Le auto più belle del Salone di Parigi 2014, la classifica [FOTO]

Le auto più belle del Salone di Parigi 2014, la classifica [FOTO]

Tante le novità interessanti all'edizione 2014 del Salone di Parigi, ma quali sono le auto più belle alla kermesse francese? Scoprile qui!

da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2014, Auto 2015, Auto nuove, Classifiche auto, Salone auto, Salone di Parigi 2016
Ultimo aggiornamento:

    E’ iniziato da poco il Salone Internazionale dell’Auto di Parigi e si iniziano a stilare le prime classifiche. Davvero tante le novità interessanti in questa edizione 2014 della kermesse d’Oltralpe, ce ne sono davvero per tutti i gusti. La prima che merita di essere menzionata è la Ferrari 458 Speciale A, variante spider della versione Speciale della supercar di Maranello. Interessante la Volkswagen XL Sport, derivata dalla XL1 è equipaggiata con un propulsore di derivazione Ducati e garantisce prestazioni esaltanti.
    Jaguar ha portato la XE, nuova berlina che andrà ad inserirsi nello stesso segmento di Audi A4, BMW Serie 3 e Mercedes Classe C ed ha tutte le carte in regola per “rubare” clienti alle tedesche.
    Ma andiamo ora a vederle tutte divise per marchio.

    Audi

    Audi TT Sportback Concept

    All’evento d’Oltralpe il marchio dei Quattro Anelli ha svelato in anteprima assoluta il concept Audi TT Sportback che rappresenta la versione a quattro porte della coupé della Casa teutonica.
    Il passo risulta allungato di 12 centimetri, la lunghezza ora è quindi pari a 4 metri e 47 centimetri (ben 29 centimetri in più rispetto alla coupé). Lascia di stucco la capacità di carico: ben 850 litri con i sedili posteriori abbattuti.

    Citroen

    Citroen Divine DS concept

    La Citroen Divine DS Concept anticipa il nuovo corso di stile dei modelli DS della Casa Francese e lo fa con linee spigolose e decise che segnano un netto addio alle attuali forme tondeggianti.
    Interessante la dichiarazione di Carlos Tavares: «Non serve avere piattaforme diverse, o concessionari separati, ma avremo standard produttivi e di ingegnerizzazione separati. Il brand DS può diventare un rivale di Audi dal 2020, i prodotti che stiamo preparando sono estremamente emozionanti ma non andremo nel segmento premium, perché non combatteremo i tedeschi con le stesse armi».

    Ferrari

    Ferrari 458 Speciale A

    La Ferrari 458 Speciale A è la variante spider della 458 Speciale e sarà prodotta in serie limitata a soli 499 esemplari. In posizione posteriore è montato il V8 da 4.5 litri che eroga la bellezza di 605 cavalli a 9000 giri/min ed una coppia di 540 Nm. Il cambio doppia frizione 7 marce, abbinato ai programmi del manettino ed al launch control, consente di staccare uno zero-cento da 3″; la velocità massima dichiarata è pari a 325 km/h. Davvero impressionante lo zero-duecento, completato in appena 9″5 e il tempo sul giro staccato a Fiorano (1’23″5).

    Ford

    Ford S-Max

    La nuova Ford S-Max 2015 sostanzialmente non cambia rispetto al concept esposto alo scorso Salone di Francoforte e debutta sulla scena di un altro palcoscenico importante, quello del Salone di Parigi 2014.
    Esteticamente la monovolume 7 posti del marchio dell’ovale blu mantiene le caratteristiche di dinamismo e sportività che l’hanno caratterizzata fin da subito, permettendola di distinguersi dal “grigiume” delle MPV standard.

