Salone di Parigi 2016

Lamborghini Urus, confermata la produzione nel 2017 [FOTO]

Lamborghini Urus, confermata la produzione nel 2017 [FOTO]
da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2017, Auto nuove, Auto sportive, Fuoristrada e SUV, Lamborghini
Ultimo aggiornamento:

    Luce verde. La Lamborghini Urus si farà. In occasione dei festeggiamenti del cinquantenario, è arrivata la notizia tanto attesa: la gamma del marchio di Sant’Agata Bolognese accoglierà un suv sportivo.
    La Urus dovremo pazientare ancora un po’ prima di vederla sulle strade, visto che la data prevista per il debutto è il 2017. Nascerà come già noto sul pianale della nuova generazione di Cayenne e Touareg, piattaforma condivisa anche da un altro importante suv, decisamente all’opposto per caratteristiche e imprinting rispetto alla Urus: la Bentley EXP 9F.
    La produzione con ogni probabilità avverrà negli stabilimenti in Slovacchia del gruppo Audi, mentre al momento non si conoscono ulteriori dettagli tecnici della versione di serie.

    La presentazione del concept
    La Lamborghini Urus è stata svelata in anteprima al Salone di Pechino 2012 ed ha fatto molto parlare di sé fin da subito. Inizialmente è scoppiato un dibattito sull’estetica della vettura, ma anche sull’effettiva necessità di una sport utility nella gamma Lamborghini: per i puristi anche solo l’ipotesi di un SUV per la casa di Sant’Agata Bolognese è abbastanza un’eresia. C’è, invece, chi ha apprezzato questo stile così audace, molto sportiveggiante e simile all’ultima nata, la Lamborghini Aventador. A dire il vero, comunque, non sappiamo ancora se la Lamborghini Urus sarà poi effettivamente prodotta in serie o meno: anche se l’azienda bolognese non l’ha ancora confermato, sembra che la cosa sia piuttosto probabile. A tal proposito i nostri colleghi inglesi di CAR Magazine hanno pubblicato alcune nuove indiscrezioni sul SUV Lamborghini.

    Tanto per cominciare gli inglesi hanno parlato di prezzo: la Lamborghini Urus potrebbe essere addirittura la più economica Lambo dell’intera gamma, con un listino che potrebbe partire da circa 170.000 euro. Si tratterebbe di un prezzo di circa 20.000 euro più basso dell’attuale Lamborghini Gallardo LP560-4, il modello che fino ad oggi è il più economico della casa. Visto l’apprezzamento del pubblico, lo stile della Lamborghini Urus potrebbe rimanere sostanzialmente quello della versione concept, forse un po’ meno estremo per esigenze di produzione. La base meccanica, invece, sarà il pianale LB73, ossia lo stesso che verrà impiegato anche per le nuove generazioni di Audi Q7, Porsche Cayenne e VW Touareg, ma anche per la nuova Bentley EXP 9 F. Uno degli sforzi più grandi degli ingegneri è quello di ridurre al minimo il peso, che secondo le indiscrezioni potrebbe essere inferiore ai 2.000 kg, grazie al largo impiego di alluminio e fibra di carbonio.

    A spingere la Lamborghini Urus ci sarà un motore da 4.0 litri V8 con doppia sovralimentazione, in grado di erogare una potenza massima nell’ordine dei 600 cavalli. Non è da escludere anche una variante con schema meccanico ibrido (propulsore termico abbinato ad uno elettrico), che potrebbe venire condivisa anche da Audi e Porsche sui propri SUV. Difficile prevedere un possibile arrivo sul mercato: forse la potremo vedere nel 2016. La produzione annuale, infine, sarebbe circa di 3.000 unità.

    529

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto 2017Auto nuoveAuto sportiveFuoristrada e SUVLamborghini Ultimo aggiornamento: Domenica 19/07/2015 10:10

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI