla Range Rover Sport, segna un importante cambio di passo nel design del marchio. Siamo su un prodotto dalle dimensioni simili alla Sport, 4 metri e 80 di lunghezza, un bagagliaio capiente, da 673 litri, ma soprattutto soluzioni di stile e ricercatezza degli interni che tracciano un nuovo inizio per Land Rover. Il listino italiano parte da 58.800 euro, prezzo d’attacco per il turbo benzina 2 litri da 250 cavalli e il turbodiesel 2 litri da 180 cavalli. Le alternative passano dal diesel 240 cavalli 2 litri, il V6 3 litri da 300 cavalli e il top di gamma V6 3 litri benzina con volumetrico da 381 cavalli.

    Nissan Qashqai restyling

    E’ attesa sul mercato a luglio, la Nissan Qashqai restyling. Il crossover compatto per antonomasia si è aggiornato al Salone di Ginevra 2017. Nuovo frontale, nuovi fari e calandra modificata per rifarsi il trucco. Migliorano anche i contenuti di assistenza alla guida, mentre le doti tecniche restano le solite. In 4 metri e 38 di lunghezza c’è spazio per cinque adulti, il bagagliaio è adeguato, con 430 litri di volume e le alternative tra le motorizzazioni non mancano: dal turbo benzina 3 cilindri 1.2 litri fino all’1.6 dCi da 131 cavalli. Il turbo benzina 1.6 DIG-T è rivolto a chi cerca cavalli e non teme i consumi: 163 cavalli per fare i 200 oorari, con 6 litri/100 km di consumo dichiarato nel ciclo misto.

    Nuova BMW X3

    Scopriremo la nuova BMW X3 solo a fine anno, dovrebbe debuttare in anteprima al Salone di Francoforte e arrivare sul mercato a novembre. Rappresenta un modello chiave, perché dovrà rispondere all’offensiva lanciata da Audi Q5, Mercedes GLC, Alfa Romeo Stelvio, Jaguar F-Pace e Volvo XC60. Il segmento dei SUV di medie dimensioni, il segmento D, è più affollato che mai e dalla X3 ci aspettiamo l’integrazione di molte soluzioni tecnologiche sfoggiate sulla nuova Serie 5.

    Opel Grandland X

    Se Crossland X ha rimpiazzato la Meriva, passando da monovolume a crossover, con Opel Grandland X siamo di fronte alla gemella di Peugeot 3008. Un SUV compatto, sotto i 4 metri e 50 di lunghezza, a presidiare il segmento C con lo stile del frontale introdotto dal restyling di Mokka X e una tecnica interamente made in PSA. La collaborazione tra il gruppo francese e Opel, che ha prodotto Crossland X e Grandland X è antecedente l’acquisizione della casa tedesca. Progetti già definiti negli anni scorsi, che vedranno la luce a breve. Sul mercato, Opel Grandland X arriverà a novembre, anteprima attesa al Salone di Francoforte.