Salone di Parigi 2016

Mercedes ML63 Widestar by Brabus a Ginevra

Mercedes ML63 Widestar by Brabus a Ginevra
da in brabus, Mercedes, Mercedes ML, Salone di Ginevra 2016, Tuning
Ultimo aggiornamento:

    Davvero bello il Salone di Ginevra, c’è spazio per tutto, purchè si parli di auto, dalle concept più strane a quelle di prossima trasformazione in auto definitive, dalle ultime novità delle Case, alla riedizione di nuovi modelli e, poi, quest’anno, c’è tanto spazio messo a disposizione del aziende specializzate di tutto il mondo in fatto di tuning.

    Un esempio ce lo da la Brabus con la Mercedes ML63 Widestar che ha reso questo modello un vero bolide grazie ai diversi interventi operati nel propulsore e non solo. Modifiche all’elettronica del motore e all’impianto di aspirazione hanno fatto si che i cavalli totali divengano 550, con una coppia di torsione passata da 630 a 650 Nm che nei fatti, significano un’accelerazione, da 0 a 100 orari, in poco meno di 5 secondi.

    Anche la velocità massima è aumentata rispetto alla vettura cui si ispira la ML63 Widestar, che oggi raggiunge i 275 km/h contro i 250 della Ml 63. A seguito delle maggior potenze, sono aumentati anche i diametri delle ruote, passati nella versione elaborata a 23 pollici e montano pneumatici ribassati più grandi nel formato di 315/25 R 23, stessa cosa avvenuto all’impianto frenante con ben 12 nuovi pistoncini e dischi autoventilati di maggiore spessore rispetto alla vettura tradizionale, cui si accompagnano nuove sospensioni più rigide che hanno ribassato l’assetto complessivo della vettura di circa 30 mm.

    Esteticamente la ML 63 Widestar si presenta con un generoso spoiler posteriore cui segue un vistoso e avvolgente paraurti al cui interno sono stati ricavati gli alloggiamenti per i doppi scarichi cromati gemellati in acciaio inox che, oltretutto, conferiscono grande sportività e aggressività alla vettura.

    Facile, all’interno, recepire appieno il lavoro di Brabus in grado di marchiare le proprie auto in maniera ineguagliabile; laddove si respira aggressività e sportività portata agli estremi, c’è il lavoro di questo importante preparatore, così, come al solito, assistiamo ai nuovi sedili in cuoio con cuciture appositamente lasciate a vista alla cui sommità campeggia il marchio Brabus, il tutto, in un tripudio di forme e di colori che culminano laddove la pelle, anche dei rivestimenti, lascia il posto all’elegantissima Alcantara, cui si contrappone, a scelta, il ricorso all’alluminio della pedaliera e di altri profili lasciati a vista.

    Infine, l’elettronica e la massima tecnologia traspaiono e fanno da padrone all’interno della vettura, lo constatiamo immediatamente scorgendo gli schermi 16/9 a 7 pollici di grandezza che comprendono il lettore DVD alloggiato nei sedili in direzione posteriore a scomparsa, mentre come optional è possibile optare anche per una protezione degli schermi mediante il ricorso al legno pregiato. Si aggiunga a questo, un potente impianto radio/CD/MP3 con 12 altoparlanti integrato nella console centrale con un sofisticato navigatore satellitare e col sistema Bluetooth. Per il resto, la dotazione di serie è la stessa completa e sofisticata della vettura da cui la Brabus Widestar trae spunto.

    Non ancora ufficializzati i prezzi.

    502

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN brabusMercedesMercedes MLSalone di Ginevra 2016Tuning Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:19

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI