Motor Show Bologna 2016

Milano AutoClassica 2015: le 10 auto più belle senza età

Milano AutoClassica 2015: le 10 auto più belle senza età
da in Auto d'epoca, Salone auto
Ultimo aggiornamento: Lunedì 23/03/2015 11:01

    Fra le centinaia di automobili esposte a Milano AutoClassica 2015, sono molte quelle che meriterebbero di sfilare in un concorso d’eleganza. Abbiamo provato a fare una timida selezione, cercando le dieci auto più belle. Un compito quanto mai difficile. Tutte le vetture qui elencate potrebbero tranquillamente occupare la prima posizione. E tante altre ancora non avrebbero certo sfigurato. Ma una scelta andava pure fatta. Criteri? Gusto personale, rarità, fate voi. Se ne potevano scegliere anche altre dieci, senza timore di sbagliare. Non tutte le auto inserite in questa graduatoria sono storiche; ma quelle di attuale produzione lo diventeranno senza dubbio alcuno, quando avranno accumulato qualche decina d’anni. In realtà, ancora prima. Per quanto riguarda chi scrive, anche subito.

    10 – Alfa Romeo 4C

    Anche se nuova, la 4C è certamente una “instant classic”. Durante Milano AutoClassica 2015 la vettura bianca della foto è stata protagonista assoluta dei test drive offerti ai visitatori. In un giro sul cortissimo tracciato ricavato sopra la rampa del padiglione 18, gli appassionati hanno potuto provare di persona l’irripetibile ebbrezza di questa leggerissima belva corsaiola (solo 895 Kg, spinti da 240 cavalli).

    9 – Ferrari 340 MM Spider Scaglietti
    ferrari 340 mm spider scaglietti

    E’ una delle tre “regine” del salone. Rarissima auto da corsa prodotta nel 1953, ne sono stati costruiti solo 4 esemplari. Il modello esposto è uno dei due carrozzati originariamente dalla Touring; in seguito ad un incidente venne ricarrozzato da Scaglietti. Monta un V12 da 280 cavalli. Venne pilotata da assi del calibro di Alberto Ascari e Mike Hawthorn.

    8 – Citroën DS 19 cabriolet Henri Chapron
    citroen ds 19 cabriolet henri chapron

    Nel suo 60° anniversario, la Citroën DS è stata degnamente rappresentata a Milano AutoClassica. Molto suggestivo l’esemplare in questione, una 19 del 1960 in versione cabriolet. Questa serie speciale fu disegnata nientemeno che da Henri Chapron, uno dei carrozzieri più importanti della storia automobilistica francese. Le sue intepretazioni della DS sono tra le più memorabili.

    7 – Lamborghini Aventador LP 750-4 Superveloce
    lamborghini aventador lp 750 4 superveloce

    Stesso discorso della 4C: questa Lamborghini nuova di fabbrica nasce già classica. Presentata poche settimane fa, l’attributo “Superveloce” di questa Aventador non è un gioco di marketing. Supera i 350 Km/h, accelerazione 0-100 in 2″8 e frenata da 100 Km/h in 30 metri. Il V12 6.5 frusta ben 750 cavalli che si trasformano in tori scatenati. Lamborghini purosangue.

    6 – Lamborghini Miura P400 SV
    lamborghini miura p400 sv

    Arriva dal museo Lamborghini di Sant’Agata Bolognese. La Miura, uscita dalla matita di Bertone, fu presentata nel 1966 e innescò una vera rivoluzione tra le auto sportive. I progettisti Gian Paolo Dallara e Paolo Stanzani scelsero di collocare il motore in posizione centrale, come nelle competizioni; ma, a differenza dei concorrenti, lo montarono trasversalmente anziché longitudinalmente. Questa soluzione consentì una notevole riduzione degli ingombri. L’esemplare in questione è una SV, cioè Superveloce, del 1971, da 385 cavalli. Ne vennero prodotte solo 150 unità.

    5 – Alfa Romeo Giulietta 1300 Sprint
    alfa romeo giulietta 1300 sprint

    Un altro capolavoro di Bertone, questa Giulietta Sprint è del 1964, uno degli ultimi esemplari prodotti. Ha gli stessi interni della sua erede, la Giulia Sprint GT. Fu l’ultima versione della Giulietta, pensata per il pubblico più giovane. Il motore 1.3 da 80 cavalli, su un corpo vettura molto leggero, la spingeva fino a 170 Km/h.

    4 – Ferrari 500 TR
    ferrari 500 tr

    E’ la mitica Testa Rossa (TR, appunto). Una delle tre regine di Milano AutoClassica 2015. Modello da corsa, pensato per il campionato del mondo vetture sport, questa barchetta fu costruita dal 1956 (come l’esemplare esposto) al 1957. Progettata da Vittorio Jano, disponeva di un telaio tubolare da soli 680 Kg. Era spinta da un motore 4 cilindri da 180 cavalli.

    3 – Maserati A6GCS/53
    maserati a6gcs 53

    Una delle tre regine di Milano AutoClassica 2015. Vettura biposto da competizione, il suo motore era derivato dalla Formula 2. Due litri, erogava 170 cavalli; doppio albero a camme in testa, basamento in ghisa e monoblocco in lega. Raggiungeva i 235 Km/h. Costruita dal 1953 al 1955 in 50 esemplari. La vettura esposta è del 1954. La sigla sta per Alfieri, 6 cilindri, Ghisa, Corsa, Sport.

    2 – Maserati A6G-54 Coupé Allemano
    maserati a6g 54 coupe allemano

    Bellissima e con tanta sostanza. Motore a 6 cilindri in linea 2.0, 150 cavalli, 840 Kg, 200 Km/h. Era una coupé 2+2. Costruita dal 1954 al 1957. Questo esemplare è del 1955, disegnato da Serafino Allemano, uno dei carrozzieri più rinomati nel secondo dopoguerra. La Maserati costruì solo 60 esemplari della A6G-54. Il telaio tubolare aveva longheroni e traverse. Le sospensioni anteriori erano a quadrilatero e molle elicoidali, mentre quelle posteriori avevano un ponte rigido e balestre. Entrambe usavano ammortizzatori idraulici Houdaille.

    1 – Ferrari 275 GTB
    ferrari 275 gtb

    Qui si trascende dall’automobile e si deve parlare di opera d’arte. Elegante, perché è italiana. Aggressiva, perchè è una Ferrari. L’esemplare in mostra a Milano AutoClassica 2015 appartenne al grande pilota Lorenzo Bandini il quale, al volante delle vetture di Maranello, vinse la 24 ore di Le Mans, la 24 ore di Daytona, la Targa Florio, la 1.000 Km di Monza e anche il GP d’Austria di F.1 del 1964. Era prima guida del team Ferrari di Formula 1 quando morì in un terrificante incidente durante il GP di Montecarlo del 1967. La Ferrari 275 GTB venne prodotta dal 1964 al 1968. Il 275 indica il volume del motore per ogni cilindro (era un V12); totale 3.300 cc e 300 cavalli; le lettere significano Gran Turismo Berlinetta. L’esemplare esposto a Milano è del 1965 e ha vinto diversi concorsi d’eleganza.

    1126

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI