Le 10 auto più vendute in Italia nel 2017: la classifica [FOTO]

Nessuno può avvicinare la Panda ma la Fiat Tipo sta correndo come una Formula 1. Molto bene anche Citroën C3. Osserviamo la classifica delle 10 auto più vendute in Italia nel 2017

da , il

    Le 10 auto più vendute in Italia nel 2017: la classifica [FOTO]

    Le 10 auto più vendute in Italia nel 2017 rappresentano uno spaccato fedele delle preferenze degli automobilisti e del mercato. Le utilitarie la fanno sempre da padrone; naturalmente le citycar guidano la graduatoria. Fiat Panda è sempre solitaria e irraggiungibile, l’auto più venduta in Italia da non ricordiamo più quanti anni; Lancia Ypsilon conserva il secondo posto ma al terzo gradino del podio c’è, minacciosa, una nuova protagonista: la Fiat Tipo, che nel primo semestre del 2017 consolida la posizione e stacca un gran risultato nel singolo mese di chiusura. I dati delle immatricolazioni del periodo gennaio-giugno 2017 parlano chiaro: la nuova media del marchio nazionale ha conquistato il mercato. Le ragioni sono sempre quelle: sapiente equilibrio fra prezzo, design e dotazioni. Esce di scena invece la Volkswagen Golf, scesa all’undicesimo posto: per la regina d’Europa ora si tratta di attendere gli effetti del recente facelift. Esaminiamo nel dettaglio la classifica delle 10 auto più vendute in Italia, gli esemplari immatricolati da gennaio a giugno 2017 e la performance di vendita nel singolo mese.

    10. Volkswagen Polo

    Le immatricolazioni della Volkswagen Polo si attestano a 25.621 unità nel primo semestre dell’anno, con un risultato a giugno di 4.200 immatricolazioni. La vecchia generazione naviga sempre ai margini della top ten, in attesa che sul mercato sbarchi la nuova Polo. Motori a benzina aspirati e turbo 1.0 e 1.2 da 60 a 90 cavalli e diesel da 75 e 90 cavalli. Poi c’è il 1.8 TSI della GTI da 192 cavalli. Prezzi da 13.450 a 24.700 euro.

    9. Fiat 500X

    La Fiat 500X chiude il semestre scalando ancora di una posizione, con un totale di 26.565 unità vendute e un mese di giugno a quota 4.700 contratti chiusi. I prezzi partono dai 18.800 euro della versione base con motore aspirato 1.6 litri, fino a toccare i 31.050 euro del 2 litri turbodiesel Multijet integrale 140 cavalli, con il cambio automatico 9 marce. Stile piacevole per il suv urbano, lungo 4 metri e 25 centimetri, proposto anche in versione Cross, più personalizzata con protezioni sulla carrozzeria e trazione integrale. Lo spazio a bordo è sufficiente, il bagagliaio offre 350 litri e l’abitabilità per quattro persone è ottima. Interessanti le alternative turbo benzina 1.4 litri da 140 cavalli e Multijet 1.6 litri 120 cavalli, con il 170 cavalli MultiAir 1.4 a costituire il top di gamma per potenza.

    8. Ford Fiesta

    La Ford Fiesta resiste tra le auto più vendute in Italia e gli ultimi mesi di vita sul mercato della vecchia generazione beneficiano delle forti campagne promozionali, utili a sostenere le vendite fino a 27.401 unità, 4.300 a giugno. La seconda metà dell’anno il contributo importante arriverà dalla nuova Fiesta. Quanto all’attuale, il motore EcoBoost turbo 1.0 è affiancato dalla versione aspirata: il primo è da preferire. Tra i diesel, l’alternativa più piccola è l’1.5 Tdci da 75 cavalli. In 3 metri e 97 assicura 320 litri di capacità nel bagagliaio e uno stile sportivo con la carrozzeria 3 porte. Prezzi da 15.750 a 20.250 euro.

    7. Citroen C3

    La Citroën C3 di nuova generazione viaggia “flat out” fin dall’esordio sul mercato. Nei primi 6 mesi del 2017 scala ancora una posizione, supera le 27 mila unità (27.527) e nel mese stacca 4.700 contratti raccolti. Progetto tutto nuovo, su pianale EMP2, stile che riprende i particolari lanciati con C4 Cactus. Colorata, forme simpatiche, motori realmente dai consumi molto bassi, sia i benzina Pure Tech che i diesel BlueHdi, Ha dimensioni cresciute rispetto alla precedente serie. Lunga 4 metri esatti offre un bagagliaio tra i più ampi della categoria, visti i 300 litri di volume. Prezzi a partire da 12.300 euro, con un top di gamma da 18.550 euro. Da progetto nuovo qual è non mancano i dispositivi di sicurezza e tecnologici che ci si aspetta di trovare sulle utilitarie migliori.

    6. Fiat 500L

    E’ arrivato l’atteso restyling della Fiat 500L. Prima di vederlo nei concessionari i dati di vendita confermano che questa monovolume è stata decisamente azzeccata. Infatti anche sul finire del suo ciclo produttivo, il modello attuale continua a macinare vendite. Da gennaio a giugno 2017 si contano 30.271 immatricolazioni, 5.100 esemplari venduti a giugno. Sempre una quota che fa invidia a molti, però il confronto con se stessa le ha fatto perdere tre posizioni. La nuova serie della Fiat 500L Wagon parte da 19.620 euro.

    5. Fiat 500

    Arretra a metà classifica la Fiat 500. Da gennaio a giugno 2017 la Fiat 500 raggiunge le 32.858 unità, con il contributo del mese di giugno che vale 5.000 immatricolazioni. Insieme a Ypsilon e Panda sfrutta lo stesso pianale, stessi motori ma dimensioni ridotte, con 3 metri e 55 centimetri. Il bagagliaio è piccolo, sufficiente per le esigenze quotidiane della spesa al supermercato, niente di più. Prezzi da 13.850.

    4. Renault Clio

    In continua rimonta dal momento del lancio, Renault Clio convince per il design dinamico, nonostante la configurazione cinque porte, unica disponibile insieme alla variante station wagon. Recentemente aggiornata, con un nuovo frontale e luci a led, conferma i motori. Il turbo benzina da 0.9 litri è interessante per il rapporto tra consumi e coppia disponibile, mentre le alternative diesel dCi 1.5, pur se datate, contengono i consumi al minimo. I più scalmanati avranno l’alternativa della RS 200 Edc con 200 cavalli a disposizione. Prezzi da 13.350 euro. Nei primi sei mesi del 2017 le vendite sono salite fino a 33.195 unità, di cui 5 mila realizzate nel solo mese di giugno

    3. Fiat Tipo

    La Fiat Tipo ha inserito l’overboost e nei primi 6 mesi del 2017 ha spazzato via tutti. Addirittura può puntare la seconda posizione della Lancia Ypsilon, un quasi totem al pari della Panda. La Tipo vale 36.597 immatricolazioni nel semestre, ben 7.000 nel mese di giugno, ovvero, la seconda auto più venduta. La Tipo del XXI secolo offre una gamma ricca di alternative, non solo per le motorizzazioni benzina, diesel e bifuel, ma anche per la carrozzeria. Prima a debuttare sul mercato è stata la berlina tre volumi, poi è toccato alla cinque porte due volumi e alla station wagon. E’ un progetto maturo, frutto del pianale già adoperato sulla 500L, con tanti contenuti e un’attenzione speciale al prezzo. Nel segmento C si presenta con una formula nuova, non già per sfidare le regine premium del mercato, piuttosto vuole sbaragliare la concorrenza proponendo tutto quel che serve su un’auto compatta a un prezzo da utilitaria. Prezzi da 15.200 euro.

    2. Lancia Ypsilon

    Con un marchio, quello Lancia, tramontato, la Ypsilon continua a raccogliere consensi e fa brand da sola, catturando quote di mercato mostruose fra la clientela femminile. Gli interni curati e l’ampia scelta di motorizzazioni (benzina, diesel, bifuel) sono tra le carte vincenti. Il pianale è quello della nuova Panda e le dimensioni da citycar cresciuta, visti i 3 metri e 84 centimetri. Il listino è importante, ma non mancano le continue campagne promozionali, che l’hanno agevolata nel balzare sul podio nel 2016. Tiene la posizione con 37.039 unità immatricolate, deve fare attenzione alla Tipo e la performance a giugno non è stata esaltante, con 4.600 unità immatricolate.

    1. Fiat Panda

    Fiat Panda mantiene il record di vendite da anni ormai. L’ultima generazione si è ingentilita nel look ed è migliorata notevolmente nella qualità dei materiali a bordo, adesso di attende la presentazione di un model year leggermente rivisto. Motori per tutti i gusti, dai benzina aspirati ai turbo, dal diesel alle bifuel, senza dimenticare la variante Trekking e l’arrampicatrice Panda 4×4. In 3 metri e 65 centimetri non manca praticamente nulla e anche il bagagliaio ha una capacità dignitosa in rapporto alle dimensioni: 225 litri. E’ la regina del mercato, stacca nettamente qualunque altro modello. Anche da gennaio a giugno 2017 è cresciuta, arrivando a 87.310 immatricolazioni, ben 12 mila nel solo mese di giugno.