NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Il parcheggio secondo Toyota Prius

Il parcheggio secondo Toyota Prius
da in Concept Car, Toyota, Toyota Prius
Ultimo aggiornamento:

    Il problema del parcheggio attanaglia gli automobilisti e le Case costruttrici cercano, nel possibile, di venire incontro ai propri clienti. Ci prova Toyota con la sua ultimissima Prius che, oltre a montare un sistema propulsivo ibrido a fuell cell, è dotata di un rivoluzionario accorgimento utilissimo per i parcheggi, le quattro ruote sterzanti che le consentono di posteggiare dove con le auto tradizionali sarebbe impensabile farlo.

    Tutto è stato concepito in quest’ auto per agevolare i movimenti, anche interni, basti osservare l’ accessibilità alla vettura vista in chiave futuristica, anche se un tale accorgimento, ultimamente, l’ avevamo notato anche in altre Case. Già da una prima occhiata, notiamo le portiere dispiegate ad “ ali di gabbiano “, che consentono di occupare pochissimo spazio all’ esterno ed offrono un’ apertura totale verso l’ interno. Inoltre, proprio per sfruttare al meglio lo spazio, l’ esclusione del vano ruote dall’ abitacolo, essendo quest’ ultime situate esternamente alla cellula abitativa.

    L’ aspetto estetico può apparire, a prima vista, sconcertante, ma prima di Toyota, anche la concorrenza si era cimentata in stili in controtendenza col design di tipo classico cui siamo stati abituati noi occidentali. Ma la fortuna di modelli che ricalcano, almeno nelle forme, in qualche modo lo stile della Prius, fa ben sperare la Toyota in un felice accoglimento di questa sua ultima versione.

    Tipica l’ assenza di spigoli esterni e le ampissime vetrate che assicurano una notevolissima luminosità all’ abitacolo, fatto quest’ ultimo che si riflette in un maggior confort per gli occupanti ed inoltre, su Prius, ritroviamo spazi ricavati ovunque vi sia il modo per sfruttare al meglio angoli e nicchie destinate alla custodia di oggetti di piccole dimensioni.

    In ultimo, ma non certo in ordine di importanza, il ricorso, da parte della Casa giapponese, all’ utilizzo diffuso di materiali di origine naturale che una volta avviati alla rottamazione, non sviluppano gas tossici nei processi di incenerimento delle parti destinate al riciclaggio. Un procedimento, quest’ ultimo, che ci si auspica venga adottato da sempre un maggior numero di Case Automobilistiche.

    348

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Concept CarToyotaToyota Prius
    PIÙ POPOLARI