Il marchio Fiat e la lunga storia accanto l’azienda più grande d’Italia

Il marchio Fiat e la lunga storia accanto l’azienda più grande d’Italia

F I A T

Un’azienda che esiste da 107 anni e che ha cambiato marchio e logo dieci volte nel corso della sua lunga vita, l’ultima volta proprio quest’anno, anzi, alla fine di quest’anno, a cavallo con il prossimo e in contemporanea con la presentazione del suo ultimo modello in ordine di tempo; La Bravo.

Alla nascita della Fabbrica Italiana Automobili Torino, avvenuta nel 1899, la Casa si fregia di un marchio che, all’epoca, esprimeva il clima che contraddistingueva il concetto di auto ai tempi; una pergamena in ottone con nome, per esteso, dell’azienda e numero di serie del modello cui era applicata la targa.

Passarono pochi anni, siamo nel 1901 e la Fiat decide di rendere più visibile l’azienda con un marchio nuovo, sempre in ottone, ma adesso la Casa automobilistica viene abbreviata con FIAT che risalta sullo sfondo stesso.

Tre anni dopo, nel 1904, Fiat riproduce un nuovo marchio di forma ovale con uno stile che, all’epoca, magnifica lo stile austero della produzione automobilistica torinese del tempo.

Bisogna aspettare il Salone di Milano e la 509, siamo nel 1925, alla vigilia del debutto della prima utilitaria di Fiat, per vedere il logo dell’azienda più moderno ed essenziale al contempo, circolare con sfondo blu e cornice dorata.

Con la Balilla del 1931 la Fiat lascia la circolarità dei propri marchi e si affida alle forme triangolari che resteranno in auge, pur se riveduti, fino ai primi anni sessanta.

Più marcata, appena un anno dopo, la forma delle lettere che fanno bella mostra di sé nei nuovi modelli di prestigio della Casa torinese, nel 1932 la FIAT apporta una leggera modifica allo scudo che contraddistingue ogni suo modello. Diventa più prestigioso nel 1959 quando il marchio viene riveduto e “addolcito” negli angoli, pur mantenendo sempre quella forma geometrica triangolare che esiste in azienda ormai da un trentennio.

Ma è in piena contestazione giovanile, siamo negli anni 68/70, che Fiat stravolge il proprio marchio creandone uno contrassegnato da quattro rombi, uno per lettera, inclinati, che farà la sua comparsa nelle auto di quegli anni, la 128 è la prima, insieme alla 127 a dotarsi del nuovo logo che resta presente, anche se rivisitato e ristilizzato più volte, fino al 1999 .

E siamo ai giorni nostri, col nuovo marchio, elegante di forma vagamente ovale che troverà il suo posto nella nuova Bravo e da qui in poi su tutte le auto di produzione della Fiat, almeno fino a quando non sarà, nuovamente ricambiato!

446

Segui AllaGuida

Gio 02/11/2006 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici