In arrivo nuovi biocarburanti

In arrivo nuovi biocarburanti
da in Auto Ecologiche, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Siamo giunti alla seconda generazione di biocarburanti

    I biocarburanti, grazie alla incessante ricerca che il mondo scientifico ha loro riservato e alla presa di coscienza di governi e della gente comune, migliorano e siamo già giunti alla seconda generazione.

    A confermarcelo una pianta autoctona cinese, prima sconosciuta per le sue proprietà intrinseche che la renderebbero utile come carburante per auto e non solo e che, invece, s’è dimostrata importante per questo scopo. Parliamo del miscantus e della switchgrass, entrambe utilizzabili come fonti per oli combustibili e etanolo con la caratteristica, rispetto alle piante fin’ora utilizzate, di poter essere sfruttata appieno, ovvero sia nella pianta vera e propria che nella sua radice.

    Secondo gli scienziati, inoltre, che hanno condotto insieme ai botanici la ricerca su queste due piante, le stesse, oltre ad essere abbastanza longeve, visto che possono vivere anche 30 anni, hanno la caratteristica di non richiedere troppa cura e di accontentarsi di terreni poveri e poco concimabili e irrigabili.

    La pianta rende già dopo il primo anno di semina e, anche se adesso, in termini di resa le piante hanno un rapporto sfavorevole con il biodiesel, si stanno sperimentando tecniche di sfruttamento di questi arbusti per ricavarne piante OGM trattate in modo da sfruttare al massimo e in breve tempo la resa della pianta per ricavarne il combustibile richiesto.

    251

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheMondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI