L’ESP, alla base della nostra sicurezza di guida

L’ESP, alla base della nostra sicurezza di guida
da in Accessori auto, Sicurezza Stradale, Sistemi di sicurezza
Ultimo aggiornamento:

    ESP

    Quasi 30 anni fa nasceva l’ABS, che da 2 anni è obbligatorio nelle auto che vengono vendute in Europa. Grazie ai sempre maggiori studi fatti per migliorare questo prezioso dispositivo è nato l’ESP che congloba, in un solo strumento, le funzioni dell’ASB, l’antibloccaggio delle ruote in frenata, con il controllo della trazione, ASR.

    Si spera che l’ESP, che è stato introdotto già dieci anni fa di serie sulle Mercedes Classe S, si estenda su tutta la produzione automobilistica alla stregua dell’ABS, vista l’importanza che riveste nella riduzione degli incidenti automobilistici; ancora oggi non copre più del 30% della sua presenza nelle auto vendute.

    L’importanza dell’ESP la fa rilevare Massimo Guarini, amministratore delegato Bosh che ci ricorda come 25 incidenti su 100 sono causati da sbandamento della vettura e che ben 60 incidenti su 100, fra questi sinistri da sbandamento, hanno conseguenze mortali.

    Ciò per sottolineare l’importanza, in sede d’acquisto di questo accessorio che non è possibile, eventualmente montare dopo, che l’ESP sta assumendo, ovvero, un ruolo chiave nella sicurezza di guida, visto che in pochi millesimi di secondo è in grado di stabilizzare la vettura grazie a dei sensori che, sulla base delle rilevazioni dello sbandamento dell’auto, ne riduce drasticamente la velocità e, laddove ciò non fosse sufficiente, agisce sui freni della vettura in maniera selettiva facendo recuperare la stabilità all’auto.

    Purtroppo solo un’auto su 4 oggi in Italia possiede l’ESP, ma qualcosa in meglio sta cambiando, grazie ad una maggiore maturità degli italiani in tema di sicurezza e grazie anche all’opera di convincimento operato dalle Case automobilistiche che cominciano a promuovere il prezioso strumento anche in auto più modeste a “suon di promozioni”.

    Un esempio ci giunge infatti da Fiat che sulle Grande Punto con potenza superiore ai 90 cavalli promuove l’ESP a 100 euro, anzicchè a 600, che è il prezzo di quest’accessorio su quest’auto.

    L’ESP, come avvenne con l’ABS, è sempre sotto la lente dei ricercatori, il fine è di renderlo sempre più efficiente, al punto che quest’anno è stato battezzato l’ESP Premium che implementa la frenata, migliorandola di gran lunga grazie ad un nuovo e più sofisticato sistema idraulico ed elettronico ancora più efficace di prima.

    La strada verso la massima sicurezza, intrapresa ormai da decenni, da parte delle Case automobilistche continua veloce e si perfeziona di giorno in giorno, cercando di ridurre drasticamente i gravi incidenti che ancora, purtroppo, funestano le nostre strade.

    453

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori autoSicurezza StradaleSistemi di sicurezza
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI