Lamborghini Murcielago, un mito esce di scena

Esce di scena la Lamborghini Murcielago, la Lamborghini più estrema

da , il

    Lamborghini Murcielago 3

    Si chiama Murcielago come il più famoso ed indomabile toro delle corride. Un nome più che adatto all’auto più estrema della Lamborghini che, come simbolo, ha proprio il toro. Dopo 10 anni di vita e 4.099 unità prodotte la supercar italiana esce di scena. Cala così il sipario su una vettura mitica che ha segnato un’epoca della casa costruttrice, aggiungendosi a modelli storici come Lamborghini Miura e Lamborghini Countach. La fine di questo mito è stata celebrata con una mostra speciale e una parata a Sant’Agata Bolognese, sede dell’azienda italiana.

    In corteo la Lamborghini Murcielago è stata accompagnata da altre auto del Toro come Miura, GT350, Diablo SV e Countach fino al Museo Lamborghini. L’ultima auto di questo modello ad essere prodotta è stata una Lamborghini Murcielago LP 670-4 SuperVeloce color Arancio Atlas.

    Lamborghini Murcielago 2

    Stephan Winkelmann, presidente e amministratore delegato della casa costruttrice, ha dichiarato: «La Murcielago è la pura incarnazione della filosofia del nostro marchio. Il suo design estremo, senza compromessi e inconfondibilmente italiano è già leggendario nel mondo delle auto sportive. Eppure per Lamborghini la storia continua».

    Lamborghini Murcielago

    Nel 2011 infatti un nuovo bolide con il Toro prenderà il posto della mitica Lamborghini Murcielago. Sarà un’auto dotata di un super motore 6.5 V12 e rappresenterà, come affermato dallo stesso Winkelmann, «un altro grande passo avanti, verso un futuro fatto di tecnologie ancor più all’avanguardia e di linee ancor più accattivanti».