Migliori auto del 2017: la classifica [FOTO]

Il mercato dell'auto sta dando segnali positivi e le case automobilistiche lo assecondano con tante novità interessanti.

da , il

    Migliori auto del 2017: la classifica - Spesso capita di chiedersi – o che ci venga chiesto – quali siano le migliori auto attualmente in circolazione. Non è certo una domanda semplice, perchè ci sono davvero tante variabili in gioco. Il 2017 si sta dimostrando abbastanza positivo dal punto di vista della ripresa del mercato dell’auto, che finalmente dopo anni di agonia sta continuando a dare segnali positivi. Di pari passo le case automobilistiche lanciano diverse novità interessanti da diversi fronti: ci sono stati diversi nuovi SUV, ma anche alcune sportive che sanno appagare chi ama la buona guida. Insomma, finalmente buone notizie per il mercato dell’auto in generale. Andiamo a scoprire quali sono state le novità più interessanti di questo 2017.

    10. Fiat 500L

    Ha debuttato da pochissimo: la nuova Fiat 500L 2017 è uno dei modelli di maggior successo in Italia, e in assoluto la monovolume più venduta. Si presenta sul mercato con un corposo restyling a livello di esterni, interni e contenuti. E si fa in tre la nuova Fiat 500L: le sue versioni si chiamano Urban (quella normale), Cross (la versione crossover) e Wagon (quella lunga). Il design conserva le affinità con la linea dell’iconica 500 del 1957, senza però stravolgere le caratteristiche che hanno decretato il successo della serie attuale. Il nuovo modello ha rinnovato il 40% dei suoi componenti. La tecnologia e la meccanica si sono allineate alle ultime evoluzioni, in particolare nei sistemi di sicurezza e connettività.

    9. Fiat Tipo

    La Fiat Tipo è sicuramente una delle novità di maggior successo degli ultimi anni. Non solo segna il ritorno di una Fiat nel segmento C, ma amplia anche l’offerta “razionale” del Brand con tre diversi tipi di carrozzeria (berlina tre volumi, berlina due volumi e station wagon). Il nome scelto è quello della storica berlina due volumi degli anni Ottanta e primi anni Novanta e punta proprio sull’effetto nostalgia. Il valore è stato messo al primo posto durante la progettazione della vettura: “skills, no frills” è stata la parola d’ordine. Andate al sodo, giusto per capirci. Le sue forme filanti sono aggressive e riuscite, tanto da risultare piacevole in tutte le sue versioni. L’offerta sul mercato è ampia: motori berlina, diesel e GPL con potenze fino a 120 cavalli e diversi livelli di allestimento. Il rapporto qualità-prezzo è uno dei migliori attualmente.

    8. Ford Fiesta

    Sono passati ben 8 anni da quando l’attuale utilitaria Ford venne presentata. Un lasso di tempo decisamente lungo, che richiede il lancio della nuova Ford Fiesta 2017, già disponibile nei concessionari. Il prezzo della versione entry-level parte da 14.250 Euro e la scelta delle motorizzazioni ricade su alimentazioni benzina o diesel al momento del lancio. L’utilitaria si presenta più grande di qualche centimetro nelle dimensioni rispetto alla precedente versione e gli interni ora sono più curati e con molta tecnologia a disposizione. E’ interessante sottolineare l’ampiezza della gamma: la nuova Fiesta è disponibile in quattro differenti versioni, che vogliono cercare di rispondere alle esigenze più diverse della clientela del segmento B.

    7. Jeep Compass

    La nuova generazione della Jeep Compass ha ben poco a che spartire con la vecchia e cerca di imporsi nel segmento dei C-SUV con una proposta molto interessante. Per stessa volontà di Jeep la nuova Compass si rifà in buona parte alla Jeep Grand Cherokee per quanto riguarda il look e risulta decisamente gradevole all’interno del panorama delle concorrenti. Gli interni hanno un aspetto razionale e solido, come ci si aspetta da una Jeep, ma nel complesso la qualità dei materiali non delude. Molto avanzato il sistema di infotainment, disponibile nelle versioni da 5, 7 ed 8,4 pollici. E’ lunga poco meno di 4,40 metri e parte da circa 25.000 euro: ha le carte in regola per andarsi ad imporre in uno dei segmenti più popolari al momento.