    Infiniti

    Infiniti Q80 Inspiration concept

    Il marchio di lusso dagli occhi a mandorla “butta il naso” nel settore delle ammiraglie e lo fa con la Infiniti Q80 Inspiration concept, un prototipo avveniristico che propone qualcosa di diverso dalle forme a cui siamo abituati. Metro alla mano è lunga quasi 5 metri e 8 centimetri, con un passo di 3 metri e 09. Quello che la caratterizza maggiormente è proprio l’altezza: appena 134 centimetri, come una sportiva.

    Jaguar

    Jaguar XE

    Jaguar si tuffa nel segmento D delle berline tre volumi con la sua nuova XE. Questo modello ha tutte le carte in regola per sottrarre clienti a vetture come Audi A4, BMW Serie 3 e Mercedes Classe C: lo stile è tipico delle ultime Jaguar e compone una carrozzeria dai tratti filanti e dalla sportività piacevolmente elegante.
    Sotto il cofano vi saranno i nuovi motori della famiglia Ingenium: dei quattro cilindri sovralimentati benzina e diesel progettati da zero che consentono di risparmiare ben 80 kg di peso rispetto alle precedenti unità di derivazione Ford.

    Lamborghini

    Lamborghini Asterion Concept LPI 910-4

    Lamborghini Asterion Concept LPI 910-4: gli appassionati più attenti avranno già notato la “I” che segue la solita sigla LP delle ultime Lambo.

    Questa vettura del Toro infatti è spinta da un motore V10 da 5.2 litri e 610 cavalli (lo stesso della Huracan) abbinato a ben 3 unità elettriche, due installate anteriormente ed una al posteriore, capaci di portare la potenza a 910 cavalli complessivi.
    Altra novità è l’abitacolo, capace di ospitare quattro passeggeri in una atmosfera da Gran Turismo di classe.

    Mazda

    Mazda MX-5

    Al Salone di Parigi 2014 si è fatta vedere per la prima volta in Europa la nuova generazione della spider più famosa al mondo, la Mazda MX-5! Tutta nuova, ma sempre fedele alla trazione: distribuzione dei pesi 50/50, trazione posteriore, peso complessivo inferiore ai 1000 chilogrammi. Tutto è votato al piacere di guida ma ora vi è anche un design accattivante che ha già riscosso notevoli consensi in tutto il mondo. E per la prima volta sotto al cofano trova posto anche un motore turbo da 1.5 litri di cilindrata.

    Mercedes

    Mercedes AMG GT

    La nuova creatura della Casa di Stoccarda ha attirato davvero tanta attenzione da parte dei media: ecco a voi la Mercedes AMG GT. Con questa vettura il marchio della Stella si lancia nel segmento dominato da Porsche 911 e lo fa con stile. Sotto il cofano un nuovo motore biturbo otto cilindri da 4 litri di cilindrata proposto in due step di potenza: 462 cavalli e 600 Nm per la versione d’ingresso, forte di uno zero-cento da 4″ e velocità massima limitata a 304 km/h, a fronte di consumi dichiarati nell’ordine di 9.3 litri/100 km; 510 cavalli e 650 Nm sulla Amg GT S, trenta chili più pesante e in grado di accelerare da 0 a 100 in 3″8 e toccare i 310 km/h autolimitati, con un consumo di 9.4 litri/100 km.

    Volkswagen

    Volkswagen XL Sport

    Sulla Volkswagen XL1 vi lavorarono davvero molto gli ingegneri del Costruttore di Wolfsburg. Alla kermesse francese hanno portato il prototipo della versione sportiva, ecco la XL Sport. Via il bicilindrico diesel da 800 centimetri cubici ed ecco il posto per un propulsore di derivazione Ducati: ecco quindi che troviamo il bicilindrico da 1.2 litri della Ducati 1199 Superleggera. I 200 cavalli di potenza del desmodromico Made in Italy spingono la due posti tedesca a 270 all’ora e la fanno accelerare da 0 a 100 in 5.7 secondi.

    1212

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto 2014Auto 2015Auto nuoveClassifiche autoSalone autoSalone di Parigi 2016
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI