Le microcar sono pericolose, attenzione, dunque, mamme e papà!

Le microcar sono pericolose, attenzione, dunque, mamme e papà!

La vita affidata all'irresponsabilità di troppi adolescenti

da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Microcar

    L’allarme è lanciato ed era già stato annunciato anche da noi in passato; le microcar sono pericolose!

    Stavolta, a renderlo noto è la Polizia municipale di Roma, traendo spunto dai dati relativi ai sinistri stradali nei quali sono state coinvolte queste vetture, molte elettriche, altre a propulsione diversa, generalmente dotate di appena 5 cavalli che, in città come la capitale italiana, hanno visto un vero e proprio boom di vendite, almeno 2.500 all’anno, circa.

    La pericolosità di queste miniauto, confermata dalle prove di crash test dove il comportamento di queste vetturette è del tutto insufficiente, in tema di sicurezza. Ma c’è anche un’altra causa, ovvero, la consapevolezza che, in mano ad adolescenti, senza esperienza di guida, con grande spericolatezza e irresponsabilità, guidate come un semplice motorino, le microcar risultano all’apice della classifica per infrazioni, anche gravi, al Codice della Strada. Nel ‘2005, ad esempio, sono rimaste coinvolte in incidenti stradali, nella sola Roma, più di 200 microcar, e in almeno 30 sinistri gravi, così come è riferito, che solo nell’ultimo anno, sono state elevate non meno di 1800 multe a carico dei proprietari di queste auto, soprattutto per guida pericolosa e divieto di sosta.

    Quali le cause
    Secondo la Polizia Municipale di Roma, la prima ragione di questa escalation di incidenti deve imputarsi al fatto che per guidare questi mezzi occorre solamente il generico patentino, dove è sufficiente superare un esame solo teorico e dove, la conoscenza di almeno della metà del Codice della Strada, abilita alla guida.

    Un’altra causa di questi gravi incidenti procurati dalle microcar, è dovuta al fatto che la velocità massima dichiarata dal costruttore, viene quasi immediatamente modificata dal proprietario,elaborando i mezzi, fatto che li rende alquanto pericolosi.

    Così come, a differenza di quanto prevede la Legge, queste vetturette, pur essendo omologate per il trasporto del solo conducente, spesso, in esse ritroviamo anche due persone, senza contare che in questi veicoli non sono obbligatorie le cinture di sicurezza.

    Per concludere, vista la “marea” di microcar che popolano le grandi città, almeno 3.500 per ogni metropoli italiana, è necessario, anche solo considerato il fatto che queste miniauto, se elettriche, possono accedere nelle zone a transito limitato, che si riguardino i requisiti previsti per queste vetture, che si applichino con forza le sanzioni per chi elabora tali mezzi o non rispetta il codice, da un lato. Dall’altro,si convincano ed eventualmente si sanzionino i costruttori di microcar a sottoporre le vetture a prove di crash test prima di immetterle in commercio, rendendole più sicure ed affidabili.

    Per quanto riguarda i conducenti, sia pure giovanissimi, il buon senso, sia la loro norma di vita, considerato che di questa…. ne esiste una sola!

    491

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI