Lexus RX 400h: richiamo auto per 200 mila vetture

Lexus richiama 200 mila RX 400h, 37 mila delle quali vendute in Europa

da , il

    Lexus RX 400h

    Sono complessivamente 200 mila i suv Lexus RX 400h oggetto del richiamo auto lanciato dal costruttore nipponico. Inoltre, 169 mila Lexus GS350 e IS350 dovranno tornare in officina per dei problemi nel processo di assemblaggio del motore, ma in questo caso nessun esemplare è stato venduto in Europa.

    Quanto alla RX 400h, invece, nel Vecchio Continente circolano 37 mila veicoli interessati dall’intervento, diretto alla sostituzione di un modulo nell’inverter del sistema ibrido.

    Nel dettaglio, a causa di surriscaldamento dei transistor, l’auto potrebbe fermarsi improvvisamente.

    L’operazione verrà svolta nei service del marchio e necessiterà di 3-4 ore di lavoro per la sostituzione del componente. I vertici del brand di lusso di Toyota hanno tenuto a sottolineare che il malfunzionamento non ha causato nessun incidente.

    La produzione interessata dal richiamo è quella compresa tra il marzo 2005 e giugno 2011. Come di consueto, ai proprietari arriverà comunicazione diretta.

    Sul mercato italiano, la Lexus RX 400h è stata presente nei listini fino al 2009, prima di venir sostituita dalla 450h. Mossa da un V6 benzina da 3.3 litri abbinato al motore elettrico, la 400h sviluppava 272 cavalli e 288 Nm di coppia massima, con consumi di 8,1 litri/100 km nel ciclo misto.