    6. Mini Countryman

    Arriva alla seconda generazione, Mini Countryman. E’ un progetto tutto nuovo, nato sul pianale UKL, che offre dimensioni maggiori specialmente nel passo, che cresce di ben 75 millimetri e arriva a 2 metri e 67, per una lunghezza complessiva di 4 metri e 30 centimetri. Un dettaglio che avvantaggia l’abitabilità interna. Lo stile è stato rivisto, soprattutto nel taglio del frontale e dei gruppi ottici. Elevati i contenuti tecnologici, dai sistemi di assistenza alla guida alla connettività, senza tralasciare l’automazione del portellone posteriore.

    5. Seat Ibiza

    Arriva alla quinta generazione la Seat Ibiza e sposa il corso stilistico di Leon e Ateca, reinterpretandolo. La novità principale è rappresentata sicuramente dal nuovo pianale, più rigido, ma soprattutto ottimizzato nello sfruttamento degli spazi. Dimensioni esterne invariate in lunghezza, stravolge le misure di passo e carreggiate: tanto spazio in più per passeggeri e bagagli, con un vano da oltre 350 litri. Nuova Seat Ibiza 2017 ha motori rinnovati, specialmente sul fronte benzina, e in un secondo momento ci sarà anche una nuova Seat Ibiza a metano, con l’inedito 1.0 turbo TGI da 90 cavalli oltre alle versioni diesel.

    4. Volvo XC60

    La nuova Volvo XC60 2017 è il SUV di medie dimensioni della casa svedese, con un prezzo di listino che parte da 50.800 Euro ed è disponibile con motori benzina, diesel e versioni ibride. Si presenta con un design robusto e linee muscolose, con fari e gruppi ottici che ricordano quelli della sorella maggiore XC90 e anche S90, così come gli interni: eleganti è dir poco. La calandra e tutta la parte anteriore rispecchia il nuovo filone in termini di design di Volvo. Il bagagliaio propone una discreta capacità di carico, buoni i consumi ed econome le ibride. Tra le caratteristiche tecniche della Nuova XC60 2017 troviamo la trazione integrale AWD e cambio automatico sequenziale ad otto marce Geartronic per tutte: benzina, diesel e ibride.

    3. Range Rover Velar

    Range Rover Velar è il quarto SUV della Land Rover. Dimensioni appena più contenute del Range Rover Sport, resta un veicolo dalla massa imponente, in cui il design gioca comunque un ruolo molto importante. Tanta tecnologia raffinata, notevoli capacità nell’uso in fuoristrada, motori Ingenium a quattro cilindri 2.0 a benzina e diesel, oltre ai V6 da 3 litri. Interni molto lussuosi e decisamente moderni, in cui i pulsanti lasciano il posto a due display touchscreen. E’ un SUV che promette anche ampio spazio per i bagagli, 632 litri di volume in configurazione classica, diventano 1.731 litri abbattendo i sedili posteriori.

    2. Volkswagen T-Roc

    Arriva la Volkswagen T-Roc: un crossover di piccola taglia (segmento B) è l’ideale per guadagnarsi una buona fetta di vendite in Europa, come hanno insegnato i successi di Renault Captur o Peugeot 2008. Il frontale è aggressivo, con fari a sviluppo orizzontale di piccole dimensioni idealmente raccordati alla generosa mascherina centrale. Le dimensioni della Volkswagen T-Roc 2018 sono compatte: 4.234 mm di lunghezza (252 mm più corta di una Tiguan, per capirci), 1.819 mm di larghezza, 1.573 mm di altezza e 2.603 mm di passo. Gli interni, come era prevedibile, sono simili a quelli della nuova Polo, con un ampio display touchscreen che domina la consolle centrale e la possibilità di avere come optional il cruscotto completamente digitale.

    1. Alfa Romeo Stelvio

    Ha debuttato da poco l’Alfa Romeo Stelvio 2017, il primo SUV della storia della casa del Biscione. Ha un look sportivo e personale, il family feeling ed il pianale della Giulia ed una gamma di motori in alluminio di ultima generazione. Il frontale riprende le forme della Giulia, ma le porta su proporzioni da sport utility. Nella vista laterale spicca la leggerezza e la pulizia delle forme, che convergono in un posteriore contraddistinto da un lunotto molto inclinato e gruppi ottici a LED. Inizialmente è disponibile solo con la trazione integrale Q4. A benzina ci sono i 2.0 quattro cilindri turbo ed il 2.9 V6 biturbo, mentre a gasolio i 2.2 quattro cilindri.