Lamborghini Aventador elaborata da DMC

Il tuner tedesco DMC Design ha presentato un progetto di elaborazione per la nuova supercar italiana Lamborghini Aventador: comprende body kit ed alettone posteriore in fibra di carbonio

da , il

    Lamborghini Aventador Body Kit DMC

    La Lamborghini Aventador è stata presentata un mese fa e ne è già arrivata la versione elaborata. La società ad aver messo le mani sulla nuova supercar del Toro è il tuner tedesco DMC Design, specializzato nella modifica di auto di lusso (Lamborghini, Ferrari, Porsche, cose del genere). Gli interventi applicati dall’azienda all’Aventador comprendono un body kit e un alettone posteriore in fibra di carbonio. Tutto bene, tranne una cosa: il nome. Il progetto presentato dal tuner ha un nome decisamente poco evocativo: Gargiulo. Si poteva fare meglio.

    «DMC è fiera di annunciare che il suo alettone in fibra di carbonio per la nuova Lamborghini Aventador è pronto – si legge sul sito del tuner – Offriamo un alettone progettato a partire dai modelli Sesto Elemento e LP670. Lo speciale processo produttivo utilizzato come sempre da DMC assicura i migliori risultati in termini di qualità».

    L’alettone può essere scelto dal cliente in diverse configurazioni e con due finiture di colorazione, una opaca e una lucida. Questo elemento dovrebbe migliorare le prestazioni della vettura, soprattutto ad altissime velocità.

    Il body kit, progettato per migliorare l’estetica e l’aerodinamica della Lamborghini Aventador, comprende nuovo muso e minigonne laterali che danno all’auto un aspetto ancora più aggressivo rispetto al modello originale. Una cosa però dobbiamo proprio dirla: non si poteva trovare un nome migliore di Gargiulo per questa supercar elaborata?